Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

J. Aurelio García, manager di Explum

Previsto un forte calo nella produzione precoce di susine

Agli inizi di aprile, il calo delle temperature ha provocato un forte calo della fioritura nei frutteti di susini in Estremadura (Spagna), che si tradurrà in una riduzione dei volumi di varia entità, a seconda della zona di coltivazione. La produzione di inizio stagione, da metà giugno in poi, sarà con tutta probabilità significativamente inferiore rispetto allo scorso anno, soprattutto a Vegas Bajas.

"La fioritura dei susini è piuttosto irregolare, a seconda dell'area. Mentre alcuni luoghi avranno una grande produzione, altre piantagioni registreranno un calo tra il 40 e il 50%. Nel complesso, ci saranno volumi inferiori rispetto allo scorso anno", dice José Aurelio García, direttore della cooperativa Explum, con sede in Estremadura.

Secondo il coltivatore ed esportatore, le prime varietà, come la Black Splendor, sono state le più colpite dal freddo. "Il raccolto sarà notevolmente inferiore per le varietà precoci. La domanda, di solito, non è molto alta all'inizio della stagione, quindi il fatto che ci sarà meno fornitura renderà i prezzi più stabili e impedirà la saturazione del mercato. Va ricordato che la scorsa stagione è stata difficile nei mesi di giugno e luglio, con molte fluttuazioni di prezzo".

La prima metà della stagione dell'anno scorso è stata complicata, soprattutto a causa della chiusura del mercato brasiliano. Anche quest'anno, gli esportatori dell'Estremadura avranno accesso al Brasile, un mercato molto importante per le susine nere spagnole. Tuttavia, a poco più di un mese dall'inizio della stagione rimangono alcune incertezze. "Il Real brasiliano è fortemente svalutato e l'importazione delle merci è diventata piuttosto costosa. Inoltre, i contagi da coronavirus sono fuori controllo e i problemi logistici globali non sono stati ancora risolti", afferma José Aurelio García.

Secondo il direttore di Explum, molti intermediari del settore hanno fatto riferimento alla mancanza del mercato brasiliano per spingere al ribasso i prezzi lo scorso anno. "Quest'anno non potranno certo avvalersi di questo pretesto. In ogni caso, le spedizioni verso il Brasile, anche se saranno piuttosto contenute, ci aiuteranno a prevenire una eventuale saturazione del mercato europeo, poiché la fornitura sarà distribuita meglio e porterà maggiori benefici a tutte le parti coinvolte nella filiera".

Va ricordato che la zona di produzione delle drupacee, in particolare quella dei susini, si è notevolmente ridotta in Estremadura negli ultimi due anni, soprattutto lo scorso anno, con lo sradicamento di oltre 2.000 ettari. "Questa tendenza si è attenuata. Ora stiamo assistendo soprattutto a un rinnovamento varietale. Le cultivar obsolete o altre varietà più recenti che non hanno funzionato come previsto vengono sostituite da altre che invece soddisfano le aspettative di produttori e consumatori. Il settore è alla ricerca di un equilibrio fra le varie tipologie, per evitare picchi di produzione in determinati periodi".

Per ora, la campagna inizia con un ritardo di circa 15 giorni rispetto allo scorso anno, quando incominciò insolitamente presto. "Vedremo come reagiranno i consumatori a questa situazione prolungata dei lockdown, e come le gelate influenzeranno gli altri Paesi produttori dell'Europa meridionale e centrale. Sono ottimista e credo che questo sarà un anno migliore, per le susine spagnole. Non ci sarà un surplus, ma non avremo nemmeno delle carenze. Ci sarà la fornitura ideale per una domanda normale, e speriamo che anche i prezzi che otterremo saranno equi", afferma José Aurelio García.

Per maggiori informazioni:
José Aurelio García
Explum SC
T: +34 924446338
M: +34 615289854
jagarcia@explumsc.com
www.explumsc.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto