Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Previum® di Codiagro

Effetti degli inverni brevi e miti sugli alberi da frutto: un problema da risolvere

Ci sono molte teorie che ritengono il cambiamento climatico responsabile degli inverni miti e più brevi che stiamo vivendo. Altri pensano dipenda solo da cicli climatici naturali.

Qualunque sia il motivo, le temperature più calde stanno causando problemi di produzione in alcune aree produttive, soprattutto da quando è stato vietato l'uso dell'idrogeno cianammide (utilizzato un tempo per stimolare parte del germogliamento, quando le colture non ricevono sufficienti ore di freddo). Il risultato è che le rese sono inferiori, a causa della mancanza di "riposo" dell'albero e del basso accumulo di amido nelle gemme: il risultato è uno scarso germogliamento, che potrebbe ridursi fino al 50%.

Nel caso dell'uva da vino, il fabbisogno di freddo della maggior parte delle varietà è superiore a quello dell'uva da tavola, quindi nelle zone più calde potrebbero verificarsi cali consistenti nella produzione di vino. Una delle teorie più accettate è che per far germogliare bene i boccioli e far riposare la pianta, sono necessarie circa 500 ore, con temperature al di sotto di 5 °C. Questo, nella maggior parte delle aree, non accade in modo naturale.

Fortunatamente, stanno venendo fuori altre soluzioni che potrebbero simulare l'effetto dell'idrogeno cianammide, ma in modo sicuro e senza la necessità di alcun tipo di registrazione. Si tratta di prodotti nutrizionali che, se applicati nel modo giusto e nella giusta quantità, producono risultati simili a quelli ottenuti un tempo con la sostanza oggi vietata, ma in modo molto più rispettoso dell'ambiente e più sicuro.

PREVIUM® è la soluzione che la Codiagro ha testato per due anni consecutivi su alberi da frutto (drupacee) con risultati eccellenti, e ora su uva da tavola e pomacee, con lo stesso obiettivo.

Trattamento PREVIUM® su pesche nella Murcia

Questo prodotto viene utilizzato insieme all'attivatore BREAK 30®. Le dosi e i programmi di applicazione variano in base al tipo di frutto.

Nelle uve da tavola e in quelle destinate alla vinificazione, l’attivatore dovrebbe essere applicato circa 40-50 giorni prima del germogliamento. Per un risultato ottimale, si consiglia di richiedere la consulenza dell'ufficio tecnico della Codiagro.

Per maggiori informazioni:

Codiagro
codiagro@codiagro.com
www.codiagro.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto