Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Obbligatorio raccoglierle mature e in tre stacchi

Albicocche rosse: il segreto sta nella raccolta. Guarda il video!

Dalla giornata tecnica di presentazione delle albicocche della famiglia Rubyngo, è emerso un aspetto fondamentale: tutto si gioca sulla raccolta. La cuticola (la buccia) di queste albicocche è tendenzialmente acidula e, se i frutti vengono staccati in anticipo, il gradimento sarà al di sotto delle aspettative.

Guarda il video su come raccogliere le albicocche rosse

Enrico Zanzi


In realtà, il discorso è il medesimo per qualsiasi frutto estivo. E tutto si gioca nell'equilibrio fra maturazione da raccolta in vista della commercializzazione e maturazione da consumo. Lo ha ben spiegato Enrico Zanzi della Vivai F.lli Zanzi.

"Queste albicocche assumono una vivace colorazione rossa circa 20 giorni prima della maturazione. Perciò, se si raccoglie con gli occhi, si fa un disastro. Quando queste varietà potranno essere piantate, vale a dire dal 2018/19, occorrerà fare una grande attenzione. I gruppo cooperativi, le Op, dovranno sorvegliare e fare formazione su come raccogliere".

Obbligatorio è raccoglierle in tre stacchi, partendo dall'alto per poi scendere nella parte mediana e infine in basso. La maturazione, come è noto, parte dai palchi più alti per poi scendere, in quasi tutte le drupacee.



Il problema è serio. Queste varietà non saranno club, o almeno non risulta, e chiunque potrà piantarle rivolgendosi ai vivaisti licenziatari. Si rischia che, produttori non preparati o professionalmente non in grado di informarsi, rovinino il mercato puntando sull'anticipo della raccolta e sui prezzi alti delle primizie. Ma se si diffondesse l'errato pensiero che le albicocche rosse, così come qualsiasi altra tipologia di frutta colorata con netto anticipo (si pensi alle nettarine del Big Top, Big Bang) non sono buone da mangiare, il consumatore perderebbe la fiducia in questa tipologia.

A parte i casi di vendita diretta o ai mercati all'ingrosso per una certa fascia di clienti, le albicocche destinate all'export necessitano di una "durata" di più giorni. Le varietà del gruppo Rubyngo hanno la caratteristica di mantenersi molto bene sia sulla pianta, sia come shelf life post raccolta. Ma ci vorrà molta esperienza per raccogliere un prodotto che sia da un lato buono da mangiare, dall'altro di consistenza sufficiente per affrontare l'export.

Data di pubblicazione: 16/06/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2017 Situazione critica per i prezzi delle pesche: le denunce di Alleanza Cooperative, Cia e Coldiretti Cuneo
31/07/2017 Previsioni WAPA-Prognosfruit: volumi in calo per mele e pere europee
31/07/2017 Performance dell'uva da tavola senza semi BRS Isis, resistente al mal bianco
31/07/2017 Spagna: attesi kaki con calibri maggiori
31/07/2017 Cina: produzione a contratto per i meloni cantalupo
31/07/2017 Jaguar Fruit: come evolve la domanda cinese di frutta importata
31/07/2017 Cina: il mango di Panzhihua
31/07/2017 Veneto: la cimice asiatica devasta i frutteti della Marca, danni fino al 50%
31/07/2017 Agriz coltiva l'Emblema dell'estate grazie alla selezione di anguria della Cora Seeds
31/07/2017 Via libera dall'Unione europea alle albicocche DOP della Turchia
31/07/2017 Analisi sensoriale utile per capire cosa vuole il consumatore. Guarda tutte le foto!
31/07/2017 OP La Deliziosa: prezzi in crescita e strategia di green marketing per il ficodindia Sicilio
31/07/2017 La produzione di pesche percoche presso la lucana Di Stasi
31/07/2017 Spagna: Kiwi Atlantico produrra' anche actinidia gialla e rossa
28/07/2017 La produzione di mele tradizionali e club in Canada
28/07/2017 Un'azienda agricola cilena di Dole ottiene la certificazione Rainforest Alliance
28/07/2017 Nuove acquisizioni per Orsero Spa
28/07/2017 L'impronta ecologica dell'avocado in confronto con quella delle banane
28/07/2017 Cina: produzione di pitaya in serra
28/07/2017 Galilee Export prevede di raddoppiare i volumi di datteri Barhi

 

Commenti:


Vostra informazione interessante e attuale.
Crescenzo maisto, Giugliano in campania, Italia (email) - 17/06/2017 22:49:48


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*