Ismael Segura, amministratore delegato della Ecoinver

Il piu' grande vantaggio competitivo risiede negli aspetti varietali

Il segmento del pomodoro comprende una vasta gamma di varietà e specialità che garantiscono non solo una diversificazione delle offerte, ma danno anche un valore aggiunto a questo ortaggio che, secondo i dati della FAO, è uno dei prodotti più coltivato e consumato al mondo e quello che genera il maggior valore a livello mondiale.

"Quello che i retailer cercano è la differenziazione. Ad esempio, non c'è molto interesse ad avere pomodori tondi sfusi in grandi quantità. I prodotti richiesti sono quelli che forniscono un valore aggiunto. Questo valore aggiunto non si ottiene sempre con la presentazione del prodotto, il più grande vantaggio competitivo risiede negli aspetti varietali", afferma Ismael Segura, amministratore delegato dell'azienda Ecoinver, con sede ad Almeria (Spagna). "Questo è il motivo per cui siamo impegnati a rafforzare la linea di pomodori costoluti Pink".

Questa è la seconda stagione in cui l'azienda, con sede a Las Norias de Daza, nella zona occidentale della provincia di Almería, produce questo pomodoro (della gamma a marchio CassaRosa, sviluppato dall’azienda sementiera turca Yüksel Tohum), caratterizzato dalla sua forma particolare, un colore rosa e il calibro grande, e un periodo di produzione che va da ottobre a maggio. "Questo pomodoro risponde alle richieste in termini di produttività, caratteristiche post-raccolta e sapore", afferma Ismael.

Continua l’impegno sul mercato interno
Ecoinver commercializza la sua gamma di verdure in tutta l'Europa occidentale e in alcuni Paesi dell'Europa orientale. Lavora con prodotti come cetrioli e peperoni nei mercati d'oltreoceano del Nord America, così come sul mercato spagnolo, dove vuole promuovere il suo pomodoro costoluto rosa.

"Alcuni anni fa, la gran parte del volume che producevamo andava sul mercato interno, ma ci siamo impegnati anche ad aumentare la nostra quota di esportazione, fino a raggiungere il 75% del volume scambiato. Ora stiamo tornando alle nostre origini sul mercato interno, cercando quel valore aggiunto che distingue i prodotti ", afferma Ismael. "Come in Francia, ci sono alcune linee molto difficili da introdurre in Spagna, perché sono mercati molto tradizionali, ma il pomodoro costoluto rosa è stato molto apprezzato, con una soddisfacente richiesta in varie destinazioni nazionali".

"Il Marocco è un fornitore dominante e dobbiamo imparare a conviverci"
Nell'ultimo mese, la maggior parte delle verdure spagnole ha registrato notevoli fluttuazioni di prezzo a causa dell'impatto dell'ondata di freddo dei primi di gennaio, anche se in generale sono già tornati alla normalità poiché le piante hanno ripreso i loro normali livelli di produzione. L'amministratore delegato della Ecoinver dice che, in generale, i prezzi del pomodoro sono rimasti su livelli stabili per tutta la stagione autunno-vernina, "anche se nelle ultime settimane si sono notevolmente ridotti. Le specialità sfuggono un po' a questa tendenza, ma anche il loro prezzo si è ridotto".

"Lavoriamo con prodotti deperibili per i quali l'offerta e la domanda sono fattori molto importanti. Alcuni dicono che attualmente il Marocco ha una grande produzione e che la sua fornitura potrebbe esercitare una certa pressione sul mercato. Il Paese ha raggiunto una quota di fornitura molto ampia ed è in grado di soddisfare una parte importante della domanda. Il Marocco è un fornitore dominante e dobbiamo imparare a conviverci", conclude Ismael Segura.

Per maggiori informazioni
Ismael Segura
Ecoinver
Camino Villalobos, 29
04716 Las Norias de Daza, Almería (Spagna)
Tel.: +34 600904286
Email: ismael@ecoinver.es 
Web: www.ecoinver.es


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto