Le 10 mosse per per ridurre l'impatto ambientale degli imballaggi

"Meno Rifiuti Piu' Benessere in 10 mosse" ritorna con la seconda edizione per sollecitare il mondo della produzione e della distribuzione a compiere dieci azioni nel breve e medio termine per ridurre l'impatto ambientale di imballaggi, promuovere soluzioni adatte all'uso multiplo ma soprattutto ad innovare attraverso la progettazione di beni e servizi in un'ottica di economia circolare.

L'iniziativa partecipa alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti che si terrà dal 16 al 24 novembre.

Le 10 mosse:

1) Ripensare e innovare i prodotti del domani con una visione di design sistemico;

2) Minimizzare l'impiego di imballaggi, ridurre all'essenziale quelli primari (peso/spessore/dimensioni) ed eliminare il sovra imballaggio e alcune tipologie di componenti accessorie che impediscono un riciclo ecoefficiente;

3) Sostituire o eliminare negli imballaggi quelle componenti che ne impediscono o complicano il riciclaggio come le etichette sleeves e l’uso di additivi, coloranti e composti esterni o l'utilizzo di materiali teoricamente compostabili e riciclabili ma per i quali non esistono circuiti di raccolta dedicati e impianti di riciclo diffusi su tutto il territorio nazionale;

4) Promuovere l'uso di contenitori a rendere (anche in plastica infrangibile) e progetti di vuoto a rendere come Vetro Indietro;

5) Utilizzare ove possibile materiale riciclato per realizzare il packaging al posto di materia vergine;

6) Adottare un sistema di marcatura/etichettatura degli imballaggi che possa comunicare in modo chiaro e trasparente al consumatore il grado di riciclabilità dell’imballaggio stesso;

7) Nei punti vendita della GDO: introdurre nel proprio assortimento prodotti a basso impatto ambientale comunicandone nei punti vendita il valore aggiunto per orientare il mercato in senso ecologico;

8 ) Nei punti vendita della GDO: eliminare l'overpackaging, e gli imballaggi non o difficilmente riciclabili nel confezionamento in house e adottare soluzioni riutilizzabili ad uso interno e per la logistica dei rifornimenti;

9) Nei punti vendita della GDO: favorire un cambio di abitudini che spinga i cittadini consumatori al riutilizzo di contenitori portati da casa dal settore della detergenza, all'ortofrutta all'alimentare.

10) Nei punti vendita della GDO: inserire e valorizzare nell'assortimento prodotti adatti all'uso multiplo provvisti di ricambi o parti intercambiabili partendo da oggetti usati quotidianamente come lo spazzolino da denti e il rasoio.

Clicca qui per vedere chi ha sottoscritto fino ad oggi l'iniziativa "meno RIFIUTI più BENESSERE".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto