ILFRES: bilancio molto positivo per il primo anno d'importazione dell'indivia belga a marchio proprio

di Rossella Gigli - Chief editor/Manager FreshPlaza.IT

"Soprattutto per quanto riguarda l'indivia belga commercializzata sotto il nostro marchio, possiamo confermare che la tendenza è positiva e in crescita: come volumi complessivi, rispetto all'anno precedente, siamo ad un +30% circa di commercializzato, ma va ricordato che nel 2013 abbiamo lavorato esclusivamente con marchi generici, prestando meno attenzione a questa referenza. Anche nel corso del 2014 la nostra campagna dell'indivia belga si è distinta in due momenti: la prima metà dell'anno nella quale abbiamo ancora commercializzato prodotto generico, mentre nella seconda metà abbiamo esordito con prodotto a marca Ilfres. Tutto ciò ci fa ben sperare per risultati a doppia cifra anche nel 2015". Così riferisce a FreshPlaza Raffaele Lasciarrea, sales manager di I.L.FR.ES. Srl, azienda leader nel mezzogiorno d'Italia nella distribuzione di prodotti ortofrutticoli d'importazione.



L'imprenditore spiega le ragioni del successo ricordando che la merce delle principali marche che arriva in Italia viene generalmente commercializzata da trader e operatori commerciali nordeuropei che si interfacciano con la produzione: "Lavorando così, il prodotto potrebbe avere già accumulato ore di stock nei magazzini prima della dell'esportazione e della messa in vendita, arrivando in Italia non sempre in maniera impeccabile. Per evitare che ciò accadesse, nel nostro caso abbiamo gestito un rapporto diretto e sinergico con la produzione".



L'indivia belga commercializzata a marchio Ilfres proviene esclusivamente dalla Francia, paese nel quale l'importatore italiano ha avviato una joint venture con un'azienda locale che figura tra le principali produttrici di indivia: "Con i nostri partner abbiamo definito le caratteristiche qualitative del prodotto rispetto agli elevati standard richiesti sopratutto dalla GDO nazionale italiana".

"I nostri validi produttori, grazie ad una programmazione mirata della coltura, hanno raggiunto livelli qualitativi elevati in ogni momento dell'anno e, anche nelle settimane tradizionalmente critiche, hanno potuto confezionare sempre un prodotto bianco e di alta qualità. La campagna di import è stata per tali ragioni soddisfacente, e la marca viene oggi riconosciuta per la sua qualità".



Di solito, per l'indivia confezionata, il cliente ordina dei bauletti "chiusi", per i quali il controllo merce viene effettuato a campione. Raffaele Lasciarrea spiega: "Il cliente si fida quindi di quello che ci troverà all'interno della scatola. Perché ciò avvenga, ha bisogno di un marchio che gli garantisca la serenità di poter lavorare con un articolo delicato e comunque di non elevatissima marginalità. Basta infatti un piccolo difetto in un singolo vassoio per deprezzarlo interamente; questo è il motivo per cui prestiamo la massima attenzione nel preservare adeguatamente, oltre che la qualità in produzione, anche la catena del freddo, almeno sino a quando il prodotto è nelle nostre mani. Anche la logistica a supporto ci permette di gestire una rotazione di prodotto rapidissima, dal confezionamento in Francia, alla consegna presso il cliente finale".



Per tutte le ragioni suddette, l'indivia belga ha un livello di fidelizzazione alla marca superiore rispetto alle altre verdure di importazione.

"Quest'anno, poi, - sottolinea Raffaele - l'attività di comunicazione e marketing a supporto della commercializzazione ci ha permesso di raggiungere target importanti e accontentare anche la clientela più esigente, o magari abituata a valutare il prodotto francese come ottimo, ma leggermente inferiore a quello olandese".

"Insieme ad alcuni clienti GDO abbiamo sviluppato delle attività di taglio prezzo e volantino, che hanno risposto discretamente bene alla prova delle vendite, riscuotendo interesse e curiosità da parte di nuovi clienti/consumatori inizialmente allettati dalle offerte promozionali ma che, una volta provata l'indivia, hanno deciso di acquistarla settimanalmente per un consumo più frequente".

Contatti:
I.L.FR.ES. di Lasciarrea R. & C. S.r.l.
Via Copenaghen, 7
Zona artigianale – Bisceglie (BT)
Tel.: (+39) 080 3925085
Fax: (+39) 080 3922162
Email: ilfres.srl@gmail.com
Web: www.ilfres.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto