Scopri il video di oggi!

Uno strumento in piu' per i produttori ortofrutticoli: i video divulgativi Coltura & Cultura

Coltura & Cultura è il primo sito che racconta come nasce e come arriva sulle nostre tavole quello che mangiamo in una modalità nuova: più giovane, più fresca, più accessibile!

Si tratta di una iniziativa di Bayer CropScience (con il patrocinio di ASA, Unaproa e Accademia dei Georgofili) volta a far conoscere come nasce quello che mangiamo e valorizzare le grandi colture italiane frutto dell'innovazione di ieri e di oggi.



Fanno parte del progetto i video di Coltura & Cultura: una serie di brevi filmati dal format assolutamente originale che in maniera semplice, divertente ma nello stesso tempo educativa raccontano al grande pubblico aspetti della produzione dei prodotti legati all'innovazione e sconosciuti al consumatore: per imparare a conoscere veramente e ad apprezzare i cibi che ogni giorno portiamo a tavola.

I video sono una risorsa "open source" anche per i produttori ortofrutticoli, che possono utilizzarli ai propri fini promozionali e di comunicazione al largo pubblico!
(per maggiori informazioni scrivere a info@colturaecultura.it)

Registratevi al sito www.colturaecultura.it per ricevere in anteprima i prossimi video e gli aggiornamenti dei contenuti.

Per una più ampia attività di interazione con gli utenti del web, il progetto Coltura & Cultura ha una presenza costante sui principali social network:

Il video di oggi: "La patata sdoganata"
Il video di oggi prende le mosse da una domanda: "Voi le mangereste le patate blu? No, vero?"

Ed è un vero peccato, perché le patate blu e viola sono varietà tradizionali del Perù e della Bolivia: la loro colorazione, insolita per noi italiani che a tavola siamo abituati ai tradizionali tuberi gialli, indica che sono ricche di antociani, sostanze importantissime per la nostra salute.

Non bisogna dimenticare, poi, che nel passato le patate che oggi consideriamo comuni e tradizionali, ci hanno messo un po' prima di essere accettate: all'epoca erano infatti considerate nientemeno che "cibo del diavolo"!.

Se oggi possiamo gustare purea, gnocchi o patatine fritte dobbiamo ringraziare l'agronomo Antoine Augustine Parmentier. Fu proprio lui a sdoganare le patate.
Come? Scopritelo nel video qui sotto!


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto