Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Calibro grosso e buon sapore. Si aprono nuovi scenari

Tardiva d'ottobre: una selezione di nettarina che allunga il calendario

Una nettarina tardiva, adatta per il territorio italiano, che matura dopo il 20 settembre e che resiste bene sulla pianta fino alla prima decade di ottobre. Al momento si tratta solo di una selezione, ma è sotto osservazione per verificarne la produttività e shelf life.



Le foto di questo articolo sono state scattate il 6 ottobre scorso a Faenza (Ravenna), presso il campo sperimentale dei Vivai Daniele Neri. "Si tratta di una selezione molto interessante - segnala il breeder - che ha la caratteristica di essere molto tardiva. Vorrei segnalare che vendere nettarine a fine settembre - primi di ottobre, di buon gusto e grossa pezzatura, rappresenta un'opportunità economica non indifferente".



Abbiamo assaggiato questa Tardiva d'ottobre (potrebbe essere il futuro nome della selezione?) e al gusto si presenta come tradizionale, tendenzialmente acidula, ma con un °Brix comunque importante. Il calibro medio, sulla pianta, era compreso fra AAA e AAAA grazie alla tecnica di coltivazione adottata da Neri che si differenzia dalla classica per potatura, diradamento, irrigazione.



"Questa selezione mi piace particolarmente - aggiunge Neri - in quanto ha la polpa che si stacca dal nocciolo (spicca dall'osso, in gergo, ndr) e questo ne facilita il consumo. La polpa è consistente e i frutti presenti oggi sulla pianta (6 ottobre 2017, ndr) hanno avuto l'ultimo trattamento ai primi di settembre. Hanno una tenuta sulla pianta davvero prolungata, così come sullo scaffale".

Secondo il ricercatore, gli agricoltori dovrebbero valutare la PLV-Produzione Lorda Vendibile delle proprie pesche e nettarine nei mesi estivi, e poi farsi due conti. "Forse può convenire spostare parte della produzione sul tardivo? Secondo me sì - conclude Neri-. Abbiamo varietà molto interessanti (cfr. FreshPlaza del 26/09/2017) che raggiungono calibri importanti, se coltivate con una nuova mentalità, che metta al centro il consumatore, che faccia produrre meno frutti, stressando meno la pianta e ottenendo un sapore migliore, con remunerazioni più soddisfacenti. Cioè tutto l'esatto contrario di ciò che si fa oggi".

Contatti:
Daniele Neri Vivai Piante
Via Sacramora 15
48018 Faenza (Ravenna) - Italy
Tel./Fax: (+39) 0546 639169
Email: info@danielenerivivai.com
Web: www.danielenerivivai.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto