Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A tu per tu con Francesco Donati produttore e referente di Confagricoltura

La frutta va promossa, non svenduta

"Al giorno d'oggi assistiamo, da parte di tante catene di distribuzione, alla svendita dell'ortofrutta, non alla sua vera promozione. E a pagarne le conseguenze sono i produttori". Questo il pensiero di Francesco Donati, presidente federazione nazionale di prodotto frutta fresca per Confagricoltura.

"Promuovere una referenza - dice Donati - significa farla conoscere, valorizzarla. A me invece pare che siano stati confusi i termini promozione e svendita. E in queste annate di crisi, dove i prezzi boccheggiano, tale confusione appare ancor più dannosa. E in più c'è un altro aspetto, che viene preso poche volte in considerazione. Solo nel settore agricolo la 'promozione - svendita' è decisa unilateralmente. In un rapporto paritario fra fornitore e Gdo, queste operazioni dovrebbero essere concordate insieme. Invece non contiamo nulla".

Quest'anno le drupacee arrancano. Le albicocche sono in crisi nera (cfr. FreshPlaza dell'8/06/2017) anche perché la produzione è stata elevatissima grazie a condizioni climatiche favorevoli con un'allegagione completa. Idem per le susine. Per pesche e nettarine, nonostante una produzione nella media, i prezzi alla produzione sono al di sotto della soglia di pareggio. Per correre ai ripari, ovviamente in vista di un miglioramento nel medio periodo, non certo a breve, nei prossimi giorni partirà una sperimentazione in alcuni supermercati (cfr. l'anticipazione di Freshplaza del 6/07/2017) in modo che il consumatore abbia una suddivisione netta fra pesche e nettarine dolci e quelle acidule.



"La disaffezione del consumatore per queste referenze può essere causata anche dal non avere mai la certezza di quel che compra. Un giorno ha fortuna e porta a casa la pasca che gradisce, il giorno dopo si ritrova con un gusto totalmente diverso. A breve partirà questa sperimentazione e anche io faccio parte del gruppo di studio. Vediamo che risultati avremo".

Donati poi affronta un altro capitolo, non nuovo, vale a dire quello della polverizzazione dell'offerta. Lui una proposta, concreta, l'ha fatta (cfr. FreshPlaza del 28/03/2017) affinché si possa arrivare a un'aggregazione seria e indolore. Dall'altra parte però serve una organizzazione anche per quello che concerne il catasto. Alcune Regioni hanno dati attendibili, altre quasi no. L'Emilia Romagna, ad esempio, ha dati ufficiali piuttosto spaventosi: dal 1994 al 2016 la superficie frutticola regionale è calata del 43% passando da 100mila ettari a 57.500. Il pesco ha perso il 62% della superficie e le nettarine il 41%.

Data di pubblicazione: 11/07/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/11/2017 La Linea Verde come caso di successo al corso di Marketing della Facolta' di Scienze Agrarie e Alimentari di Milano
22/11/2017 Export in Cina, e' ora di fare sul serio
21/11/2017 Fru-Italy diventa JoinFruit: un'OP che parte dal nome come simbolo di una svolta
20/11/2017 Mango, avocado & C.: i segreti di un successo sempre piu' globale
16/11/2017 Agrinsieme: bene la valorizzazione dell'imprenditoria femminile in agricoltura
14/11/2017 Donne in agricoltura: l'Austria al primo posto nella Ue
13/11/2017 SDA Bocconi apre le iscrizioni ai nuovi corsi in materia di Agribusiness
13/11/2017 La pera esce dall'anonimato e conquista il web
13/11/2017 Un operaio agricolo su cinque non e' in regola con la normativa
10/11/2017 Caporalato, Ministro Martina: con la legge contributi in agricoltura +7%
10/11/2017 C'e' bisogno di guardare i clienti negli occhi
08/11/2017 Storie sul cibo: come i produttori diventano strumenti del marketing
08/11/2017 AgriControl, il servizio che coniuga le esigenze della Gdo con la gestione dei processi produttivi
07/11/2017 Liti fra confinanti: come comportarsi per realizzare manufatti
07/11/2017 Serbia: proclamati i vincitori Intesa Farmer 2017 per i migliori imprenditori agricoli
06/11/2017 Diospiri, loti, kaki brillanti o lisci: comunque li si chiami e' il loro momento sul web
31/10/2017 Ortofrutta e industria alimentare: ingredienti tanti, co-marketing poco
30/10/2017 I funghi dominano il web e sono un prodotto globale
30/10/2017 Rete del lavoro agricolo di qualita': ancora nessun risultato di rilievo
27/10/2017 Agricoltura intensiva e tutela ambientale possono coesistere: il modello Interra Farm

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*