Forte domanda di plumcot a livello nazionale e internazionale

Una produzione ben equilibrata. Ecco come un coltivatore californiano descrive il raccolto delle plumcot (un incrocio fra susina e albicocca) di quest'anno.

"Nel complesso, è un anno positivo per la produzione di drupacee", afferma Don Goforth della Family Tree Farms a Reedley, in California. "Quest'anno sembra che il processo di allegazione sia equilibrato e il raccolto molto simile a quello dell'anno scorso. Un'allegagione normale è quello che vogliamo, perché consente ai calibri del frutto di presentarsi belli e grandi. A volte se hai un'allegagione molto abbondante, devi diradare i frutti sugli alberi per ottenere i calibri giusti".

Il raccolto è leggermente più precoce rispetto alla media degli ultimi 10 anni, osserva Goforth anche se rispetto allo scorso anno, solo di pochi giorni. (In particolare: il raccolto del 2019 è stato precoce). La stagione delle plumcot, che inizia a maggio, propone numerose varietà e dura fino all'inizio di novembre.

Nel frattempo, a soddisfare questo abbondante raccolto, c’è una grande domanda proveniente dal mercato interno e dalle esportazioni. "L'Asia è molto importante per i frutti plumcot e l'anno scorso siamo stati penalizzati da dazi molto alti. Sembra che quest'anno verranno revocati e ciò consentirà lo sviluppo di un mercato d’esportazione favorevole", afferma Goforth.

Allo stesso tempo, la domanda interna è forte. "Le vendite di prodotti ortofrutticoli sono molto alte, perché le persone non mangiano fuori casa durante la pandemia", afferma Goforth. "I consumatori stanno scoprendo nuovi prodotti e questo porterà le persone ad acquistare cose che non avrebbero mai pensato di comprare". Goforth osserva che la mentalità della generazione dei millenial di cercare nuovi prodotti da provare ha anche contribuito a mantenere forti le vendite. "E' una fascia d'età che è molto interessata a tutto ciò che è nuovo e ci si adatta molto bene".

Questo livello di domanda non è necessariamente quello che Family Tree aveva previsto a seguito dell'effetto della pandemia sull'economia. "Pensavamo che i consumatori sarebbero stati molto conservatori, nei loro acquisti, a causa di un'economia incerta", afferma Goforth. "Ma le famiglie hanno riscoperto il piacere di cucinare e quindi l’interesse è molto grande, in realtà".

Complessivamente, questo sta creando un mercato più sano e stabile per le plumcot. "E' un buon equilibrio tra domanda e offerta", afferma Goforth. Per quanto riguarda i prezzi, mentre ai primi di maggio sono scesi, conseguenza della variazione del numero SKU (Stock Keeping Unit), una volta che il mercato l’ha superata, i prezzi sono tornati leggermente più alti del normale.

Nel prossimo futuro, in vista anche delle vacanze  in Asia, Goforth ritiene che la domanda continuerà a essere forte e il flusso costante.

Per maggiori informazioni:
Don Goforth
Family Tree Farms
Tel: (+1) 559-591-6280
dgoforth@familytreefarms.com
www.familytreefarms.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto