Spagna: TC Fruits da' inizio alla stagione delle arance d'oltreoceano

Per la società spagnola TC Fruits la campagna delle arance 2013/14 è terminata in ritardo, circa 25 giorni fa, con le ultime arance Valencia Late. "Cosa insolita, perché normalmente concludiamo la nostra stagione alla fine di agosto o ai primi di settembre", ha riferito Cristóbal Monteagudo, direttore di TC Fruits.

Fondata nel 1964, TC Fruits produce frutta e verdura nelle sue aziende e le lavora nei suoi centri di confezionamento in Galizia, Huelva e in Portogallo, luoghi da dove vengono poi commercializzate, oltre che dalla sua sede di Madrid. La società dispone di dipartimenti di import/export e invia i suoi prodotti sia alle grandi catene di vendita al dettaglio che ai mercati all'ingrosso in Spagna, Europa e oltremare.



I suoi prodotti principali vengono coltivati sull'asse atlantico (Huelva, Portogallo e Galizia), dove si coltivano principalmente fragole, drupacee, agrumi, mele di montagna e kiwi.

"Nella penisola iberica - ha spiegato Cristóbal - riusciamo a produrre arance quasi per tutto l'anno grazie alla diversificazione geografica delle nostre aziende agricole, cominciando nella provincia di Huelva e nella regione dell'Algarve, in Portogallo, dove le temperature medie non superano i 30 gradi. Tuttavia, importiamo anche da Argentina, Uruguay, Sudafrica e Brasile per coprire qualsiasi gap nella fornitura."

La nuova stagione degli agrumi 2014/15 è iniziata con le prime arance Navelina. "Prevediamo notevoli volumi di arance Navelina, Navel Powel e Navelate fino alla fine di gennaio, pertanto i prezzi saranno sotto pressione. Tuttavia, da febbraio, dovrebbero verificarsi carenze di produzione che renderanno la situazione più interessante."

D'altro canto, la stagione dei mandarini, che è cominciata circa un mese fa, "si sta rivelando piuttosto positiva, con una richiesta stabile e prezzi ragionevoli," ha riferito Cristóbal.



TC Fruits destina il 60% dei suoi agrumi al mercato domestico, mentre il resto viene esportato in Europa e, oltremare, in Brasile, Mozambico e Angola.

"I mercati emergenti d'oltremare - ha continuato Cristóbal - diventano interessanti quando la loro produzione locale non è in stagione, o quando non sono in grado di rifornire i propri mercati a causa di un qualsiasi problema specifico. Per ora, è più semplice e più stabile programmare le campagne nei mercati europei, dove la concorrenza arriva dalla Turchia, per quanto riguarda l'Europa nord-orientale, e dal Marocco per i mercati meridionali."

Per differenziarsi dai suoi competitor, la società individua quei prodotti per i quali sono presenti delle carenze di mercato, con varietà precoci e tardive che non si sovrappongono a quelle locali. "Un esempio - ha concluso Cristóbal - è rappresentato dalle nostre arance estive, che hanno avuto una stagione straordinaria. Infatti siamo riusciti ad estendere la loro offerta fino a ottobre."

TC Fruits vende circa 22.000 tonnellate di agrumi l'anno.

Per maggiori informazioni:
Cristóbal Monteagudo
TC FRUITS
T. (+34) 902 006 975
Email: critobal@tcfruits.com - marketing@tcfruits.com
Web: www.tcfruits.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto