Parola di esportatore

Spagna: in passato settembre era il mese migliore per i mandarini

La campagna dei mandarini Iwasaki, Okitsu e Marisol è già iniziata per i produttori di Valencia e l'esportatore José Manuel Pardo.

"Le vendite sono regolari, nonostante i prezzi siano adeguati - ha spiegato l'esportatore - Le catene dei supermercati europee hanno iniziato a fare i propri ordini in anticipo, e c'è già domanda da parte dei Paesi baltici. Le vendite sui mercati tradizionali sono più complesse, sebbene la situazione sia migliore rispetto all'anno scorso. Gli acquisti di clementine e mandarini sul campo sono stati effettuati molto presto quest'anno, pagati a un prezzo medio superiore di 0,06 euro rispetto allo scorso anno. E' quindi leggermente più difficile immettere i frutti sul mercato. La concorrenza è rappresentata dalle varietà tardive dei mandarini dell'emisfero meridionale, che risultano però più costosi delle varietà Iwasaki, Okitsu o Marisol".



La varietà Clemenrubi presenta dei calibri ridotti quest'anno, stando all'esportatore, che è il motivo per cui preferiscono lavorare con altre varietà, come la Marisol. "Se trovassimo dei Clemenrubi di calibri maggiori, potremmo cambiare idea".

Secondo José Manuel Pardo, le varietà extra precoci non sono più redditizie per i produttori e gli esportatori spagnoli. "In passato settembre era il mese migliore di tutto l'anno per la nostra azienda, ma ora non siamo più soli. La precocità dei frutti era molto apprezzata sul mercato, ma ora c'è meno domanda e diverse aziende stanno pensando di abbandonare la produzione di queste varietà. Ecco perché abbiamo deciso di estendere la nostra stagione il più possibile attraverso la produzione di varietà di mezza stagione come la Clemenules, con la quale abbiamo lavorato fino a marzo dello scorso anno".

L'esportatore è specializzato in mandarini e clementine con foglia, che sono prevalentemente spedite in Gran Bretagna, Paesi Bassi, Belgio o Italia. "Non produciamo varietà precoci con foglia, e in genere aspettiamo quelle tardive con calibri maggiori. Abbiamo sempre buone aspettative a inizio stagione. Amo il mio lavoro e per ora non progettiamo di ampliarci. Rimaniamo sui 23.000 tonnellate circa e siamo felici così".

Per maggiori informazioni:
José Manuel Pardo
Tel.: +34 962 895 307
Cell.: +34 609612084
Email: josemanuelpardo@yahoo.es
Web: www.josemanuelpardo.es

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto