Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nuova Zelanda: la batteriosi virulenta del kiwi resiste a rame ed antibiotici?

Fino ad oggi, in Nuova Zelanda, la resistenza della batteriosi virulenta dell'actinidia (Psa-V) ad antibiotici e a trattamenti a base di rame non è stata identificata nel programma sperimentale condotto dall'organizzazione neozelandese Kiwifruit Vine Health (KVH). Tuttavia, con il crescente utilizzo di questi prodotti e le preoccupazioni che il rame venga applicato al di sotto dei livelli consigliati in etichetta, è probabile che sia solo una questione di tempo prima che batteri resistenti vengano identificati in Nuova Zelanda.

Evitare l'insorgenza di resistenza è di rilevante importanza per il settore del kiwi. KVH e il gruppo Zespri sono alla ricerca di misure atte ad evitare che ciò accada. Sono al vaglio anche le azioni da intraprendere in caso di resistenza confermata.

In Canada e negli Stati Uniti, per decenni, è stata ampiamente riportata la resistenza di Pseudomonas syringae alla streptomicina. Dal 1987 il Giappone ha individuato la stessa resistenza anche di Pseudomonas syringae pv. acitinidiae. In Nuova Zelanda, nel 1977, è stata registrata la resistenza alla streptomicina di Pseudomonas syringae, nel settore delle drupacee.

Rielaborazione FreshPlaza su fonte kvh.org.nz

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto