Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

UE: 30% in piu' per i prezzi delle mele rispetto alla media quinquennale

A settembre 2017, il prezzo medio delle mele in Europa era di 0,73 euro/kg, cioè del 30% superiore alla media quinquennale. Il motivo di tali livelli elevati si deve al volume di produzione inferiore causato dal gelo registrato quest'anno in molti paesi europei. Questi dati sono stati estrapolati da un rapporto della Commissione Europea. I maggiori produttori europei sono Polonia, Italia, Francia e Germania.



Grandi differenze

In questa stagione di vendita, i prezzi sono in rialzo del 47% in Polonia, del 53% in Germania, del 33% in Francia mentre in Italia il livello è superiore del 5% rispetto alla media quinquennale. A settembre 2017, le differenze di prezzo erano notevoli. In Polonia le mele avevano una quotazione di 0,38 euro/kg, in Italia di 0,73 euro/kg, mentre i francesi pagavano 1,11 euro/kg e i tedeschi in media 0,70 euro/kg. I prezzi delle mele in Polonia sono generalmente bassi; l'anno scorso quello registrato a settembre è stato di 0,26 euro/kg.

Varietà
Le varietà principali prodotte nell'Unione Europea sono Red Delicious, Gala, Granny Smith, Fuji, Golden Delicious, Honeycrisp e Pink Lady. Questo dato è stato tratto dalla produzione media tra il 2013 e il 2015. La Cina registra il consumo di mele maggiore, con il 58% del volume totale. Seguono Unione Europea e Stati Uniti.

Import-export
L'export delle mele dall'UE ha registrato una tendenza al rialzo fino al 2015, quando ha raggiunto un volume di 1.752.962 tonnellate. Nel 2016 è diminuito a 1.599.052 ton. Le mele in Europa vengono anche importate, principalmente da aprile a luglio. Il picco delle importazioni cade generalmente a giugno-luglio.

Dal 2011 al 2015, a livello globale e in termini di volume, il principale importatore di mele era la Russia. Se si osserva il valore delle importazioni è la Germania che in quegli anni ha importato di più. Altri grandi importatori di mele sono stati Regno Unito, Bielorussia, Messico e Stati Uniti.

Clicca qui per vedere le statistiche della Commissione Europea

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto