Premio Bella Vigna: ecco i vincitori della prima edizione

Presso la Masseria Santa Chiara, tra Turi a Conversano (BA), grande successo di pubblico alla serata conclusiva della prima edizione del "Premio Bella Vigna" promossa dall'omonima associazione e sostenuta dagli sponsor che hanno creduto nell'iniziativa.



Il premio, che ha visto 60 aziende candidate alla competizione e 15 finaliste, è stato recepito con entusiasmo dalle aziende del territorio – segno che in agricoltura si è sempre più attenti alla valutazione dell'impatto ambientale e all'attuazione di produzioni sostenibili.



In tal senso, oltre ai premi per i primi tre classificati, è stato previsto anche il "Gran Premio Sostenibilità", dedicato all'azienda che ha rilevato parametri migliori nella gestione ecosostenibile del proprio vigneto.



Michele Melillo, promotore dell'evento culturale che ha premiato la buona pratica agronomica e i comportamenti virtuosi delle aziende: "L'iniziativa ha l'intento di contribuire a ridare entusiasmo a un comparto che sta vivendo un periodo di cambiamento. La crescita e il progressivo sviluppo dei nostri territori a forte vocazione viticola richiedono il raggiungimento di standard qualitativi elevati, che caratterizzino le nostre produzioni sul mercato globale. Un grappolo gigante non è più rappresentativo della qualità di un intero vigneto"

Di seguito, le aziende premiate in questa prima edizione

Primo classificato
Il primo Premio nella classifica generale del Premio Bella Vigna è andato al Vigneto di varietà Timco dell'azienda Angela Saracino. Il vigneto ha ottenuto un punteggio di 90 punti su 100. Il vigneto è stato premiato in particolare per il largo sesto di impianto, l'irrigazione per subirrigazione, l'uso di sovesci e non-coltura, l'accurata selezione e diradamento dei grappoli, l'utilizzo di tecnologie innovative per l'irrorazione e la qualità finale del prodotto.


Stefano Borracci con il primo premio vinto dall'azienda Angela Saracino.

Secondo classificato
Il secondo Premio nella classifica generale del Premio Bella Vigna è andato al Vigneto di varietà Italia dell'azienda Fratelli Valenzano. Il vigneto ha ottenuto un punteggio di 89,3 punti su 100, a solo pochi decimi di differenza rispetto al primo classificato. La giuria ha valutato positivamente qualità e colore dell'uva, la gestione con inerbimento e l'irrigazione sulla fila, nonché l'innovativo sistema di copertura con film plastici.


Vito Valenzano dell'azienda Fra.Va, seconda classificata.

Terzo classificato

Il terzo Premio nella classifica generale del Premio Bella Vigna è andato al Vigneto di varietà Allison dell'azienda Pasquale Lozupone. Il vigneto ha ottenuto un punteggio di 79,3 punti su 100. Qualità superiore del prodotto, impianto di irrigazione sulla fila, minima lavorazione e lotta integrata tra le caratteristiche del vigneto maggiormente premiate dalla giuria.


Francesco Lozupone, ritira il premio vinto dall'azienda Pasquale Lozupone, terza classificata.

Gran premio sostenibilità

Il Gran Premio Sostenibilità è stato vinto dal vigneto di uva Italia dell'azienda Borracci Stefano con il miglior punteggio di 48,5 nella categoria sostenibilità. I giudici hanno positivamente valutato il coraggio nell'applicazione di metodologie alternative nella lotta agli insetti.



L'azienda ha fatto uso, con successo, di insetti utili e piante attrattive riuscendo ad abbattere notevolmente il numero di interventi insetticidi. Inoltre l'azienda utilizza nel vigneto inerbimento permanente e irrigazione localizzata.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto