Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Rivenditori al dettaglio dell'europa centrale e orientale destinati a crescere del 6,5% ogni anno fino al 2022

Una nuova ricerca della IGD ha rivelato che i rivenditori al dettaglio dell'Europa centrale e orientale dovrebbero crescere del 6,5% ogni anno fino al 2022, mentre l'intero mercato al dettaglio europeo dovrebbe crescere del 3,8% annuo.

I programmi di apertura di negozi su vasta scala in mercati come Russia e Romania, in cui il consolidamento è ancora piuttosto debole, dovrebbe appunto sostenere questa crescita, come afferma Milos Ryba (IGD).

Allo stesso tempo, i rivenditori alimentari dell'Europa occidentale dovrebbero assistere a una crescita moderata del 2,4% ogni anno da qui al 2022.

"Diversi rivenditori locali, tra cui il gruppo X5, Lenta e operatori del settore discount, hanno previsto programmi di apertura di negozi su vasta scala - ha affermato Ryba - E questo accelererà la crescita di tutto il mercato al dettaglio europeo".

Principali canali retail
Per quanto riguarda le principali tendenze relative ai principali canali di vendita al dettaglio in Europa, Ryba ha riscontrato che, sebbene i negozi più grandi rimarranno il formato primario dei supermercati, i discount saranno probabilmente quelli che produrranno una maggiore crescita entro il 2022, "sostenuta dall'apertura di nuovi negozi e dalla ristrutturazione di quelli esistenti".

Le catene di discount stanno continuando a concentrarsi sul diventare le principali destinazioni di shopping per i consumatori, incrementando la propria presenza nei centri cittadini, nelle zone residenziali e nelle principali strade dello shopping.

"Molti discount stanno ampliando la propria offerta, per essere sicuri di restare in voga tra i consumatori dei nostri giorni. Attingendo al desiderio dei consumatori di trovare prodotti alimentari da asporto, pasti semplici per la sera e varietà premium, i discount continueranno ad attrarre nuovi acquirenti che li aiuteranno a consolidare la propria posizione sul mercato".

Ryba prevede inoltre che il canale del convenience otterrà buoni risultati, con rivenditori al dettaglio multicanali che focalizzano i propri investimenti, e "adottando un approccio adeguabile, in modo che varietà e promozioni possano cambiare in base alla posizione e soddisfare le specifiche necessità dei consumatori".

Fonte: www.esmmagazine.com

Data di pubblicazione: 14/11/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Pam Panorama lancia la nuova linea di frutta esotica Qualita' per te
22/06/2018 Chi ci guadagna a fare offerte da fame?
22/06/2018 Acquisti di ortofrutta in aumento ma in modo mirato
22/06/2018 ReStore: un'esperienza digital completa per il consumatore, un servizio personalizzato per il retailer
20/06/2018 Conad cresce del 4,9%
15/06/2018 Tesco offre limoni verdi per superare la scarsita' di prodotto in Regno Unito
14/06/2018 Partnership tra Google e Carrefour per realizzare l'e-commerce alimentare
14/06/2018 Ottimi risultati per il canale Horeca olandese nel primo trimestre 2018
14/06/2018 Aperto al pubblico il primo supermercato cinese Little Hema
13/06/2018 Carrefour rinnova l'impegno nella sostenibilita'
12/06/2018 Conad Adriatico cresce del 7% e investe in sviluppo
12/06/2018 Design innovativo per il settore dell'ortofrutta
11/06/2018 Coldiretti: piu' di 3 italiani su 4 hanno detto addio agli shopper di plastica
11/06/2018 EcorNaturaSi' 'disobbediente': sacchetti riutilizzabili per l'ortofrutta
08/06/2018 Vendite al dettaglio: -6,1% per la grande distribuzione
08/06/2018 PAC 2000A Conad cresce del 6,24% superando i 3 miliardi di euro di fatturato
08/06/2018 Quando la formazione dei retailer si svolge in campo: il Gruppo Punzi ospita 50 responsabili di Coop Centro Italia
07/06/2018 Pam riqualifica il quartiere con i murales
06/06/2018 Food delivery: comodita' per alcuni, inno alla pigrizia per altri
06/06/2018 Italia spaccata a meta' sui consumi alimentari: corrono al Centro e al Nord, flette la spesa al Sud

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*