Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Sviluppata una nuova tecnologia di post-raccolta per le pere

Hazel Technologies, una società supportata dall'USDA, ha annunciato il successo nel completamento delle prove di ricerca con la Cornell University per convalidare una nuova tecnologia per la qualità di post-raccolta delle pere. Hazel® Pear si va a unire alla serie di tecnologie Hazel® e sarà disponibile per produttori e confezionatori durante la stagione delle pere 2018.

Le pere pongono una sfida singolare per produttori, confezionatori e rivenditori. Quelle troppo mature sono delicate e particolarmente soggette al rimpicciolimento. I ricercatori della Cornell University hanno utilizzato Hazel® Pear per estendere la shelf life dei frutti campione in un ambiente di vendita al dettaglio simulato. La qualità della shelf life è stata misurata in base a colore, consistenza e sapore.



"Produttori e confezionatori vogliono far visionare i dati a parti indipendenti se si tratta di nuovi prodotti, principalmente istituzioni accademiche fidate - ha affermato Adam Preslar, direttore operativo e co-fondatore di Hazel Technologies - Il progetto con la Cornell University, un'istituzione altamente rispettata dal settore delle pomacee, ha già attirato l'attenzione di alcuni dei maggiori marchi del settore delle pere".

Le prove di Hazel® Pear sono state condotte sotto la guida di Christopher Watkins, professore della Cornell University specializzato in studi di ricerca post-raccolta, con un'attenzione agli alberi da frutto. Watkins e il Programma di cooperazione estensiva della Cornell University (CCE) sono focalizzati su studi di ricerca post-raccolta e l'Università è una delle principali istituzioni al mondo nella ricerca sull'uso commerciale di 1-Metilciclopropene (11-MCP) sulle pomacee.

Watkins e il suo gruppo hanno scoperto che le pere D'anjou trattate con Hazel® Pear avevano una shelf life tre volte più lunga e conservavano il 95% del colore interno dopo tre settimane di trattamento.

Per maggiori informazioni:
Pat Flynn
Hazel Technologies, Inc
Tel: +1 312 919 1105
Email: pat@hazeltechnologies.com
Web: www.hazeltechnologies.com/pear

Data di pubblicazione: 14/02/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Al via la campagna estiva 'Amiamoci' di Zespri
25/05/2018 Imprenditore genovese ucciso in un agguato in Costa Rica
25/05/2018 Le ciliegie trentine salgono di quota e conquistano il mercato
25/05/2018 Ciliegie, a Vignola leggero calo produttivo e prezzi buoni
25/05/2018 Stati Uniti: consumo di mango quasi raddoppiato in 12 anni
24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*