Le scuole primarie possono chiedere, entro il 16 novembre 2009, l'adesione al Programma comunitario "Frutta nelle scuole", coordinato dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali in collaborazione con i ministeri dell'Istruzione e del Lavoro, salute e politiche sociali.

Obiettivi del Programma, interamente finanziato a livello comunitario e nazionale, quindi senza alcun contributo o impegno economico da parte degli Istituti scolastici e delle famiglie dei bambini coinvolti, sono:
  • Incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età;
  • Offrire ai bambini più occasioni per conoscere prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole;
  • Realizzare un più stretto rapporto tra produttore e consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una consapevolezza nuova tra "chi produce" e "chi consuma".
Tra le molteplici attività previste, la distribuzione gratuita e assistita di prodotti ortofrutticoli presso le scuole, in momenti diversi da quelli in cui si svolgono i pasti, costituendo essa stessa anche un momento di "formazione e informazione" autonomo. Previste anche visite alle aziende agricole, creazione di orti scolastici, attività pratiche con l'aiuto di dietologi e cuochi.

Le domande possono essere inviate all'indirizzo:
Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale e delle qualità, Direzione Generale per lo sviluppo agroalimentare, qualità e tutela del consumatore
Ufficio SACO IV
via XX Settembre 20, Roma
oppure, preferibilmente via mail all'indirizzo:
saco4@politicheagricole.gov.it