Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Studi su trattamenti sequenziali per conservare i limoni a temperatura ambiente

In Cina, la conservazione a temperatura ambiente degli agrumi confezionati individualmente è una pratica molto comune che richiede un trattamento preventivo con un'alta concentrazione di un fungicida efficace, come imazalil (IMZ), per impedire il marciume.

Ricercatori del CNR di Sassari, delle Università di Cagliari e Catania hanno valutato l'efficacia di un trattamento sequenziale che prevedeva lavaggio con ipoclorito di sodio (NaOCl) seguito da un trattamento con imazalil nel controllare lo sviluppo di marciumi su limoni conservati a 20°C e 55-60% UR. Gli stessi hanno anche valutato l'impatto del packaging sull'incidenza dei marciumi e sulla qualità dei frutti.

In questo studio, i limoni sono stati prima lavati con 200 mg/ L di NaOCl e poi immersi per 3 minuti in una soluzione contenente IMZ (50 o 1000 mg/L) a 20 o 50°C e infine confezionati individualmente con tre diversi film: 1) film estensibile in polivinilcloruro spesso 16 micron ( Film A); 2) film poliolefinico termoretraibile spesso 15 micron (Film B); film poliolefinico termoretraibile spesso 19 micron (Film C). Le prove sono state condotte sui limoni 'Femminello Siracusano'.

Caratteristiche dei Film per avvolgere i singoli limoni.


Il trattamento sequenziale con ipoclorito di sodio e 50 mg/L di IMZ a 50°C è stato efficace quanto il trattamento con 1000 mg/L di IMZ a 20°C nel controllare i marciumi da Penicillium. Le perdite da marciume non hanno mai superato il 10% nel caso dei limoni confezionati con i film più permeabili (Film A e Film B); mentre hanno raggiunto un picco del 41% nel caso dei limoni confezionati con il Film C (meno permeabile rispetto agli altri due).

Tutti i film hanno ridotto le perdite di peso, che alla fine della conservazione erano pari all'11% nei limoni avvolti con il Film A e inferiori al 4% nei limoni avvolti con i film poliolefinici (Film B e C), contrariamente ai limoni non confezionati (tesi di controllo) per cui le perdite di peso erano del 41%. Dopo una settimana di conservazione, solo il 50% dei limoni non confezionati erano commerciabili, mentre tutti quelli confezionati individualmente erano ancora commerciabili dopo 8 settimane.

Durante la conservazione, significative variazioni di acetaldeide ed etanolo e un'anomala produzione di CO2 sono state rilevate nei limoni avvolti nel Film C meno permeabile.

Lo studio ha dimostrato che è possibile conservare i limoni per diverse settimane a 20°C se i frutti prima della conservazione vengono lavati con ipoclorito di sodio e trattati con mg/L di IMZ a 50°C e poi confezionati individualmente con film permeabili ai gas.

Fonte: D'Aquino S., Suming D., Deng Z., Gentile A., Angioni A., De Pau L., Palma A., 'A sequential treatment with sodium hypochlorite and a reduced dose of imazalil heated at 50 °C effectively control decay of individually film-wrapped lemons stored at 20 °C', 2017, Postharvest Biology and Technology, Vol. 124, pag. 75-84. www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0925521416304537

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto