La pioggia ritarda la raccolta delle mele in Polonia

A causa delle forti piogge e del freddo registrato di recente, i maggiori produttori di mele della Polonia non hanno potutoraccogliere. Infatti, in una recente visita al gruppo Grojecki Owoc, si registrava un ritardo a causa delle cattive condizioni di raccolta.



Clicca qui pervisualizzare le foto scattate durante una recente visita alla Grojecki Owoc.

"E'troppo bagnato e fangoso per i nostri braccianti. Rimarranno nei loro alloggi finchénon saremo pronti per la raccolta. La maggior parte dei braccianti chereclutiamo provenie da Polonia e Ucraina e abbiamo scoperto che èsempre più difficile trovare l'equilibrio tra buoni salari e altrettanti profittiin questo settore. Paghiamo dei salari equi per assicurarci un certo numero dilavoratori, ma poiché per le mele il margine di profitto è basso, siamofortunati quando riusciamo ad arrivare al 5%. Anche la stagione attuale non ci staaiutando: è il secondo anno di fila che le aspettative non vengono rispettate, mal'attività continua, anche se ci sono molti costi". A dichiararlo Artur Chojnacki, responsabile delle vendite per ilgruppo Grojecki Owoc.



llgruppo è formato da 16 coltivatori di mele e comprende circa 200 ettari nellaregione di Grojec; la principale area di smistamento e stoccaggio è situataa Godzisz, e gestisce una media di 8.000 tonnellate a stagione. La zona ha unalunga storia di coltivazione di mele; Artur ha affermato che questo è dovutoal suo sviluppo durante l'era comunista. Successivamente alla caduta del comunismo in Polonia, era stata presa inconsegna dai coltivatori. Levarietà principali coltivate sono Champion, Golden Delicious, Jonagold e RedChief.

La produzione nella regione di Godzisz è di circa 100 ettari, anch'essa colpitadal gelo della scorsa primavera. "Il frutteto colpito dalle gelate si riconosce da mele di piccolo calibro o con la buccia rovinata. Abbiamo dei buoni sistemi di irrigazioneper proteggere le mele, insieme a quelli a spruzzo, ma ci sono stati comunquedei danni. Il gelo ha colpito gli alberi in maniera random. Gli alberi sonoproprio come gli esseri umani, alcuni sopravvivono e hanno una lunga vita, altrinon sono altrettanto forti".



Circa il 70% della produzione del gruppo va nei Paesi limitrofi,mentre il restante 30% in Africa e in Medio Oriente. Quando venne richiesto allaPolonia di mandare mele in Cina, Artur dichiarò che non era una cosa cheinteressava il Grojecki Owoc: "Il mercato cinese non è molto stimolanteper noi. Non ne vale la pena: c'è molta burocrazia, un'enorme pila di carte, e poiché la Cina è moltodistante, è maggiore la possibilità che accada qualcosa alle mele durante ilviaggio".

Clicca qui pervisualizzare le foto scattate durante una recente visita alla Grojecki Owoc.

Per maggiori informazioni:
Artur Chojnacki
Grojecki Owoc
Tel.: +48 506149911
Email: grojeckiowoc@op.pl
Web: www.grojeckiowoc.pl

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto