Un altro battibecco commerciale si profila all'orizzonte tra UE e Russia. La bomba è stata innescata da Mosca questa settimana, per eliminare presunti rischi di residui di pesticidi in una serie di prodotti importati dalla UE. Gli esportatori europei di frutta, verdura e altri prodotti ortofrutticoli con destinazione Russia dovranno affrontare nuovi ostacoli burocratici a partire da questa settimana. Mosca riterrebbe infatti troppo lassisti i controlli della UE in materia di residui. Fonte: agra-net.com