Novita' e precocita' nell'uva da tavola - Viaggio studio in Sicilia e Puglia

"FOTO E TESTI A CURA DI MARIO COLAPIETRA. Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 – Visita al Centro pilota del progetto "Innovazione e valorizzazione della filiera vitivinicola siciliana" – Sub progetto "Coltivazione uva da tavola in fuori suolo". Azienda agricola dott. Carmelo Vita (contrada Burraitotto, agro di Favara - AG. Il progetto di ricerca, finanziato dalla Regione Siciliana–Assessorato delle risorse agricole e alimentari, e' attuato con il gruppo di ricerca guidato dal prof. Rosario Di Lorenzo afferente all'ex Dipartimento di coltivazioni arboree (oggi DEMETRA) dell'Universita' degli studi di Palermo. La struttura e' costituita da una serra multi tunnel, di 2.880 metri quadrati, composta da 9 campate di 8 m."
"FOTO E TESTI A CURA DI MARIO COLAPIETRA. Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 – Visita al Centro pilota del progetto "Innovazione e valorizzazione della filiera vitivinicola siciliana" – Sub progetto "Coltivazione uva da tavola in fuori suolo". Azienda agricola dott. Carmelo Vita (contrada Burraitotto, agro di Favara - AG. Il progetto di ricerca, finanziato dalla Regione Siciliana–Assessorato delle risorse agricole e alimentari, e' attuato con il gruppo di ricerca guidato dal prof. Rosario Di Lorenzo afferente all'ex Dipartimento di coltivazioni arboree (oggi DEMETRA) dell'Universita' degli studi di Palermo. La struttura e' costituita da una serra multi tunnel, di 2.880 metri quadrati, composta da 9 campate di 8 m."
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 - La serra e' divisa in 3 settori per consentire una gestione separata ed automatizzata della fertirrigazione. La struttura e' dotata di un impianto di osmosi inversa, di un impianto di disinfestazione delle acque di drenaggio per il loro riutilizzo (in quanto si gestisce un fuori suolo a ciclo chiuso), di un impianto di riscaldamento basale, e di un impianto di sublimazione dello zolfo. La struttura e' dotata di un sistema computerizzato per la gestione della fertirrigazione e del clima per il controllo di tutti gli impianti.
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 - La serra e' divisa in 3 settori per consentire una gestione separata ed automatizzata della fertirrigazione. La struttura e' dotata di un impianto di osmosi inversa, di un impianto di disinfestazione delle acque di drenaggio per il loro riutilizzo (in quanto si gestisce un fuori suolo a ciclo chiuso), di un impianto di riscaldamento basale, e di un impianto di sublimazione dello zolfo. La struttura e' dotata di un sistema computerizzato per la gestione della fertirrigazione e del clima per il controllo di tutti gli impianti.
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011- Stato di maturazione della cultivar di uva da tavola Victoria ottenuta con la tecnica del fuori suolo. La tecnica di coltivazione prevede l'impiego di talee di 2 gemme prelevate da viti di uva da tavola sane. Esse vengono conservate in celle climatiche fino alla utilizzazione che puo' avvenire da gennaio a marzo. La radicazione e' favorita con trattamenti con NAA e mediante riscaldamento. Dopo 40 giorni, le piante vengono definitivamente trapiantate nei contenitori. Con la potatura verde si lasciano 6–8 germogli per pianta. Con il diradamento si riducono, lasciando da 4 a 6 grappoli per pianta. La potenzialita' produttiva e' stata stimata in 2,5 kg di uva per pianta e 4 kg per metro quadrato. La risultante produzione per ettaro e' di circa 400 quintali.
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011- Stato di maturazione della cultivar di uva da tavola Victoria ottenuta con la tecnica del fuori suolo. La tecnica di coltivazione prevede l'impiego di talee di 2 gemme prelevate da viti di uva da tavola sane. Esse vengono conservate in celle climatiche fino alla utilizzazione che puo' avvenire da gennaio a marzo. La radicazione e' favorita con trattamenti con NAA e mediante riscaldamento. Dopo 40 giorni, le piante vengono definitivamente trapiantate nei contenitori. Con la potatura verde si lasciano 6–8 germogli per pianta. Con il diradamento si riducono, lasciando da 4 a 6 grappoli per pianta. La potenzialita' produttiva e' stata stimata in 2,5 kg di uva per pianta e 4 kg per metro quadrato. La risultante produzione per ettaro e' di circa 400 quintali.
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 - Dalla sinistra il prof. Rosario Di Lorenzo, responsabile scientifico del progetto e il dott. Carmelo Vita, proprietario dell'azienda che ospita lo svolgimento delle ricerche e noto produttore di uva da tavola in serra per l'anticipo della maturazione e della commercializzazione dell'uva da tavola siciliana. La serra dispone anche di un impianto di umificazione, costituito da gruppi di nebulizzazione, drenaggio, sistema di disinfezione dell’acqua, impianto di osmosi inversa per ridurre il contenuto di sali, impianto di riscaldamento basale costituito da un bruciatore a gasolio, stazione meteo esterna ed interna, miscelatore computerizzato per fertirrigazione.
Sicilia - Favara (AG) - 24 maggio 2011 - Dalla sinistra il prof. Rosario Di Lorenzo, responsabile scientifico del progetto e il dott. Carmelo Vita, proprietario dell'azienda che ospita lo svolgimento delle ricerche e noto produttore di uva da tavola in serra per l'anticipo della maturazione e della commercializzazione dell'uva da tavola siciliana. La serra dispone anche di un impianto di umificazione, costituito da gruppi di nebulizzazione, drenaggio, sistema di disinfezione dell’acqua, impianto di osmosi inversa per ridurre il contenuto di sali, impianto di riscaldamento basale costituito da un bruciatore a gasolio, stazione meteo esterna ed interna, miscelatore computerizzato per fertirrigazione.
Sicilia – Mazzarrone (CT)- febbraio 2011 - Concimazione azotata con Calciocianamide, effettuata 15 giorni prima del risveglio vegetativo in un vigneto ad uva da tavola. Prodotta dalla Società AlzChem di Trostberg in Germania, e' distribuita in Italia dall'Agricola Internazionale di Pisa. I risultati di alcune ricerche effettuate in Puglia sull'applicazione della Calciocianamide in diverse epoche, hanno evidenziato che i maggiori incrementi produttivi, di qualita' dell'uva e di uniformita' di germogliamento delle gemme sono stati ottenuti con una distribuzione della concimazione azotata 15 giorni prima del germogliamento.
Sicilia – Mazzarrone (CT)- febbraio 2011 - Concimazione azotata con Calciocianamide, effettuata 15 giorni prima del risveglio vegetativo in un vigneto ad uva da tavola. Prodotta dalla Società AlzChem di Trostberg in Germania, e' distribuita in Italia dall'Agricola Internazionale di Pisa. I risultati di alcune ricerche effettuate in Puglia sull'applicazione della Calciocianamide in diverse epoche, hanno evidenziato che i maggiori incrementi produttivi, di qualita' dell'uva e di uniformita' di germogliamento delle gemme sono stati ottenuti con una distribuzione della concimazione azotata 15 giorni prima del germogliamento.
"Sicilia – Mazzarrone (CT)- 24 maggio 2011. Nella foto: a destra grappolo con un maggior sviluppo delle bacche e del rachide, prelevato da un vigneto concimato prima del risveglio vegetativo con 4 q/ha di Calciocianamide a confronto (a sinistra) con grappolo senza concimazione azotata. Il piano di concimazione prevede un'ulteriore somministrazione di 1-1,5 q/ha durante l'irrigazione, con la distribuzione manuale sotto il gocciolatore. Il concime e' caratterizzato da elevato contenuto di calcio: 100 kg contengono 19,8 kg di azoto totale e 50 kg di calcio (CaO), di cui 22 kg in forma idrosolubile. E' noto che il calcio, distribuito dalla fase di chiusura del grappolo all'invaiatura, aumenta la resistenza meccanica dei tessuti vegetali ai parassiti, ai trasporti e alla conservazione. Partecipa all'attivazione di molti enzimi, all'accumulo di glucidi e allo sviluppo del rachide. La carenza di calcio, insieme a quella di magnesio, provoca il disseccamento del rachide. Sono in atto prove anche su vigneti di uva da tavola di Mazzarrone eseguite dal Centro di saggio "Coracro S.r.l.", con sede a Sammichele in provincia di Catania. Costituito nel 2001 dagli agronomi Gaetano Di Geronimo e Giuseppe Tornello Giuseppe e dai per. agr. Luigi Cocuzza e Carmelo Giarracca, il Centro si occupa di sperimentazione e consulenza alle aziende agricole."
"Sicilia – Mazzarrone (CT)- 24 maggio 2011. Nella foto: a destra grappolo con un maggior sviluppo delle bacche e del rachide, prelevato da un vigneto concimato prima del risveglio vegetativo con 4 q/ha di Calciocianamide a confronto (a sinistra) con grappolo senza concimazione azotata. Il piano di concimazione prevede un'ulteriore somministrazione di 1-1,5 q/ha durante l'irrigazione, con la distribuzione manuale sotto il gocciolatore. Il concime e' caratterizzato da elevato contenuto di calcio: 100 kg contengono 19,8 kg di azoto totale e 50 kg di calcio (CaO), di cui 22 kg in forma idrosolubile. E' noto che il calcio, distribuito dalla fase di chiusura del grappolo all'invaiatura, aumenta la resistenza meccanica dei tessuti vegetali ai parassiti, ai trasporti e alla conservazione. Partecipa all'attivazione di molti enzimi, all'accumulo di glucidi e allo sviluppo del rachide. La carenza di calcio, insieme a quella di magnesio, provoca il disseccamento del rachide. Sono in atto prove anche su vigneti di uva da tavola di Mazzarrone eseguite dal Centro di saggio "Coracro S.r.l.", con sede a Sammichele in provincia di Catania. Costituito nel 2001 dagli agronomi Gaetano Di Geronimo e Giuseppe Tornello Giuseppe e dai per. agr. Luigi Cocuzza e Carmelo Giarracca, il Centro si occupa di sperimentazione e consulenza alle aziende agricole."
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Il produttore di uva da tavola Giuseppe Guastella di Mazzarrone nel suo vigneto, con una confezione di uva della varieta' Victoria pronta per la commercializzazione (tenore zuccherino = 14 gradi Brix). Gia' dal 14 maggio ha iniziato a commercializzare circa il 20% dell'uva matura Black Magic e Victoria presente sulle piante.
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Il produttore di uva da tavola Giuseppe Guastella di Mazzarrone nel suo vigneto, con una confezione di uva della varieta' Victoria pronta per la commercializzazione (tenore zuccherino = 14 gradi Brix). Gia' dal 14 maggio ha iniziato a commercializzare circa il 20% dell'uva matura Black Magic e Victoria presente sulle piante.
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Anche l'azienda Giovanni Tinghino di Mazzarrone (nella foto a sinistra) ha iniziato il 30 maggio la raccolta dell'uva Victoria. I produttori di queste zone vengono assistiti da tecnici esperti che seguono costantemente tutte le fasi della coltivazione dei vigneti. Nella foto, a destra, il per. agr. Luigi Cocuzza.
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Anche l'azienda Giovanni Tinghino di Mazzarrone (nella foto a sinistra) ha iniziato il 30 maggio la raccolta dell'uva Victoria. I produttori di queste zone vengono assistiti da tecnici esperti che seguono costantemente tutte le fasi della coltivazione dei vigneti. Nella foto, a destra, il per. agr. Luigi Cocuzza.
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Vigneti di Victoria protetti con film di polietilene per ottenere produzioni precoci. Spesso si individuano areali difficoltosi per la realizzazione e la gestione degli impianti, ma caratterizzati da clima favorevole per indurre la precocita' di maturazione.
Sicilia – Mazzarrone (CT) - 24 maggio 2011 - Vigneti di Victoria protetti con film di polietilene per ottenere produzioni precoci. Spesso si individuano areali difficoltosi per la realizzazione e la gestione degli impianti, ma caratterizzati da clima favorevole per indurre la precocita' di maturazione.
Puglia – Nardo' (Lecce) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Salvatore Rizzo: strutture tubolari in metallo per la copertura di vigneti allevati a tendone e riscaldate per anticipare la maturazione dell'uva da tavola. Dopo la Sicilia, e' stato accertato che la zona piu' precoce della Puglia e' situata in prossimita' delle coste del Mar Jonio dell'areale di Nardo'.
Puglia – Nardo' (Lecce) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Salvatore Rizzo: strutture tubolari in metallo per la copertura di vigneti allevati a tendone e riscaldate per anticipare la maturazione dell'uva da tavola. Dopo la Sicilia, e' stato accertato che la zona piu' precoce della Puglia e' situata in prossimita' delle coste del Mar Jonio dell'areale di Nardo'.
Puglia – Nardo' (Lecce) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Salvatore Rizzo: Grappoli della varietà Black Magic in maturazione. La raccolta avverra' fra qualche giorno.
Puglia – Nardo' (Lecce) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Salvatore Rizzo: Grappoli della varietà Black Magic in maturazione. La raccolta avverra' fra qualche giorno.
Anche la cultivar Victoria e' in fase di maturazione.
Anche la cultivar Victoria e' in fase di maturazione.
Puglia – Mola (Bari) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Antonio Vavalle: grappoli della varieta' Victoria nella fase di chiusura grappoli e non ancora invaiati.
Puglia – Mola (Bari) – 26 maggio 2011 – Azienda agricola Antonio Vavalle: grappoli della varieta' Victoria nella fase di chiusura grappoli e non ancora invaiati.
Sicilia e Puglia: grappoli della varieta' Victoria prelevati il 25 e 26 maggio 2011 dai vigneti allevati a tendone situati in diverse zone climatiche e coltivati con sistemi di protezione diversi per osservare lo stato di sviluppo e maturazione dei grappoli. Dalla sinistra: 1) grappolo in fioritura di un vigneto a tendone, coperto solo con reti di polietilene; 2) grappolo prelevato a Mola di Bari da un vigneto allevato a tendone e coperto con film di plastica per anticipare la maturazione; 3) grappolo di un vigneto allevato a tendone della serra di Antonio Vavalle; 4) grappoli di Black Magic e Victoria di un vigneto a tendone dell'azienda Rizzo (confrontare foto precedenti). A destra, grappolo di Victoria in fase di raccolta e prelevato a Mazzarrone (CT) da un vigneto allevato a tendone.
Sicilia e Puglia: grappoli della varieta' Victoria prelevati il 25 e 26 maggio 2011 dai vigneti allevati a tendone situati in diverse zone climatiche e coltivati con sistemi di protezione diversi per osservare lo stato di sviluppo e maturazione dei grappoli. Dalla sinistra: 1) grappolo in fioritura di un vigneto a tendone, coperto solo con reti di polietilene; 2) grappolo prelevato a Mola di Bari da un vigneto allevato a tendone e coperto con film di plastica per anticipare la maturazione; 3) grappolo di un vigneto allevato a tendone della serra di Antonio Vavalle; 4) grappoli di Black Magic e Victoria di un vigneto a tendone dell'azienda Rizzo (confrontare foto precedenti). A destra, grappolo di Victoria in fase di raccolta e prelevato a Mazzarrone (CT) da un vigneto allevato a tendone.
In conclusione: le uve precoci italiane delle cultivar Black Magic, Victoria, Matilde ecc. presenti in questi giorni sui mercati provengono esclusivamente dalla Sicila, e particolarmente dalle zone di Mazzarrone, Vittoria, Scoglitti, Punta Secca, Donnalucata, Marina di Ragusa, Gela e Porto Empedocle. A breve saranno commercializzate anche le uve provenienti dalla zona pugliese di Nardo'. Dalla fine di giugno tutte le altre produzioni siciliane e pugliesi non precocissime.
In conclusione: le uve precoci italiane delle cultivar Black Magic, Victoria, Matilde ecc. presenti in questi giorni sui mercati provengono esclusivamente dalla Sicila, e particolarmente dalle zone di Mazzarrone, Vittoria, Scoglitti, Punta Secca, Donnalucata, Marina di Ragusa, Gela e Porto Empedocle. A breve saranno commercializzate anche le uve provenienti dalla zona pugliese di Nardo'. Dalla fine di giugno tutte le altre produzioni siciliane e pugliesi non precocissime.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto