Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nuove tecniche per conservare piu' a lungo gli ortofrutticoli

Presto si potra' acquistare rucola 'fresca' nel bancone dei surgelati

Come sarebbe se varietà di insalata come la rucola potessero essere congelate e mantenere comunque freschezza, bell'aspetto e la loro struttura? Secondo quanto riferito da Eda Demir della società svedese Optifreeze, durante l'International Strawberry Congress, in futuro questo sarà possibile. "Attualmente stiamo facendo ricerche e i risultati sono molto promettenti". L'organizzazione è specializzata in tre diverse aree di business, ovvero OptiFreeze, OptiFresh e OptiDry. Un obiettivo importante dell'azienda è quello di ridurre lo spreco alimentare.


Rucola e mango prima e dopo l'applicazione di OptiFreeze.

Mercato dei surgelati in crescita
Il numero dei prodotti surgelati è in crescita. Entro il 2020 il mercato mondiale di questa categoria raggiungerà un valore di 290 miliardi di euro. Secondo le aspettative il volume di frutta e verdura surgelata sul mercato internazionale raggiungerà 28,2 milioni di tonnellate entro il 2020. L'UE è il principale mercato per frutta e verdura surgelata. I fornitori principali sono Belgio, Polonia, Paesi Bassi, Spagna e Francia.

Frutta surgelata
"Un problema con la frutta surgelata è che il prodotto una volta scongelato non ha più un bell'aspetto. Durante la surgelazione i prodotti si cristallizzano, generando danni all'interno delle pareti cellulari; nutrienti e struttura del prodotto quindi si perdono".

Nuove tecnologie
Nel mondo dei surgelati vengono sviluppate regolarmente nuove tecnologie. Queste aiutano, per esempio, a mantenere la qualità dei prodotti dopo lo scongelamento. OptiFreeze ha soluzioni sia per il settore della frutta e verdura surgelata sia per quello della IV gamma. Esistono tecniche anche per la disidratazione delle spezie. I processi sono diversi, ma tutti e tre i concept utilizzano il PEF (Pulse Electric Field).

PEF (Pulsed Electric Field)
L'azienda Optifreeze è stata fondata nel 2011 da ricercatori dell'Università di Lund. La società ha ottenuto un brevetto sul processo di surgelazione e scongelamento della frutta e verdura con la tecnica OptiCept. Eda Demir ha spiegato: "Mediante l'impregnazione sottovuoto vengono aggiunti zuccheri vegetali naturali al prodotto. Dopodiché, il prodotto viene sottoposto a una breve scarica elettrica ad alto voltaggio. Questa tecnica si chiama PEF (Pulsed Electric Field). Così facendo le membrane cellulari si aprono e possono accogliere gli zuccheri naturali al loro interno. Tramite lo shock riusciamo a costituire una membrana cellulare più forte".

Vantaggi
"I vantaggi per i clienti riguardano la conservazione di struttura, colore, aroma e sapore. Inoltre, viene conservato il prodotto originale e c'è meno spreco alimentare. Il processo non ha alcun impatto sulla salute. Demir ha mostrato esempi di prodotti prima e dopo il trattamento con OptiFreeze o Optifresh. Per esempio, i mango non trattati, dopo 13 giorni hanno assunto un colore brunastro, mentre con il trattamento hanno conservato l'ottima colorazione del prodotto fresco".

Al momento l'azienda sta conducendo diverse prove con OptiFresh su fragole, lamponi, more, insalata e pomodori.

Per maggiori informazioni: www.optifreeze.se

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto