Confeuro: l'agricoltura chiede riforme e investimenti sotto l'albero

Sarà un Natale magro per chi cercherà di imbandire la propria tavola con poche disponibilità economiche, e per la stessa ragione lo sarà anche per tanti operatori del comparto agroalimentare che proveranno a fronteggiare il drastico calo dei consumi natalizi. Le motivazioni – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – risiedono in un altro anno passato senza aver realizzato le necessarie riforme strutturali e nella tragica applicazione delle politiche di austerità volute dalla UE e dal governo.

La crisi dell'agricoltura italiana – conclude Tiso – non può essere sconfitta solo con gli ottimi risultati dell'export, ma richiede interventi strutturali sul mercato interno e l'adozione di nuovi investimenti, solo in questo modo infatti si riuscirà a preservare la qualità delle produzioni agricole e a dotare il comparto degli strumenti necessari a far fronte alla concorrenza internazionale.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto