Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Calo vertiginoso dei prezzi del melone siciliano nelle ultime settimane

Nelle ultime due-tre settimane, il prezzo del melone siciliano è calato in maniera esorbitante. "Non è una questione esclusivamente legata al maltempo, ma alla predilezione del prodotto importato, dal Senegal in particolare, su quello precoce nostrano, disponibile nello stesso periodo di commercializzazione". Così a FreshPlaza un indispettito Vincenzo Marrali della Cooperativa Agricola San Tommaso di Licata (AG), che conferma e condivide la riflessione della Master Fruit di qualche giorno fa (cfr. FreshPlaza del 02/05/2017).

"Siamo entrati nella grande distribuzione ad aprile, ma la presenza del prodotto senegalese era forte. Infatti gli importatori - che prima prediligevano melone siciliano ma che quest'anno, per via dei prezzi più bassi, hanno optato per le produzioni del Senegal - hanno immesso, sia sui mercati sia nella Gdo, volumi che sono andati ad accavallarsi con il prodotto italiano, danneggiando quest'ultimo. Secondo me, bisognerebbe programmare più melone siciliano e meno prodotto estero".



Secondo Marrali, il maltempo avrebbe comunque contribuito ai prezzi bassi; la campagna del melone precoce siciliano è ai suoi ultimi 20 giorni. "Ora dipende tutto dal clima. Se farà bel tempo, le quotazioni potrebbero aumentare visto che il Senegal ha terminato i suoi volumi. Secondo me, però, non ci sono grandi speranze di recupero; se anche fosse, il grosso ormai è stato compromesso. Così, il prossimo anno, gli agricoltori siciliani difficilmente riusciranno ad affrontare le spese".

Anche gli ultimi dati Ismea riportano un netto calo dei prezzi in campagna negli areali produttivi siciliani, provocato dalle basse temperature registrate nel Nord Italia e nell'Europa settentrionale nella 16ma settimana (17-23 aprile 2017) e al graduale incremento dell'offerta. Questa concomitanza di fattori non ha certo favorito il consumo dei meloni.

Per quanto riguarda i meloni retati, sulla piazza di Agrigento, la flessione è stata del 65,8% rispetto alla 16ma settimana, per un valore alla produzione di 0,65 euro/kg (-51,9% rispetto alla 17ma settimana del 2016). Nel siracusano, la diminuzione è stata ancora più marcata: -79,1% rispetto alla 16ma settimana del 2017. La quotazione è stata di 0,45 euro/kg, il 59,1% in meno rispetto alla 17ma settimana del 2016.

Mercato nazionale alla produzione - Prezzi medi per piazza

Clicca qui per un ingrandimento della tabella. (Piazza/Anno-Mese-Sett./Prezzo/Variaz. su Sett. Prec./Variaz. su Sett. Anno Prec.)

Nella settimana in considerazione, sono avvenuti i primi stacchi per il melone liscio nel siracusano. I prezzi medi all'origine in questo caso, secondo Ismea, hanno raggiunto il livello di 0,65 euro/kg (-45,8% rispetto alla 17ma settimana del 2016).

Data di pubblicazione: 08/05/2017
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/10/2017 Granrossa: la melagrana 'ionica' nata dall'impegno di Peviani SpA e OP Agricor
20/10/2017 Rilancio della castanicoltura da frutto piemontese
20/10/2017 Tunisia: prezzo delle melagrane Gasbi inferiore all'anno scorso
20/10/2017 Cina: il mercato delle melagrane tunisine ad arilli morbidi e' in flessione
19/10/2017 'Sono Marlene', la figlia delle Alpi
19/10/2017 Germania: perdite significative per i produttori frutticoli, nonostante l'aumento dei prezzi delle mele
19/10/2017 Cina: le mele di Qingyang puntano ai mercati esteri
19/10/2017 Mele Smitten™: la piu' grande produzione mai registrata
19/10/2017 Polonia: nuove varieta' offrono alternative alle mele club
18/10/2017 Cina: le mele Huaniu guardano al mercato europeo
18/10/2017 Coldiretti Liguria: il cinipide del castagno e' stato debellato
18/10/2017 Piemonte: la Regione valuta un piano di risarcimento per la moria dei kiwi
18/10/2017 Spagna: la produzione di cachi sara' inferiore del 20%
18/10/2017 Gli esportatori greci di pesche sono stati i piu' colpiti dall'embargo russo
18/10/2017 Costa Rica: ananas, la nuova sfida e' la Cina
18/10/2017 Spagna: spedizioni di cachi raddoppiate, consumo in continua crescita
18/10/2017 Belgio: aumentano le esportazioni di pere in Estonia e Lituania
17/10/2017 La quota di mercato di UVASYS e' cresciuta insieme alla produzione di uva da tavola
17/10/2017 Brasile: la produzione di angurie aumenta rapidamente
17/10/2017 Una buona stagione per i mirtilli

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*