Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dati Ismea dal 31 ottobre al 6 novembre 2016

Sostanziale stabilita' di mercato per le pomacee

Per il comparto delle pomacee, la prima settimana di novembre 2016 si è conclusa con una sostanziale stabilità di mercato. Sono proseguite regolarmente le operazioni di raccolta per il kiwi la cui offerta è stata oggetto di una discreta attività della domanda. In incremento le quotazioni per l'uva da tavola a fronte di un prodotto dall'apprezzabile profilo, cui è corrisposta una buona attività della domanda. Sottotono l'andamento degli scambi per i cachi a fronte di un'offerta superiore alla domanda.

Mele da consumo fresco: quasi completate le operazioni di raccolta del prodotto che si stanno concludendo con lo stacco della varietà Cripps Pink. Sotto il profilo commerciale l'andamento delle contrattazioni è risultato in linea con la settimana precedente. Stabili sono risultate infatti le quantità domandate dal mercato interno. Si conferma più agevole invece il collocamento della merce sul circuito estero, dove in settimana sono state registrate le prime spedizioni di Golden, Stark Delicious e Gala verso i mercati dell'Arabia Saudita.


Clicca qui per un ingrandimento del grafico.

Per il prodotto di pianura l'attività di contrattazione è proseguita a ritmi lenti a fronte di una domanda che ha mostrato maggiore interesse per il prodotto proveniente dagli areali maggiormente vocati del Trentino Alto Adige, fatta eccezione per la Fuji per la quale si registra una migliore intonazione del mercato. Sotto il profilo delle quotazioni, nel complesso i prezzi hanno mostrato un incremento da imputare alla fine delle contrattazioni per il prodotto in azienda caratterizzato da prezzi inferiori.


Clicca qui per un ingrandimento del grafico.

Pere da consumo fresco: terminate le operazioni di raccolta del prodotto per cui le contrattazioni risultano ormai concentrate sulla merce in uscita da magazzino. A livello varietale ha trovato conferma il buon andamento delle vendite per l'Abate Fetel sempre oggetto di una discreta richiesta sia interna sia estera. Una regolare attività di scambio è stata osservata anche per Kaiser, Decana del Comizio e per le ultime quote di William, i cui quantitativi avviati sul circuito commerciale hanno continuato a incontrare una costante richiesta.


Clicca qui per un ingrandimento del grafico.


Uva da tavola: la settimana per l'uva da tavola si è conclusa con un rialzo delle quotazioni medie. Una buona attività della domanda si continua a osservare per il prodotto siciliano situazione che ha permesso gli operatori del settore di avanzare incrementi di prezzo. Sulla base di quotazioni tese al rialzo si sono svolti gli scambi anche per le uve pugliesi a fronte di una merce dal profilo qualitativo adeguato piuttosto contenuta cui è corrisposta una domanda interessata. Mentre per le uve metapontine il mercato ha mostrato una sostanziale stabilità sotto il profilo sia degli scambi sia delle quotazioni.

Cachi: è proseguita la raccolta del prodotto con disponibilità in ulteriore aumento. La merce dal profilo qualitativo non del tutto ottimale, avviato sui mercati è stata oggetto di una scarsa attività di scambio avvenuta sulla base di quotazioni stabili o cedenti. Solo sulla piazza di Verona è stato registrato un rialzo del listino da imputare esclusivamente alla fine delle contrattazioni del prodotto in azienda con quotazioni inferiori alla media.

Actinidia: stanno entrando nel vivo le operazioni di raccolta del prodotto che già a partire dalla precedente settimana hanno interessato gran parte degli areali produttivi vocati. La produzione che dovrebbe attestarsi su quantitativi inferiori alla scorsa campagna presenta una qualità decisamente migliore con calibri piuttosto sostenuti. Sotto il profilo commerciale le contrattazioni in azienda si sono svolte in un clima di discreto interesse e sulla base di quotazioni sostanzialmente stabili fatta eccezione per il prodotto forlivese i cui corsi hanno invece mostrato un assestamento al ribasso. Inoltre in settimana sono state registrate le prime contrattazioni per il prodotto in uscita da magazzino, per il quale si osserva un collocamento piuttosto fluido. Si evidenzia come, rispetto alla scorsa campagna, i prezzi si siano attestati su valori superiori.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto