Dieter Dömges (Pilzhof Nettetal) parla del consumo di funghi durante la pandemia

Notevole aumento nella domanda di Champignon bruni

I funghi coltivati in Germania sono più richiesti che mai. Questa tendenza verso i prodotti regionali ed esotici ha accelerato notevolmente da quando è esplosa la pandemia, secondo Dieter Dömges, amministratore delegato di Pilzhof Nettetal & Co. "Gli Champignon bruni stanno registrando dei progressi molto forti", dice il produttore e commerciante.

"Da diversi anni si è instaurata una lenta tendenza verso i funghi esotici. I funghi Orecchioni e i Cardoncelli, in particolare, stanno godendo di una domanda crescente, mentre la richiesta di Shiitake sembra stabilizzarsi - continua Dömges - Gli Champignon bruni nel frattempo hanno assistito a un notevole aumento della domanda, che ha portato ad alcune carenze nel mercato".

La coltivazione degli Champignon bruni, così come la loro raccolta, è più facile rispetto all'equivalente bianco, e il raccolto è meno sensibile. "La resa per metro quadrato, d'altra parte, è inferiore, ed è per questo che alla fine gli Champignon bruni hanno un prezzo di mercato più alto rispetto a quelli bianchi".

Frank Goertz (l) e Dieter Dömges, che gestiscono insieme Pilzhof Nettetal & Co.

In termini di produzione, i rapporti percentuali tra i funghi bruni e quelli bianchi al momento sono di 60-40. Dömges dichiara: "Nella vendita al dettaglio, gli Champignon bruni sono in testa, ma nel settore della ristorazione, quelli bianchi continuano a essere i più richiesti. Tra quelli bruni i consumatori accolgono bene soprattutto i calibri 40-50, mentre i mini sono piuttosto rari rispetto alla richiesta dei bianchi".


Coltivazione di funghi

Clientela in crescita al Fresh Park
Pilzhof Nettetal è stata fondata nel 1958, e l'azienda esiste come società registrata da poco meno di 5 anni. Oltre al sito di produzione e alla sede centrale a Nettetal, l'azienda gestisce uno stand di vendita al vicino Fresh Park Venlo, chiamato GoChamp. "Negli ultimi anni molti piccoli coltivatori nella zona di confine olandese sono scomparsi, e noi siamo riusciti a conquistare una parte significativa dei loro clienti", sostiene Dömges.


Il management durante una visita della società da parte di FreshPlaza, nel 2019.

Parallelamente alla crescente clientela, anche gli impianti di produzione del sito di Nettetal sono stati ammodernati, di conseguenza. "Abbiamo investito molto nella tecnologia di coltivazione, come il controllo della temperatura e dell'umidità, per potere aumentare la resa dei nostri funghi esotici. Stiamo usando questa tecnologia dal dicembre dello scorso anno e i primi risultati sono promettenti", spiega Dömges.


Dieter Dömges nella camera di coltivazione.

Funghi coltivati sfusi nella vendita al dettaglio di prodotti alimentari
Inoltre, l'azienda ha affrontato sempre più spesso anche temi come la commercializzazione e il confezionamento dei prodotti. "In termini di regionalità stiamo facendo un passo avanti verso la localizzazione. Ciò significa che ora riforniamo solo i negozi di vendita al dettaglio alimentare entro un raggio di consegna di 50 km. Anche l'imballaggio rimane un argomento interessante. L'aumento legale del salario minimo a 12 euro/ora, che deve essere compensato da qualche parte, rende le cose ancora più difficili. In controtendenza, tendiamo a consegnare più funghi coltivati sfusi ai rivenditori e finora le cifre di vendita sono state molto soddisfacenti".

Per maggiori informazioni:
Dieter Dömges
Pilzhof Nettetal
Berg 17a
41334 Nettetal - Germania
+49 2153 971 778
+49 2153 971 779
info@pilzhof-nettetal.de 
www.pilzhof-nettetal.de 

GoChamp BV
Venrayseweg 114C
5928RH Venlo - Paesi Bassi
+49 176 2416 8888
+49 160 9741 9724
www.gochamp.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto