Visita allo stabilimento Pevianifrutta di Ispica (RG)

FreshPlaza si e' recentemente recata in visita presso lo stabilimento di Ispica (Ragusa) dell'azienda Pevianifrutta. Realizzato nel 1998, lo stabilimento si estende su una superficie complessiva di 40.000 metri quadrati, di cui 5.500 coperto.
FreshPlaza si e' recentemente recata in visita presso lo stabilimento di Ispica (Ragusa) dell'azienda Pevianifrutta. Realizzato nel 1998, lo stabilimento si estende su una superficie complessiva di 40.000 metri quadrati, di cui 5.500 coperto.
Qui FreshPlaza ha incontrato Massimo Pavan, responsabile commerciale per l'area Italia e Consigliere all'interno del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP. Pevianifrutta aderisce anche ai Consorzi di tutela della Carota Novella di Ispica IGP e del Radicchio di Chioggia IGP.
Qui FreshPlaza ha incontrato Massimo Pavan, responsabile commerciale per l'area Italia e Consigliere all'interno del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP. Pevianifrutta aderisce anche ai Consorzi di tutela della Carota Novella di Ispica IGP e del Radicchio di Chioggia IGP.
Da oltre 30 anni, il core business dell'azienda e' rappresentato dalla carota, disponibile per 12 mesi l'anno. Nello stabilimento di Ispica - certificato IFS - transita tutta produzione propria e locale.
Da oltre 30 anni, il core business dell'azienda e' rappresentato dalla carota, disponibile per 12 mesi l'anno. Nello stabilimento di Ispica - certificato IFS - transita tutta produzione propria e locale.
"Massimo Pavan insieme al padre e fondatore dell'impresa di famiglia Cav. Eugenio "Ennio" Pavan, oggi Presidente dell'azienda. Pevianifrutta è compartecipata al 50% dal gruppo Peviani."
"Massimo Pavan insieme al padre e fondatore dell'impresa di famiglia Cav. Eugenio "Ennio" Pavan, oggi Presidente dell'azienda. Pevianifrutta è compartecipata al 50% dal gruppo Peviani."
Massimo Pavan insieme al responsabile del magazzino, Rosario Alecci.
Massimo Pavan insieme al responsabile del magazzino, Rosario Alecci.
Massimo Pavan insieme al tecnico agronomo dell'azienda, Giuseppe Gradanti, responsabile per l'applicazione in campo dei disciplinari previsti dagli standard di Produzione Intergrata. Tutte le aziende di coltivazione sono certificate GlobalGAP.
Massimo Pavan insieme al tecnico agronomo dell'azienda, Giuseppe Gradanti, responsabile per l'applicazione in campo dei disciplinari previsti dagli standard di Produzione Intergrata. Tutte le aziende di coltivazione sono certificate GlobalGAP.
"Confezioni di Carota Novella di Ispica IGP, una denominazione che il Consorzio di Tutela intende promuovere anche agganciandola al "traino" della piu' nota IGP Pomodoro di Pachino."
"Confezioni di Carota Novella di Ispica IGP, una denominazione che il Consorzio di Tutela intende promuovere anche agganciandola al "traino" della piu' nota IGP Pomodoro di Pachino."
Jumbo bag da 1.000 kg circa di carote gia' lavate, selezionate e calibrate. Questi sacconi sono destinati ai centri di confezionamento in Italia e all'estero, i quali smistano poi il prodotto ai vari retailers interessati.
Jumbo bag da 1.000 kg circa di carote gia' lavate, selezionate e calibrate. Questi sacconi sono destinati ai centri di confezionamento in Italia e all'estero, i quali smistano poi il prodotto ai vari retailers interessati.
Ma vediamo insieme il ciclo di lavorazione della carota, che proviene da siti produttivi locali e di proprieta' dell'azienda, per un totale di 120 ettari posti a coltura. Qui siamo nell'area del magazzino destinata al prodotto grezzo, ancora da lavare.
Ma vediamo insieme il ciclo di lavorazione della carota, che proviene da siti produttivi locali e di proprieta' dell'azienda, per un totale di 120 ettari posti a coltura. Qui siamo nell'area del magazzino destinata al prodotto grezzo, ancora da lavare.
Il prodotto grezzo viene movimentato tramite muletti, per rovesciarlo all'interno della linea di lavaggio.
Il prodotto grezzo viene movimentato tramite muletti, per rovesciarlo all'interno della linea di lavaggio.
Momento del rovesciamento delle carote da lavare nella vasca di prelavaggio.
Momento del rovesciamento delle carote da lavare nella vasca di prelavaggio.
Per la fase di prelavaggio, l'azienda ha optato per una soluzione di riciclo delle acque, ai fini del risparmio idrico. Per le fasi successive, invece, le acque di lavaggio (da pozzo scavato a 200 metri di profondita') entrano in contatto con il prodotto solo una volta.
Per la fase di prelavaggio, l'azienda ha optato per una soluzione di riciclo delle acque, ai fini del risparmio idrico. Per le fasi successive, invece, le acque di lavaggio (da pozzo scavato a 200 metri di profondita') entrano in contatto con il prodotto solo una volta.
I terreni del comprensorio di Ispica non sono sabbiosi, bensì molto pietrosi. Cio' comporta uno specifico passaggio della linea di lavorazione, in grado di separare le carote dai sassi. Massimo Pavan spiega che proprio la natura impervia del terreno rende molto elevata anche la percentuale di scarto del prodotto, che puo' arrivare in media ad un 30 per cento.
I terreni del comprensorio di Ispica non sono sabbiosi, bensì molto pietrosi. Cio' comporta uno specifico passaggio della linea di lavorazione, in grado di separare le carote dai sassi. Massimo Pavan spiega che proprio la natura impervia del terreno rende molto elevata anche la percentuale di scarto del prodotto, che puo' arrivare in media ad un 30 per cento.
Nei passaggi successivi, le carote transitano per cestelli provvisti di fessure atte a strappare i ciuffi di foglie dalle radici.
Nei passaggi successivi, le carote transitano per cestelli provvisti di fessure atte a strappare i ciuffi di foglie dalle radici.
Ulteriore fase di lavaggio del prodotto.
Ulteriore fase di lavaggio del prodotto.
Ulteriore vasca di lavaggio delle carote e nastro trasportatore verso le fasi successive di lavorazione.
Ulteriore vasca di lavaggio delle carote e nastro trasportatore verso le fasi successive di lavorazione.
Al centro dell'immagine e' possibile scorgere una griglia che serve ad eliminare dal ciclo le carote che, non essendo integre, precipitano tra i fori della griglia stessa.
Al centro dell'immagine e' possibile scorgere una griglia che serve ad eliminare dal ciclo le carote che, non essendo integre, precipitano tra i fori della griglia stessa.
Uscita delle carote dall'area di lavaggio, la quale e' fisicamente separata da quella della cernita e della calibrazione.
Uscita delle carote dall'area di lavaggio, la quale e' fisicamente separata da quella della cernita e della calibrazione.
Primo banco di cernita manuale del prodotto.
Primo banco di cernita manuale del prodotto.
Cassoni per la raccolta del prodotto scartato.
Cassoni per la raccolta del prodotto scartato.
Tramite questi nastri trasportatori, il prodotto lavato viene smistato su diversi banconi di selezione manuale da parte del personale.
Tramite questi nastri trasportatori, il prodotto lavato viene smistato su diversi banconi di selezione manuale da parte del personale.
Dettaglio del braccio che smista le carote in varie vasche di lavaggio finale, prima dei banchi di selezione.
Dettaglio del braccio che smista le carote in varie vasche di lavaggio finale, prima dei banchi di selezione.
Banchi di cernita.
Banchi di cernita.
I banchi possono anche essere suddivisi per distinguere la lavorazione di prodotto biologico da quello standard.
I banchi possono anche essere suddivisi per distinguere la lavorazione di prodotto biologico da quello standard.
Dettaglio delle operazioni di cernita.
Dettaglio delle operazioni di cernita.
Dettaglio delle operazioni di cernita.
Dettaglio delle operazioni di cernita.
Dopo la selezione manuale, il prodotto viene avviato in una vasca hydro cooler, cioe' di raffreddamento ad acqua, dove nel giro di mezz'ora passa dalla temperatura ambiente a 2 gradi centigradi. In questo modo, si blocca la maturazione del prodotto e se ne allunga la conservabilita' fino a ben 50 giorni! Nella foto: il momento di uscita delle carote dalla vasca di raffreddamento.
Dopo la selezione manuale, il prodotto viene avviato in una vasca hydro cooler, cioe' di raffreddamento ad acqua, dove nel giro di mezz'ora passa dalla temperatura ambiente a 2 gradi centigradi. In questo modo, si blocca la maturazione del prodotto e se ne allunga la conservabilita' fino a ben 50 giorni! Nella foto: il momento di uscita delle carote dalla vasca di raffreddamento.
Uscite dal raffreddamento, le carote vengono avviate ad una calibratrice a rulli, che le suddivide per diametro. Le carote che risultano di diametro inferiore ai 18 mm vengono considerate sottomisura, mentre risultano commercializzabili quelle con diametro compreso tra 20 e 40 mm; sopra i 40 mm, le carote sono destinate all'industria del trasformato.
Uscite dal raffreddamento, le carote vengono avviate ad una calibratrice a rulli, che le suddivide per diametro. Le carote che risultano di diametro inferiore ai 18 mm vengono considerate sottomisura, mentre risultano commercializzabili quelle con diametro compreso tra 20 e 40 mm; sopra i 40 mm, le carote sono destinate all'industria del trasformato.
Fase di riempimento di un jumbo bag da 1.000 kg di prodotto commercializzabile.
Fase di riempimento di un jumbo bag da 1.000 kg di prodotto commercializzabile.
Area di riempimento dei jumbo bag.
Area di riempimento dei jumbo bag.
Vista d'insieme della sala di lavorazione delle carote.
Vista d'insieme della sala di lavorazione delle carote.
Jumbo bag pronti per lo stoccaggio in cella frigorifera.
Jumbo bag pronti per lo stoccaggio in cella frigorifera.
Jumbo bag pronti per la spedizione, stoccati in celle frigo.
Jumbo bag pronti per la spedizione, stoccati in celle frigo.
"Il responsabile di magazzino Rosario Alecci al "banco di comando" delle diverse linee di lavorazione e confezionamento delle carote."
"Il responsabile di magazzino Rosario Alecci al "banco di comando" delle diverse linee di lavorazione e confezionamento delle carote."
Oltre al confezionamento in jumbo bag, infatti, lo stabilimento Pevianifrutta di Ispica e' dotato anche di una linea di confezionamento a diverse uscite, per la realizzazione di carote in sacchetto.
Oltre al confezionamento in jumbo bag, infatti, lo stabilimento Pevianifrutta di Ispica e' dotato anche di una linea di confezionamento a diverse uscite, per la realizzazione di carote in sacchetto.
Dettaglio della pesatrice multitesta, impostata per insacchettare un determinato peso in carote nelle buste.
Dettaglio della pesatrice multitesta, impostata per insacchettare un determinato peso in carote nelle buste.
Dettaglio di una pesatura di controllo per ogni singolo sacchetto, per evitare scostamenti dal peso garantito.
Dettaglio di una pesatura di controllo per ogni singolo sacchetto, per evitare scostamenti dal peso garantito.
Il prodotto in sacchetti e' prevalentemente destinato al mercato estero. La capacita' produttiva di ogni linea di pesatura/confezionamento e' di 25 sacchetti al minuto.
Il prodotto in sacchetti e' prevalentemente destinato al mercato estero. La capacita' produttiva di ogni linea di pesatura/confezionamento e' di 25 sacchetti al minuto.
Dettaglio di un sacchetto di carote a marchio Pevianifrutta.
Dettaglio di un sacchetto di carote a marchio Pevianifrutta.
Sacchetti pronti per il confezionamento in cartoni.
Sacchetti pronti per il confezionamento in cartoni.
Questo silos e' destinato alla raccolta del prodotto scartato, che verra' impiegato per la produzione di mangimi per animali.
Questo silos e' destinato alla raccolta del prodotto scartato, che verra' impiegato per la produzione di mangimi per animali.
In questi fusti, invece, viene conservato il prodotto in salamoia, da destinare ad uso industriale.
In questi fusti, invece, viene conservato il prodotto in salamoia, da destinare ad uso industriale.
Ennio e Massimo Pavan nella sala destinata alla lavorazione del pomodoro. Oltre alla carota, infatti, in questo stabilimento transitano, per 11 mesi l'anno, diverse colture orticole di produzione locale, quali patate, pomodori, angurie e meloni, zucchine.
Ennio e Massimo Pavan nella sala destinata alla lavorazione del pomodoro. Oltre alla carota, infatti, in questo stabilimento transitano, per 11 mesi l'anno, diverse colture orticole di produzione locale, quali patate, pomodori, angurie e meloni, zucchine.
Banchi di lavorazione del pomodoro.
Banchi di lavorazione del pomodoro.
…
…
Pomodoro ancora da confezionare.
Pomodoro ancora da confezionare.
Qui transita anche il Pomodoro di Pachino IGP. L'obiettivo del Consorzio di Tutela e' quello di portare la produzione di ciliegino a 100.000 quintali.
Qui transita anche il Pomodoro di Pachino IGP. L'obiettivo del Consorzio di Tutela e' quello di portare la produzione di ciliegino a 100.000 quintali.
Pomodoro di Pachino in vaschette.
Pomodoro di Pachino in vaschette.
Pomodoro mini datterino, recentemente introdotto in produzione, con eccellenti risultati sotto il profilo delle caratteristiche organolettiche e gustative.
Pomodoro mini datterino, recentemente introdotto in produzione, con eccellenti risultati sotto il profilo delle caratteristiche organolettiche e gustative.
Un piccolo grande tesoro di sapore indescrivibile!
Un piccolo grande tesoro di sapore indescrivibile!
Area destinata alla lavorazione della zucchina.
Area destinata alla lavorazione della zucchina.
Dettaglio della fase di confezionamento.
Dettaglio della fase di confezionamento.
Nello stabilimento di Pevianifrutta transitano circa 25.000 quintali di zucchine, nel periodo compreso tra settembre e fine maggio.
Nello stabilimento di Pevianifrutta transitano circa 25.000 quintali di zucchine, nel periodo compreso tra settembre e fine maggio.
Le zucchine lavorate qui sono della tipologia verde lunga.
Le zucchine lavorate qui sono della tipologia verde lunga.
Un saluto a tutti i lettori di FreshPlaza dall'affiatato staff dell'azienda! Da sinistra a destra: Giovanni Assenza, Ennio Pavan, Massimo Pavan, sua moglie Cristina Voltolina, Lisa Assenza e Giuseppe Gradanti.
Un saluto a tutti i lettori di FreshPlaza dall'affiatato staff dell'azienda! Da sinistra a destra: Giovanni Assenza, Ennio Pavan, Massimo Pavan, sua moglie Cristina Voltolina, Lisa Assenza e Giuseppe Gradanti.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto