Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Viveros Hernandorena

Torna a crescere la domanda di piante di drupacee

Quest'anno, la redditività della drupacee è piuttosto elevata, dopo diverse difficili campagne di fila. L'offerta è inferiore, sia per la riduzione della superficie coltivata sia soprattutto per il calo produttivo, a causa di avversità climatiche in tutte le aree di coltivazione.

"I prezzi sono molto interessanti, soprattutto per coloro che non sono stati colpiti da perdite o che dispongono di una infrastruttura commerciale più grande", afferma Rosa Hernandorena, direttore commerciale della omonima ditta Viveros Hernandorena. "A volte ci sono state persino carenze di stock per alcune specie di drupacee, a causa della forte domanda e della scarsa offerta".

Secondo la vivaista, questa situazione sta spingendo alcune aziende frutticole a reinvestire nel rinnovamento di una parte delle loro piantagioni, con nuove varietà o addirittura ad ampliarle. “Nonostante le restrizioni che abbiamo dovuto applicare nelle visite al nostro campo catalogo, la domanda di piantine è in aumento, dopo almeno 4 anni durante i quali non veniva piantato quasi niente. Stiamo iniziando a ricevere ordinativi, in particolare per le piante di nettarine e, in misura minore, per le pesche piatte. Nel frattempo, la situazione di albicocche, pesche e susine rimane piuttosto stagnante. Ci sono più produttori che rinnovano i lotti e addirittura ampliano le loro piantagioni".

Secondo la titolare di questa società valenciana, i produttori scommettono principalmente su varietà già consolidate, poiché le molte insoddisfacenti campagne consecutive, li portano a non voler correre rischi. “A livello commerciale, i produttori sono alla ricerca di specie e varietà più distintive, per colmare le lacune in ciascuna area di produzione. Le varietà extra precoci sono state le più popolari negli anni scorsi, ma ora la maggior parte dei produttori preferisce iniziare la piantumazione a metà maggio, poiché il frutto avrà un brix più elevato, maggiore consistenza, calibro e sapore, e produrrà anche rese più elevate. Il settore sta vivendo una rivoluzione nella ricerca del gusto, che è diventato fondamentale per chi investe in nuove varietà, coinvolgendo l'intera catena del valore, dai selezionatori e vivaisti ai produttori, rivenditori e grandi rivenditori".

Tabelle dei risultati delle varietà di frutta del 2020 e del 2019
Facendo clic su questo link è possibile visualizzare le tabelle dei risultati delle nuove varietà nel catalogo della Viveros Hernandorena del 2020. Queste informazioni su gradi Brix e penetrometria sono dati di grande interesse per produttori e operatori commerciali.

Cliccando su quest'altro link troverai i risultati per l'anno 2019.

Per soddisfare gli ordinativi, il vivaio sta eseguendo i microinnesti estivi, adattati alle esigenze di ciascun cliente, a seconda della quantità, varietà e modelli scelti. “Il vantaggio è che eseguiamo gli innesti utilizzando materiale vegetale proveniente dai nostri campi di piante madri e, in breve tempo, abbiamo la pianta pronta, monitorando attentamente il sistema di produzione. Ciò che innestiamo ora, a luglio e agosto, è destinato ai progetti di impianto autunnale e invernale. E' un sistema di moltiplicazione sicuro e veloce che ci consente di soddisfare le richieste di ciascun cliente”.

"Puntiamo anche sull'uso di standard ibridi certificati e vasi da un litro con fibra di cocco, un substrato inerte molto igienico, nonché un fertilizzante a lento rilascio, che consente un buono sviluppo della pianta", afferma Rosa Hernandorena.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto