Coop Demetra, nuovo socio Op APOC

Oltre 30 anni di esperienza in uva da tavola biologica

Oltre trent'anni fa, due giovani siciliani hanno puntato tutto sull'agricoltura biologica, iniziando a coltivare uva da tavola a Campobello di Licata, in provincia di Agrigento. Oggi, Nina e Gaetano, insieme ai loro figli, gestiscono la Coop Demetra che conta 15 ettari, 10 dei quali destinati alla coltivazione di uve Victoria, Luisa, Fiammetta e Italia, tra le altre. Altri due ettari sono dedicati ad albicocche e pesche, con una parte di terreno libero che si utilizza non tutti gli anni, in alternanza colturale (sedano, carciofo, piselli, ecc). 

Dall'11 luglio 2022, la Coop Demetra è entrata nella base sociale dell'Organizzazione di produttori APOC ed è stata immediatamente contattata dall'Ufficio commerciale dell'Op per mettere a fuoco le comuni strategie commerciali. Dal 26 settembre, l'APOC inaugurerà presso la sede della Cooperativa, il proprio undicesimo ufficio commerciale zonale. "La nostra attività verrà, quindi, inglobata nella strategia commerciale dell'Op, fondendosi in un'unica strategia, con il principale obiettivo di rendere più competitivi i nostri prodotti", racconta Nina, che si occupa dell'amministrazione aziendale.


(Foto: Coop Demetra)

"La raccolta dell'uva da tavola, generalmente, va da metà luglio a ottobre/novembre. In totale coltiviamo 10.000 piante di uve sotto tendone. Con le albicocche e le pesche iniziamo a maggio. Disponiamo di una cella di refrigerazione per i prodotti: ora è utilizzata sia per gli arrivi dal campo sia per le pesche confezionate in cassetta monostrato con alveolo e in casse da 6 kg, e per le nostre cassette di uva. In programma c'è la realizzazione di una seconda cella refrigerata destinata solo al prodotto finito e pronto alla vendita", spiega Nina.

(Foto: Coop Demetra)

Secondo Gaetano, che si occupa della produzione, quest'anno il clima è stato abbastanza anomalo, cosa che si è riflettuta altrettanto nelle vendite. "Ancora oggi, nonostante qualche pioggia, le temperature sono elevate rispetto al periodo. E si prevede una nuova ondata di caldo in arrivo. Forte la siccità, ma la qualità del prodotto è ottimale".


(Foto: Coop Demetra)

Lavorare in biologico è una sfida continua
Con i rincari generalizzati e sempre nuovi standard da soddisfare, coltivare in regime biologico non è così facile. "I concimi e altri input per la produzione hanno raggiunto prezzi vertiginosi. E la situazione si è complicata ulteriormente, in quanto siamo sempre soggetti alle condizioni meteo", sottolinea Gaetano. "Abbiamo iniziato 34 anni fa, con un piccolo vigneto di famiglia, che negli anni abbiamo sviluppato. Quando abbiamo commesso degli errori, abbiamo imparato la lezione. Non ci siamo fermati: chi resta statico, muore. La scelta del biologico è stato il punto fermo della nostra attività. E' vero che, all'inizio, sugli standard di qualità e/o sull'aspetto esteriore dei frutti si era meno ferrei di adesso, ma negli anni abbiamo sempre cercato di informarci, studiare, innovarci e stare al passo con i tempi, ottenendo le certificazioni necessarie".


(Foto: Coop Demetra)

Oltre ad ampliare gli ettari iniziali, nel tempo la Coop Demetra ha realizzato un magazzino di lavorazione, con una linea ad hoc, che comprende una calibratrice per pesche e albicocche. "Un tempo era un lavoro che una persona faceva a occhio e si impiegava molto tempo nella selezione dei frutti. Ora sembra una cosa incredibile, a pensarci!".

Soci APOC e non solo
"Stavamo vagliando l'idea di entrare in un'Organizzazione di produttori da tempo e, su consiglio di un nostro consulente, la scelta è ricaduta sulla APOC per la serietà e l'impegno che la stessa mette nel rappresentare a livello commerciale le aziende associate. E' da poco che siamo soci, ma ci piace l'idea di confrontarci con gli altri membri. Inoltre, siamo stati scelti dalla Op per una nuova sfida: diventare l'undicesimo ufficio commerciale zonale in rappresentanza della Op. Ne siamo onorati e intimoriti allo stesso tempo. Presto avremo la visita del direttore Nicola De Santis per un momento di formazione. Intendiamo ripagare la fiducia accordataci al meglio delle nostre possibilità ed essere un punto di riferimento per le realtà vicine a voi", conclude Nina.


(Foto: Coop Demetra)

Per maggiori informazioni:
Coop Demetra
coop.demetra.bio@gmail.com

Op APOC
Via R. Wagner K1 (P.co Arbostella)
84131 Salerno
+39 089 331758
www.apocsalerno.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto