Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La testimonianza di un operatore

Sud Italia: ritiri bloccati al produttore e vendite ferme per le albicocche

In base ai commenti ricevuti da diversi produttori, in particolare del Sud Italia, le iniziali previsioni di una commercializzazione difficoltosa per le albicocche si sono più che palesate.

A detta di un produttore, al momento il mercato pare fermo, nonostante il prodotto tardivo ci sia e mostri calibri e qualità adeguati. I ritiri sono stati bloccati e il rischio è quello di dover destinare perfino la merce di I categoria alle industrie del trasformato. E a prezzi che andranno, quindi, solo ad arginare la "caduta libera" del mercato.



Albicocche che verranno destinate all'industria del trasformato.

Un produttore, rassegnato di fronte a quanto sta succedendo, ha dichiarato a FreshPlaza: "Se il maltempo e la gelata di fine febbraio-marzo avevano azzerato la produzione extra-precoce e precoce, non ci sono scuse ora per il mancato ritiro delle albicocche medio-tardive. Come rivelano gli ultimi dati CSO, il calo di produzione quest'anno è valutato intorno al 40% (cfr. FreshPlaza del 04/06/2018) e anche altri Paesi produttori mostrano una flessione generalizzata. Non ha quindi senso, come anche per altre drupacee, che i prezzi non seguano la normale legge di mercato".



Albicocche che verranno destinate all'industria del trasformato.

Uno sguardo ai prezzi all'ingrosso
Per i due mercati all'ingrosso considerati, la prima cosa che risalta all'occhio è la disponibilità di albicocche esclusivamente di origine nazionale.

Sulla piazza di Torino le albicocche tipo Cott di origine italiana, calibro 45-50, I categoria, in vaschette, dal 28 maggio all'8 giugno hanno mostrato una tendenza al ribasso: sono partite da 1,85 euro per arrivare a 1,45 euro. Andamento diverso quello della stessa tipologia di drupacea, ma di calibro 50-55: se dal 28 al 30 maggio il prezzo prevalente era di 1,95 euro, dal 31 maggio al 7 giugno la quotazione è salita a 2,15 euro per riscendere l'8 giugno a 1,70 euro. Su questa piazza disponibili dal 5 giugno anche albicocche Antonio Errani di origine italiana, calibro 45-50, I categoria, in vaschette, a un prezzo prevalente di 1,40 euro.

Su Roma, dal 5 giugno è terminata la disponibilità di albicocche Mogador, che presentavano un prezzo prevalente di 1,80 euro. Le albicocche tipo Cott di origine italiana, calibro 45-50, I categoria, in vaschette quotano in prevalenza 1,80 euro; si passa a 2,00 euro per il calibro 50-55. Le albicocche Antonio Errani di origine italiana, calibro 40-45, I categoria, in vaschette sono disponibili a un prezzo prevalente di 2,00 euro; 2,50 per il calibro 45-50.

Data di pubblicazione: 11/06/2018
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2018 Applicazioni che migliorano il colore dell'uva da tavola rossa Red Globe
31/07/2018 Credit Agricole sostiene le aziende del 'Progetto Nocciola Italia' di Ferrero
31/07/2018 Per i coltivatori il marchio Fine Fleur significa valore aggiunto
31/07/2018 Cominciano le esportazioni dal centro di imballaggio Desert Fruit
31/07/2018 Pronto a essere introdotto sul mercato l'imballaggio singolo per ananas
31/07/2018 Uve da tavola biologiche, un mercato in espansione
31/07/2018 Il bel tempo richiede una gestione di alto livello dei ribes rossi
31/07/2018 La Spagna prevede un raccolto di kaki notevolmente inferiore
31/07/2018 Crescono i pistacchieti in Sicilia: una coltura per la quale non si conosce crisi
31/07/2018 Nuovo packaging per l'uva Cotton Candy, in arrivo questa settimana
31/07/2018 Racemus: success story di una delle filiere principali della Puglia, l'uva da tavola
30/07/2018 Kiwi Zespri SunGold, il compagno perfetto per le tue vacanze
30/07/2018 Pesche e Nettarine di Romagna IGP: le regine dell'estate protagoniste alla notte del cibo
30/07/2018 Confagricoltura Cuneo: primi segnali incoraggianti dalla raccolta delle pesche
30/07/2018 Raccolta anticipata di uva Crimson a piena colorazione grazie a buone tecniche e coperture
30/07/2018 I produttori spagnoli di kaki prevedono un prezzo al chilo raddoppiato
30/07/2018 Scarso entusiasmo per la prossima stagione delle pomacee
30/07/2018 Portinnesto Fox 9, alta produttivita' anche su ristoppio
30/07/2018 La pesca di Verona cerca la sua strada verso la tavola dei consumatori
30/07/2018 E' partita in anticipo la stagione del ficodindia di San Cono (CT)

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*