Avvisi



Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Doppio compleanno a Napoli: gli 80 anni di Patrizio Podini e i 25 di MD

Napoli, Riviera di Chiaia, Villa Pignatelli. Questa la cornice scelta per un doppio compleanno particolarmente significativo: i festeggiamenti per gli 80 anni dell'imprenditore altoatesino Patrizio Podini e per i 25 anni del Gruppo MD da lui fondato proprio nel napoletano e oggi arrivato a essere il secondo gruppo nazionale discount a capitale italiano.

"La mia vita? Un'epopea", così ha sintetizzato Patrizio Podini il racconto della sua vita, scandito durante la serata da immagini storiche di famiglia e dalla fascinosa voce di Giancarlo Giannini che rivolgendosi a Podini ha commentato: "Siamo quasi coetanei e apparteniamo a una generazione tosta".

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris consegna la medaglia del Comune al Cav. Patrizio Podini

Giancarlo Giannini non è stato il solo nome illustre di una serata con 150 ospiti tra famigliari, dipendenti, fornitori storici, istituzioni e amici: Antonella Clerici, testimonial MD, si è trattenuta fino a fine serata dichiarando "mi sono subito sentita accolta in una grande famiglia", così come Paolo Jannacci, insieme a lei protagonista dell'ultima campagna radio MD in cui la famosa Vengo anch'io del padre Enzo si trasforma in un gioioso canto di inclusione ("Vengo anch'io? Si tu sì! Perché? Perché MD!" risponde Antonella).

Patrizio Podini ha voluto accanto a sé anche Patrizio Oliva, il pugile campione olimpico e mondiale, ora allenatore "per bene" con la sua palestra di Soccavo dove si occupa di ragazzi in difficoltà: oltre al nome, entrambi condividono la stessa data di nascita "con 20 anni di meno" ha detto sorridendo Podini, ma lo stesso spirito indomito, concreto e generoso.

Il Cav. Patrizio Podini con la medaglia d'oro del Comune di Napoli

Nutrita la presenza delle istituzioni campane a testimoniare l'apprezzamento per questo imprenditore che 25 anni fa decideva di scommettere, in controtendenza, sul Sud:

"Lavorare dalle nostre parti è difficile – ha commentato il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris – Siamo grati agli imprenditori come Podini che con energia, passione, talento, entusiasmo generoso, decidono di investire qui". E all' "imprenditore visionario e vulcanico che ha unito l'Italia attraverso la distribuzione" il Sindaco ha voluto conferire la medaglia della città partenopea in segno di riconoscenza. "A Napoli mi sento di casa e tifo persino per il Napoli" ha ringraziato il Cavaliere, ricordando quanto sia appassionato di sport, con il supporto equanime al Calcio Napoli e all'Aquila Basket Trento.

Giancarlo Giannini con il Cav. Patrizio Podini

Un capitolo a sé merita la passione di sempre per la velocità, nel lavoro, nella vita, nello sport testimoniato dal grande amore per la Rossa Ferrari di cui è un vero cultore.

L'affetto della Campania è stato testimoniato anche dal Sindaco di Caserta Carlo Marino e dal Presidente di Confindustria Caserta Luigi Traettino, che ha sottolineato come, "con la sua politica del fare, Podini sia un esempio per gli imprenditori campani".

Il Cav. Patrizio Podini taglia la torta per i suoi 80 anni

Particolarmente emozionati i figli, Maria Luisa, detta Ella, e Marco Podini, già impegnati da tempo nel Gruppo di famiglia, che con i loro compagni di vita, l'ing. Alfredo De Rivo e la signora Francesca Zanella, si sono stretti intorno al grande festeggiato insieme ai 7 nipoti: Margherita, Massimo, Marianna, Matteo De Rivo e Tommaso, Alice Nya e Manu Sol Podini.

Quest'ultimo, 10 anni, il piccolo di casa, ha "rubato" la scena al nonno sul finire della serata esibendosi in maniera sorprendentemente talentuosa in un piccolo repertorio di canzoni napoletane che hanno reso ancora più orgoglioso nonno Patrizio.

Patrizio Podini sul palco festeggia i suoi 80 anni e i 25 di MD

Ma Podini, nel giorno del suo compleanno, ha voluto fare un regalo ai suoi dipendenti annunciando un bonus di ottanta euro netti per i quasi settemila dipendenti del Gruppo, da buon imprenditore e buon manager condividendo i successi con il collaboratori.

Così, un ringraziamento particolare Podini lo ha rivolto alla sua stretta collaboratrice Anna Campanile, direttrice marketing e comunicazione, e al suo team per l'organizzazione curata nei minimi particolari, al tempo stesso istituzionale ed emozionante, "due ore di rara piacevolezza per celebrazioni di questo tipo" il commento generale dei presenti.

Infine, un regalo è andato a tutti gli ospiti: una monografia limited edition (edizioni Eccellenze Italiane di Piero Muscari) che raccoglie le tappe più significative di una vita - dall'immediata vigilia della seconda guerra mondiale quando Podini nasce a Bolzano, attraverso gli anni '60 che vedono Podini "metter su famiglia", e '70, giovane imprenditore della distribuzione di cui diventa a metà degli anni '80 un protagonista come presidente del Gruppo Selex, anzi "uno dei pochi veri protagonisti dell'ammodernamento della grande distribuzione", come lo ha definito durante la serata Riccardo Francioni, un altro padre nobile della Distribuzione Organizzata che con Podini ha condiviso anni importanti in Selex e A&O. Fino alla crescita esponenziale degli anni recenti quando MD diventa di fatto gruppo nazionale, con due sedi dislocate tra la Campania e la Lombardia, 750 punti vendita, 8 centri logistici, una quota di mercato del 15% e un fatturato che sfiora i 2,5 miliardi di euro.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto