Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

8-11 maggio 2017

Presentata ufficialmente a Milano Fruit&Veg Innovation

Una fiera calata in una realtà trasversale, in grado di permettere al settore ortofrutticolo di cogliere nuove opportunità di business. Una scelta appropriata, in una fase di mercato in cui una quota sempre maggiore di ortofrutta esce dalla dimensione della commodity per presentarsi confezionata, etichettata, con caratteristiche sempre più evidenti di servizio al consumatore.

E' questa la proposta di Fruit&Veg Innovation, a cui stanno lavorando Giustina Li Gobbi (nella foto a sinistra), exhibition manager di Tuttofood, e il suo staff. La contemporaneità (8-11 maggio a Milano Rho) e la stretta sinergia con Tuttofood permetteranno a Fruit&Veg Innovation di essere una fiera di nuova generazione, non una fiera alimentare in cui l'ortofrutta rischia di perdere la sua identità, non una fiera verticale in cui si ritrova sempre la stessa comunità di business, ma una proposta nuova e unica.

Fruit&Veg Innovation e Tuttofood sono state presentate nei giorni scorsi in Palazzo Lombardia a Milano in una affollatissima conferenza stampa, presenti l'ad di Fiera Milano Corrado Peraboni e l'assessore allo sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini.



Peraboni ha ricordato il recente patrocinio concesso a Fruit&Veg Innovation da Confagricoltura sottolineando come l'ortofrutta in fiera "troverà nuove opportunità di sviluppo nel confronto con le evoluzioni più attuali di tutto il food & beverage, in un contesto internazionale di incontro tra domanda e offerta. L'ortofrutta verrà valorizzata anche nell'ottica dello 'star bene' in sintonia con i nuovi stili di vita".

Novità importante sarà non solo una grande area dedicata al biologico - settore presente in conferenza stampa con il presidente di Federbio Paolo Carnemolla - ma l'eCommerce Food Lab, un hub di 1.000 mq in collaborazione con Digital Events che favorirà il networking tra operatori B2B, dove si svolgeranno workshop e conferenze dedicate all'innovazione. Inoltre, grazie a una partnership con Daymon Worldwide, leader mondiale nella consulenza alla GDO, numerose catene estere saranno coinvolte in un'agenda di incontri B2B con espositori e insegne italiane.

A livello nazionale, l'accordo sottoscritto con l'Alleanza Cooperative Italiane - Settore Agroalimentare, che riunisce le sigle Fedagri-Confcooperative, Legacoop Agroalimentare e Agci-Agrital, incrementerà la partecipazione di decisori d'acquisto qualificati dalle oltre 5.000 coop aderenti, che abbracciano tutti i settori merceologici e includono primarie insegne della GDO italiana.

Il concetto espositivo è far dialogare sotto lo stesso tetto l'ortofrutta con le migliori espressioni dell'agroalimentare italiano e internazionale. Ma un'occasione da non perdere per con l'ortofrutta italiana sarà anche la nuova Food Week che animerà Milano con sapori, esperienze, idee per otto giorni, dal 4 all'11 maggio: decine di eventi, dalle strade alle location più prestigiose, spazieranno dagli show-cooking al lifestyle ai laboratori, fino ad approfondimenti culturali e iniziative di solidarietà. Sarà una grande festa del mangiare sano che coinvolgerà tutta Milano, in un interscambio sempre più stretto tra quanto accadrà dentro e fuori dalla Fiera, tenendo fede allo spirito di Expo per i temi della nutrizione.

I dettagli della Food Week milanese sono ancora in progress, ma le prime indiscrezioni suggeriscono già, anche grazie alla collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano e Confcommercio, un palinsesto, secondo gli organizzatori, da far venire l'acquolina in bocca. Non mancheranno temi, progetti e presentazioni legati all'ortofrutta nelle sue svariate declinazioni.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto