Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'esperienza di un produttore pugliese

Due limoni a confronto prodotti nello stesso campo: il segreto sta nella tecnica di innesto

L'innesto intermedio è una tecnica vivaistica molto antica che viene usata in frutticoltura, a prescindere dalla tipologia di specie innestata. Essa consente di superare le disaffinità di alcune cultivar e migliorare le qualità del frutto, ottenendo una pianta trimembre, poiché l'innesto viene effettuato con tre individui.

Abbiamo raccolto la testimonianza di Antonio Laghezza (in foto a destra), avvocato di professione e agricoltore per passione, il quale è riuscito a ottenere risultati davvero interessanti, grazie alla pratica del doppio innesto su un impianto di agrumi composto da arancio amaro, arancio Lane Late e limone Verna.

"Tre anni fa, quando decisi di mettere a dimora il limone Verna, volli trapiantare sia il materiale innestato direttamente su Arancio amaro sia le piante con intermedio (ovvero Arancio Amaro, Lane Late e Verna). Ora, confrontando i 2 frutti, ho potuto constatare che i limoni prodotti senza la tecnica dell'innesto intermedio sono disomogenei (con escrescenze sulla buccia) e più allungati, pertanto esteticamente meno appetibili all'occhio del consumatore. Invece, sulle piante innestate con la tecnica del doppio innesto troviamo dei limoni più arrotondati e più belli. Le rese sono molto basse, poiché trattasi del primo anno di produzione, ma noto la presenza di molto più prodotto sulle piante innestate con la tecnica dell'intermedio".

"Questi risultati sono stati ottenuti grazie soprattutto all'agronomo Vito Vitelli, il quale ha seguito tutti gli sviluppi della coltivazione, consigliandomi dove e come intervenire. Nell'attesa che trovi un commerciante cui poter vendere il prodotto, non mi resta che ritenermi soddisfatto per aver voluto sperimentare questa pratica. Trattandosi di un limone a maturazione tardiva, la raccolta verrà effettuata tra aprile e giugno". 

Con tale tecnica si ottiene un tronco di un massimo di 20 cm di arancio amaro, seguito da circa 30 cm dell'intermedio Lane Late, cui poi si andrà a introdurre il Verna o altre cultivar di limone. Il filtro dell'arancio Lane Late, posto tra il portinnesto arancio Amaro e il nesto Verna funge da ponte, consentendo così di avere un ottimo miglioramento della qualità dei frutti, in termini di persistenza sulla pianta e di minore rugosità della buccia.

Contatti: 
Avv Antonio Laghezza
Tel.: +(39) 368 786 7771 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto