Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Presentata la gamma melone per il 2018 di Enza Zaden

Il 28 e 29 novembre Enza Zaden Italia ha organizzato un ciclo di tre incontri tecnici, che hanno toccato Casalmaggiore, Porto Tolle e Poggio Rusco, allo scopo di presentare l'assortimento varietale di melone per il 2018. Enza Zaden coglie l'occasione innanzitutto per ringraziare i numerosissimi partecipanti alle tre serate e tutto lo staff impegnato nella riuscita di questi eventi.

Nel corso degli incontri lo staff tecnico-commerciale di Enza Zaden Italia ha dato a tecnici e produttori alcuni consigli colturali per esprimere al massimo il potenziale quali-quantitativo delle nostre cultivar di melone.

L'attenzione è stata posta principalmente sulle seguenti cultivar:

E 815024 F1 (Retato senza fetta a buccia tradizionale TSL)
Cultivar adatta per coltivazioni precoci in serra, tunnel e tunnel removibile.

E 815024 F1 è l'unica cultivar di melone che consente di arrivare a raccolta nella prima metà di maggio al Nord Italia con un prodotto anticonvenzionale destinato a mercati d'élite che sanno apprezzare e ricercano i veri sapori di una volta!

La pianta è di ridotta vigoria ed estremamente generativa, con eccellente capacità di allegagione, elevata tolleranza all'oidio e tolleranza alla colonizzazione dell'afide del cotone. Il notevole pacchetto di resistenze, unitamente alla presentazione estremamente riconoscibile, ne fanno una cultivar indicata anche per le coltivazioni biologiche.

Il frutto, di forma tonda e pezzatura compresa tra 1 e 1,5 Kg, abbina un aspetto estremamente riconoscibile a caratteristiche organolettiche superiori. Il colore dell'epicarpo vira al giallo intenso a maturazione. La polpa è di colore salmone, molto succosa e dotata di intenso aroma che ricorda le tipologie del passato.

Lo sviluppo della pianta va accompagnato evitando eccessive spinte vegetative che potrebbero poi favorire l'insorgere di seccume fisiologico.

Resistenze: HR:Fom:0,1,2 | IR:Gc:1/Px:1,2,5/Ag



Giasone F1 (Retato italiano a buccia verde LSL)
Cultivar adatta a coltivazioni precoci in serra, tunnel e tunnel removibile.

Giasone F1 è l'unica cultivar di melone a lunga conservazione che presenta una marcata componente aromatica e un colore di buccia che a maturazione schiarisce significativamente, consentendo di ottenere un frutto maggiormente in linea con le preferenze di consumo.

La pianta è vigorosa, dal fogliame scuro, con forte apparato radicale ed ottima tolleranza alle basse temperature.

Il frutto ha una presentazione attraente, con forma tonda, rete densa ed uniforme e meridiani verde scuro ben definiti. La polpa è di colore arancione intenso, molto aromatica, succosa, dotata di elevato contenuto zuccherino anche in uno stadio incompleto di maturazione. Buona pezzatura anche nei trapianti più precoci. Elevata conservabilità (LSL) con eccellente tenuta in frigoconservazione.

Il momento suggerito per la raccolta è indicato dall'inizio dell'abscissione del peduncolo.

Si raccomanda di evitare eccessi vegetativi e di favorire una precoce allegagione. In caso di difficile bilanciamento si consiglia di procedere con interventi di cimatura. Si consiglia di non spingere la pezzatura sulle date di trapianto più tardive.

Resistenze: HR: Fom:0,1,2/MNSV | IR: Px:1,2



Iperione F1 (Retato italiano a buccia tradizionale ESL)
Cultivar adatta per coltivazioni medie in serra, tunnel, tunnel removibile e TNT.

Iperione F1 è il perfetto equilibrio tra le esigenze dei moderni processi produttivi e distributivi e soddisfazione del consumatore! L'elevata qualità organolettica di questa cultivar, le alte rese che consente di raggiungere e la buona tenuta in post raccolta consentono di soddisfare l'intera filiera fino al consumatore finale. Un frutto profumato, buono e dall'aspetto fresco.

La pianta è forte, dal fogliame scuro, caratterizzata da abbondante fioritura e allegagione.

Il frutto ha una presentazione estremamente attraente, con forma tondo-ovale, rete forte e meridiani verde scuro ben definiti e persistenti, caratterizzato da un lento viraggio al giallo crema dell'epicarpo. La polpa è soda, succosa, di colore arancione intenso, molto aromatica e dotata di ottimo contenuto zuccherino.

Il momento ottimale per la raccolta è indicato dall'inizio dell'abscissione del peduncolo: in questo stadio l'epicarpo sta iniziando a virare verso un giallo crema tenue e completerà il viraggio gradualmente nei giorni successivi alla raccolta.

Si consiglia di favorire un adeguato sviluppo della pianta, anche con opportune somministrazioni di microelementi, in particolare Fe, Mn, B e Mo, che Iperione F1 assorbe in quantità significativamente elevate, e di non anticipare il momento dell'allegagione

Resistenze: HR: Fom:0,1,2 | IR: Px:1,2,5/Ag



Aiace F1 (Cantalupo retato suturato a buccia verde LSL)
Cultivar adatta per coltivazioni in piena aria e serra/tunnel tardivi, specialmente in secondo raccolto.

La pianta è vigorosa, dal fogliame scuro, caratterizzata da un'abbondante emissione di getti ascellari e da un'elevata tolleranza all'oidio. Il gene di resistenza VAT conferisce una duplice tolleranza alla colonizzazione dell'afide del cotone e ai virus da esso trasmessi. Queste caratteristiche, unitamente alla tolleranza ai trattamenti fogliari a base di zolfo, rendono questa cultivar particolarmente indicata per le produzioni biologiche.

Il frutto di pezzatura compresa tra 1 e 1,5 Kg ha una presentazione estremamente attraente, con rete marcata, meridiani verde scuro ben definiti e forma tonda, leggermente ovalizzata, che ne facilita il confezionamento. Il picciolo di notevole spessore rimane vitale a lungo, conferendo una persistente sensazione di freschezza.

Polpa molto consistente, di colore arancione intenso e dotata di elevato contenuto zuccherino. Il maggiore spessore della buccia rispetto alla media delle cultivar commerciali della stessa tipologia conferisce una maggiore tolleranza alle spaccature in presenza di stress idrici e, unitamente alla rete più forte, limita i danni meccanici in post-raccolta. Elevata conservabilità (LSL) con eccellente tenuta in frigoconservazione.

L'elevato contenuto zuccherino e l'ottima pigmentazione della polpa anche in uno stadio incompleto di maturazione, unitamente all'elevata tenuta in campo alla sovrammaturazione, consentono di ridurre notevolmente i costi di raccolta.

Il momento suggerito per la raccolta è indicato dal viraggio di parte dell'epicarpo al giallognolo. Si raccomanda di evitare eccessi vegetativi e di favorire una precoce allegagione, evitando di ricorrere a coperture in tessuto non tessuto, o, laddove queste si rendano necessarie, provvedendo ad una loro precoce rimozione.

Resistenze: HR: Fom:0,1,2 | IR: Px:1,2,5/Ag



Glauco F1 (Charentais semi-retato a buccia tradizionale ESL)
Cultivar adatta per coltivazioni tardive in pieno campo e coltura protetta, specialmente in secondo raccolto.

Glauco F1 è la cultivar ideale per approcciare sia mercati esteri sia la GDO italiana con un prodotto di pezzatura ridotta, presentazione attraente e profumato.

La pianta è forte, ben bilanciata, caratterizzata da un'abbondante emissione di getti ascellari e da un'ottima capacità di allegagione. Elevata tolleranza all'oidio e gene di resistenza VAT che conferisce una duplice tolleranza alla colonizzazione dell'afide del cotone e ai virus da esso trasmessi. Queste caratteristiche, unitamente alla tolleranza ai trattamenti fogliari a base di zolfo, rendono questa cultivar particolarmente indicata per le produzioni biologiche.

Il frutto di pezzatura uniforme e stabile intorno a 1 Kg in coltivazioni in piena aria, può arrivare a 1,4/1,5 Kg in serra tardiva su terreni sciolti. La presentazione è estremamente attraente, con forma tonda, rete densa ed uniforme e meridiani verde scuro ben definiti e persistenti, caratterizzata da un lento viraggio al giallo crema dell'epicarpo. Il picciolo di notevole spessore rimane vitale a lungo, conferendo una persistente sensazione di freschezza. La polpa è soda, di colore salmone e dotata di buon contenuto zuccherino.

Il maggior spessore della buccia rispetto alla media della tipologia charentais conferisce una maggiore tolleranza alle spaccatura in presenza di stress idrici. Buona conservabilità (ESL) con superiore tenuta in frigoconservazione rispetto alla media della tipologia.

Il momento suggerito per la raccolta è indicato dall'inizio del viraggio al giallo crema dell'epicarpo. Si consiglia di favorire un moderato lussureggiamento in modo da assicurare un'adeguata copertura dei frutti.

Resistenze: HR: Fom:0,1,2 | IR: Px:1,2,5/Ag

Per ulteriori informazioni sulla nostra gamma meloni vi invitiamo a rivolgervi al seguente contatto: Mario Noviello (Sales Manager) - tel. 366 5756818, oppure trovate il vostro agente di zona sul sito di Enza Zaden nella sezione Prodotti & Servizi.

----
Le informazioni varietali qui fornite da o per conto di Enza Zaden sono soggette a disclaimer disponibile sul sito di Enza Zaden nella sezione Prodotti & Servizi.

Contatti:
Enza Zaden Italia Srl
SS 1 Aurelia km 96+710 (lato mare)
01016 Tarquinia (VT)
Tel.: (+39) 0766 855196
Fax: (+39) 0766 850107
Email: info@enzazaden.it
Web: www.enzazaden.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto