Visita a Coop Bilanciai e al Museo della Bilancia di Campogalliano (MO)

FreshPlaza si e' recata in visita presso lo stabilimento di Coop Bilanciai a Campogalliano (MO). Pochi sanno che il comune di Campogalliano e' riconosciuto come Citta' della Bilancia, proprio grazie alla presenza storica dell'attivita' dei fondatori di questa cooperativa, specializzata nella realizzazione di dispositivi per la pesatura.
FreshPlaza si e' recata in visita presso lo stabilimento di Coop Bilanciai a Campogalliano (MO). Pochi sanno che il comune di Campogalliano e' riconosciuto come Citta' della Bilancia, proprio grazie alla presenza storica dell'attivita' dei fondatori di questa cooperativa, specializzata nella realizzazione di dispositivi per la pesatura.
La facciata dello stabilimento della cooperativa e' stata affrescata dall'artista Luigi Veronesi.
La facciata dello stabilimento della cooperativa e' stata affrescata dall'artista Luigi Veronesi.
Gia' all'ingresso dello stabilimento, non c'e' dubbio che la pesatura sia qui l'arte regina.
Gia' all'ingresso dello stabilimento, non c'e' dubbio che la pesatura sia qui l'arte regina.
Interno degli uffici. Lo stabilimento di Coop Bilanciai a Campogalliano riunisce la parte propriamente produttiva, quella tecnico-amministrativa e quella della ricerca e sviluppo.
Interno degli uffici. Lo stabilimento di Coop Bilanciai a Campogalliano riunisce la parte propriamente produttiva, quella tecnico-amministrativa e quella della ricerca e sviluppo.
Ufficio per la gestione software delle macchine automatiche di peso-prezzatura.
Ufficio per la gestione software delle macchine automatiche di peso-prezzatura.
…
Sala riunioni.
Sala riunioni.
Camera anecoica per i test sulle emissioni elettromagnetiche prodotte dalle apparecchiature. Qui, in un ambiente completamente isolato dall'esterno, si valuta anche la resistenza dei macchinari alle scariche elettriche. La camera e' interamente rivestita di magneti, per l'eliminazione di qualunque interferenza esterna.
Camera anecoica per i test sulle emissioni elettromagnetiche prodotte dalle apparecchiature. Qui, in un ambiente completamente isolato dall'esterno, si valuta anche la resistenza dei macchinari alle scariche elettriche. La camera e' interamente rivestita di magneti, per l'eliminazione di qualunque interferenza esterna.
Camera per il test dei macchinari allo stress termico. Qui si puo' sperimentare la risposta dei dispositivi di pesatura a temperature variabili da zero a quaranta gradi.
Camera per il test dei macchinari allo stress termico. Qui si puo' sperimentare la risposta dei dispositivi di pesatura a temperature variabili da zero a quaranta gradi.
Reparto per il servizio di post-vendita.
Reparto per il servizio di post-vendita.
Coop Bilanciai offre una puntuale assistenza post-vendita, in grado di rispondere a qualunque esigenza entro 24 ore dalla segnalazione da parte del cliente.
Coop Bilanciai offre una puntuale assistenza post-vendita, in grado di rispondere a qualunque esigenza entro 24 ore dalla segnalazione da parte del cliente.
Un modello di peso-prezzatrice.
Un modello di peso-prezzatrice.
Dettaglio del pannello di interfaccia per l'utente. Il sistema software del macchinario dispone di una memoria di 64 megabytes. Grazie ad esso si possono comporre e stampare etichette completamente personalizzabili. Il macchinario, collegabile in rete e dunque azionabile anche da remoto, puo' lavorare in maniera del tutto automatica.
Dettaglio del pannello di interfaccia per l'utente. Il sistema software del macchinario dispone di una memoria di 64 megabytes. Grazie ad esso si possono comporre e stampare etichette completamente personalizzabili. Il macchinario, collegabile in rete e dunque azionabile anche da remoto, puo' lavorare in maniera del tutto automatica.
Le peso-prezzatrici Bilanciai sono disponibili in due gamme: Venus e Mercury. Venus lavora in modalita' di pesatura statica (con output fino a 70 pezzi/minuto), mentre Mercury lavora in modalita' di pesatura dinamica, con capacita' fino a 140 confezioni al minuto.
Le peso-prezzatrici Bilanciai sono disponibili in due gamme: Venus e Mercury. Venus lavora in modalita' di pesatura statica (con output fino a 70 pezzi/minuto), mentre Mercury lavora in modalita' di pesatura dinamica, con capacita' fino a 140 confezioni al minuto.
Alcuni modelli di peso-prezzatrici sono dotati di nastro trasportatore, modificabile a seconda della tipologia di prodotto trasportato. Qui Giampaolo Fantinato ci mostra la posizione piatta del nastro.
Alcuni modelli di peso-prezzatrici sono dotati di nastro trasportatore, modificabile a seconda della tipologia di prodotto trasportato. Qui Giampaolo Fantinato ci mostra la posizione piatta del nastro.
In questa seconda foto, invece, vediamo la posizione sollevata di un lato del nastro. Sollevando anche l'altra parte, si ottiene un canale trasportatore a forma di V, perfetto per la gestione di prodotti sferici.
In questa seconda foto, invece, vediamo la posizione sollevata di un lato del nastro. Sollevando anche l'altra parte, si ottiene un canale trasportatore a forma di V, perfetto per la gestione di prodotti sferici.
Anche l'etichettatrice e' orientabile, per consentire un'agevole integrazione del macchinario di peso-prezzatura all'interno di linee di lavorazione gia' esistenti. Nella foto, Giampaolo Fantinato mostra una delle posizioni possibili per l'orientamento dell'etichettatrice.
Anche l'etichettatrice e' orientabile, per consentire un'agevole integrazione del macchinario di peso-prezzatura all'interno di linee di lavorazione gia' esistenti. Nella foto, Giampaolo Fantinato mostra una delle posizioni possibili per l'orientamento dell'etichettatrice.
"La stessa etichettatrice, ruotata di novanta gradi. Oltre alla flessibilita' nell'orientamento, questi macchinari sono corredati da altre funzioni opzionali quali: doppia etichettatura (applicazione etichette top e bottom sullo stesso prodotto), applicazione "a sparo" (con aria compressa) o a contatto diretto (tramite braccio meccanico) dell'etichetta, etc."
"La stessa etichettatrice, ruotata di novanta gradi. Oltre alla flessibilita' nell'orientamento, questi macchinari sono corredati da altre funzioni opzionali quali: doppia etichettatura (applicazione etichette top e bottom sullo stesso prodotto), applicazione "a sparo" (con aria compressa) o a contatto diretto (tramite braccio meccanico) dell'etichetta, etc."
Magazzino spedizioni.
Magazzino spedizioni.
…
Laboratorio per la produzione di quello che costituisce il cuore della pesatura moderna: le celle di carico.
Laboratorio per la produzione di quello che costituisce il cuore della pesatura moderna: le celle di carico.
Le celle di carico si basano sul principio della deformazione del materiale che costituisce la cella stessa.
Le celle di carico si basano sul principio della deformazione del materiale che costituisce la cella stessa.
Ci sono diverse tipologie di celle di carico, tarate per diverse resistenze massime (si puo' arrivare anche a 300 tonnellate!).
Ci sono diverse tipologie di celle di carico, tarate per diverse resistenze massime (si puo' arrivare anche a 300 tonnellate!).
…
Le celle vengono montate in modo da essere completamente isolate da ogni fattore esterno che ne possa compromettere il funzionamento.
Le celle vengono montate in modo da essere completamente isolate da ogni fattore esterno che ne possa compromettere il funzionamento.
…
Il dispositivo che consente di tradurre la deformazione meccanica del materiale che costituisce la cella di carico in un'indicazione di peso si chiama estensimetro.
Il dispositivo che consente di tradurre la deformazione meccanica del materiale che costituisce la cella di carico in un'indicazione di peso si chiama estensimetro.
…
Celle di carico pronte per la spedizione. Coop Bilanciai ne fornisce intorno a 35.000 l'anno, sia all'estero che in Italia.
Celle di carico pronte per la spedizione. Coop Bilanciai ne fornisce intorno a 35.000 l'anno, sia all'estero che in Italia.
Collaudo di una pesa a ponte. Si tratta di un pianale metallico (ponte), sotto il quale sono collocate diverse celle di carico, che serve per la pesatura di automezzi stradali e di mezzi d’opera fino ad un massimo di 80 tonnellate (nella versione standard).
Collaudo di una pesa a ponte. Si tratta di un pianale metallico (ponte), sotto il quale sono collocate diverse celle di carico, che serve per la pesatura di automezzi stradali e di mezzi d’opera fino ad un massimo di 80 tonnellate (nella versione standard).
Sala per la realizzazione e la saldatura di pese a ponte. Bilanciai e' il primo produttore in Europa per questa tipologia di pesa: ne realizza 1.300 l'anno.
Sala per la realizzazione e la saldatura di pese a ponte. Bilanciai e' il primo produttore in Europa per questa tipologia di pesa: ne realizza 1.300 l'anno.
La saldatura (a destra) viene effettuata da saldatrici automatiche.
La saldatura (a destra) viene effettuata da saldatrici automatiche.
Elementi costituivi prima della verniciatura.
Elementi costituivi prima della verniciatura.
Verniciatura mediante braccio meccanico.
Verniciatura mediante braccio meccanico.
Componenti dopo la verniciatura.
Componenti dopo la verniciatura.
Il ponte metallico e' modulare, cosa che ne facilita il trasporto, la movimentazione e le operazioni di montaggio, oltre ad evitare la manutenzione nel tempo del piano di carico.
Il ponte metallico e' modulare, cosa che ne facilita il trasporto, la movimentazione e le operazioni di montaggio, oltre ad evitare la manutenzione nel tempo del piano di carico.
Esempio di pesa a ponte interrata.
Esempio di pesa a ponte interrata.
La compattezza del profilo permette di installare la classica versione interrata in una fondazione di soli 50 cm di altezza.
La compattezza del profilo permette di installare la classica versione interrata in una fondazione di soli 50 cm di altezza.
Il terminale elettronico, che con gli accessori periferici completa l’impianto di pesatura, gestisce la visualizzazione del peso ed eventuali funzioni accessorie.
Il terminale elettronico, che con gli accessori periferici completa l’impianto di pesatura, gestisce la visualizzazione del peso ed eventuali funzioni accessorie.
Campogalliano vanta anche l'unico Museo della Bilancia in Italia. Coop Bilanciai e' socia al 50 per cento del Museo, insieme al Comune. Nata da una mostra temporanea del 1983, si decise di renderla permanente dato il grande successo ottenuto.
Campogalliano vanta anche l'unico Museo della Bilancia in Italia. Coop Bilanciai e' socia al 50 per cento del Museo, insieme al Comune. Nata da una mostra temporanea del 1983, si decise di renderla permanente dato il grande successo ottenuto.
L'attuale sede del Museo e' stata inaugurata nel 1997.
L'attuale sede del Museo e' stata inaugurata nel 1997.
Francesca Gozzi, responsabile del Museo, ci mostra l'ubicazione dell'edificio nel quale ci troviamo, con l'ausilio di questo modello in scala del Comune di Campogalliano.
Francesca Gozzi, responsabile del Museo, ci mostra l'ubicazione dell'edificio nel quale ci troviamo, con l'ausilio di questo modello in scala del Comune di Campogalliano.
Lo stabilimento di Coop Bilanciai nel modello in scala del Comune di Campogalliano.
Lo stabilimento di Coop Bilanciai nel modello in scala del Comune di Campogalliano.
La parola bilancia, in tutte le lingue.
La parola bilancia, in tutte le lingue.
…
Il Museo espone circa 600 pezzi (altri 200 sono in archivio). Questa e' la sala con gli esemplari piu' antichi di bilance.
Il Museo espone circa 600 pezzi (altri 200 sono in archivio). Questa e' la sala con gli esemplari piu' antichi di bilance.
Francesca Gozzi mostra un'antica e decoratissima stadera veneziana del 1876.
Francesca Gozzi mostra un'antica e decoratissima stadera veneziana del 1876.
"Particolare del contrappeso (detto "romano") della stadera."
"Particolare del contrappeso (detto "romano") della stadera."
Piatto della stadera, con incisioni decorative.
Piatto della stadera, con incisioni decorative.
…
Unita' di misura.
Unita' di misura.
Misuratore per berretti.
Misuratore per berretti.
Bilancia a bracci uguali, protetta da una teca che evitava che fattori esterni ne alterassero il funzionamento.
Bilancia a bracci uguali, protetta da una teca che evitava che fattori esterni ne alterassero il funzionamento.
La raccolta dei pezzi e' avvenuta in tutto il mondo. Hanno contribuito anche le collezioni private dei bilanciai operanti nella zona.
La raccolta dei pezzi e' avvenuta in tutto il mondo. Hanno contribuito anche le collezioni private dei bilanciai operanti nella zona.
La bilancia a doppio piatto e' una tipologia originaria dell'Antico Egitto.
La bilancia a doppio piatto e' una tipologia originaria dell'Antico Egitto.
Piccola bilancia per la pesatura delle uova.
Piccola bilancia per la pesatura delle uova.
…
…
…
…
Prima dell'introduzione dell'elettronica, l'attivita' di realizzazione di sistemi di pesatura richiedeva capacita' meccaniche e artigianali paragonabili a quelle di un orologiaio.
Prima dell'introduzione dell'elettronica, l'attivita' di realizzazione di sistemi di pesatura richiedeva capacita' meccaniche e artigianali paragonabili a quelle di un orologiaio.
Bilance da macelleria.
Bilance da macelleria.
Una delle prime bilance realizzate dai fondatori della Cooperativa Bilanciai. Il loro cliente, un caseificio, pago' la bilancia commissionata in forme di parmigiano reggiano! Erano tempi duri....
Una delle prime bilance realizzate dai fondatori della Cooperativa Bilanciai. Il loro cliente, un caseificio, pago' la bilancia commissionata in forme di parmigiano reggiano! Erano tempi duri....
…
Vecchi esemplari a marchio Bilanciai.
Vecchi esemplari a marchio Bilanciai.
Vanna Secchi e Giampaolo Fantinato insieme ad alcuni esemplari storici realizzati dalla Bilanciai nel corso della sua lunga storia.
Vanna Secchi e Giampaolo Fantinato insieme ad alcuni esemplari storici realizzati dalla Bilanciai nel corso della sua lunga storia.
Bilancia con indicazione di prezzo, congiuntamente a quella di peso.
Bilancia con indicazione di prezzo, congiuntamente a quella di peso.
Bilancia con tasti per esclusione della tara dal peso lordo.
Bilancia con tasti per esclusione della tara dal peso lordo.
Le celle di carico sono l'evoluzione moderna delle antiche bilance.
Le celle di carico sono l'evoluzione moderna delle antiche bilance.
Il principio di funzionamento si basa sulla misurazione del grado di deformazione causato dal peso sul materiale che costituisce le celle.
Il principio di funzionamento si basa sulla misurazione del grado di deformazione causato dal peso sul materiale che costituisce le celle.
Esempio interattivo di cella di carico.
Esempio interattivo di cella di carico.
Esercitando una pressione sul pulsante rosso, la cella si deforma. Al suo interno, un dispositivo, denominato estensimetro, misura il grado di deformazione del materiale e ricava, mediante algoritmo, il peso applicato alla cella.
Esercitando una pressione sul pulsante rosso, la cella si deforma. Al suo interno, un dispositivo, denominato estensimetro, misura il grado di deformazione del materiale e ricava, mediante algoritmo, il peso applicato alla cella.
Un moderno modello di peso-prezzatrice realizzato presso la Coop Bilanciai.
Un moderno modello di peso-prezzatrice realizzato presso la Coop Bilanciai.
Sulla parete, immagini che raccontano la lunga storia (sessant'anni dalla fondazione nel 2009) della Coop Bilanciai.
Sulla parete, immagini che raccontano la lunga storia (sessant'anni dalla fondazione nel 2009) della Coop Bilanciai.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto