Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Svezia: le giornate piu' brevi mettono a rischio la qualita' dei cetrioli

In Svezia le giornate diventano rapidamente più corte a ottobre. Questo significa che potrebbero verificarsi problemi di qualità nei cetrioli. Il coltivatore di cetrioli Rickard Jönsson resta comunque positivo e ha fiducia nel futuro. Sebbene il mercato svedese non sia sempre tra i più facili, Rickard non invidia affatto la contro parte olandese.


Il produttore di cetrioli Rickard Jönsson (Frillestad Vaxt) e Peter Horvath (Odlarlaget).

Al confine della proprietà c'è un grande mucchio di trucioli di legno. Appena fuori dalla serra, in un capanno separato, questi trucioli finiscono in una grande stufa. Il calore generato scalda la serra fino a una temperatura adeguata. La Svezia ha solo qualche decina di produttori di cetrioli e Rickard Jönsson di Frillestad Vaxt è uno dei più grandi nel paese scandinavo. I trucioli di legno che vengono utilizzati per alimentare la stufa sono un sottoprodotto che arriva dall'enorme settore del legno svedese.


La serra viene scaldata bruciando trucioli di legno, un sottoprodotto dell'importante industria del legno.

"L'interesse sui prodotti ortofrutticoli locali sta aumentando - ha dichiarato Rickard - Quindi speriamo in un futuro roseo". La serra ha una resa di circa 220 cetrioli per metro quadro (74 kg). La superficie del complesso è di 38.000 mq e produce due raccolti all'anno. "Ho provato a farne tre, ma poi è difficile conservare l'equilibrio giusto e tenere lontani gli insetti".



Acque sotterranee non filtrate
La stagione è cominciata prima quest'anno, nelle prime settimane dell'anno. La domanda, tuttavia, era esigua. "Nella prima settimana di maggio il clima è stato molto soleggiato e abbiamo avuto rese produttive elevate - ha continuato Rickard - Eppure in quel periodo il consumo era quasi inesistente". Nelle prime settimane di giugno, intorno alla notte di mezza estate, domanda e produzione hanno raggiunto il picco. Rickard porta i cetrioli prodotti in serra al mercato attraverso l'organizzazione di produttori Odlarlaget. Si tratta di una delle tre organizzazioni di produttori principali della Svezia e l'asta dedicata a cetrioli più grande nel paese.

"Abbiamo un prodotto pulito. Non abbiamo bisogno di filtrare le acque che preleviamo dal suolo e non usiamo quasi alcun agrofarmaco - ha spiegato Rickard - Abbiamo anche un tempo di trasporto breve. I prodotti ortofrutticoli locali fanno bene all'economia". Ci sono molti romeni e lituani che lavorano nella serra. "Non abbiamo problemi di manodopera". A ottobre chi raccoglie va in serra due volte alla settimana. Durante il picco di stagione si raccolgono molti più cetrioli. Dopodiché, i cetrioli vengono imballati entro 90 minuti dalla raccolta.


Rickard mostra un cetriolo nella sua serra.

Meno pressione dalle banche
"Uno dei fattori di rischio è che abbiamo meno luce". La stagione termina alla fine di ottobre, inizi novembre, quando le giornate diventano troppo corte. "Con la luce artificiale si può coltivare colture per tutto l'anno, ma i prezzi sono la nota dolente". Nei bui mesi invernali il cetriolo locale ottiene prezzi di 2 euro/kg. Rickard non usa l'illuminazione artificiale. "Non ci vedo un vantaggio economico. Nei mesi estivi abbiamo più luce di quanta potremmo utilizzarne e la stagione comincia nuovamente nelle prime settimane dell'anno".



Sebbene la sua serra sia equipaggiata con tecnologia olandese e lavori con la Michelle, una varietà olandese coltivata in substrato, Rickard vede una grande differenza tra la sua attività e quelle del settore olandese. "Abbiamo meno problemi con le banche - ha riferito - Investiamo solo denaro che già abbiamo. I produttori olandesi sembra che abbiano l'attitudine a investire tutto".

Inoltre, tra i produttori olandesi c'è anche una competizione maggiore. In Svezia i produttori finanziano congiuntamente una campagna per portare l'attenzione sui cetrioli. Per rendere l'idea, Rickard ha aggiunto: "Ci sono pochissimi produttori nella zona e le temperature più basse si traducono in meno fitopatie".

Maggiori informazioni:
Peter Horvath
Odlarlaget
Tel.: +46 (0)42 499 01 12
Cell.: +46 (0)707 82 82 10
Email: Peter.horvath@svenskaodlarlaget.se
Web: www.odlarlaget.se

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto