Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Temperature glaciali: gli agricoltori polacchi hanno smesso di vendere mele

L'Europa centrale e orientale ha di nuovo subito delle gelate durante la notte del 9 maggio, con temperature minime che hanno raggiunto i 2-4 gradi sotto zero (cfr. FreshPlaza dell'11/05/2017).

Un importatore ed esportatore polacco ha affermato che è ancora troppo presto per fare una stima dei danni, aggiungendo che saranno necessari altri 2-3 giorni prima per valutare le conseguenze sulla fioritura, e un mese prima che si abbia un quadro completo della situazione.



Molti agricoltori polacchi hanno cominciato a usare fuochi nei frutteti, oltre all'irrigazione, per proteggere le mele. In generale le perdite non dovrebbero essere tante come in passato, dal momento che molti di loro hanno adottato nuove tecnologie per proteggere le coltivazioni.

"Quest'anno è stato decisamente insolito - ha detto l'importatore ed esportatore polacco - Che le gelate causino danni in alcune aree europee accade praticamente in ogni stagione, ma di solito, se la Polonia viene colpita, c'è comunque la possibilità di acquistare la frutta nelle nazioni confinanti, come Paesi Bassi, Belgio o Germania. Non ho mai affrontato una situazione del genere, in cui tutti hanno subito perdite. Più avanti nella stagione si verificheranno sicuramente problematiche legate alla fornitura".

"Di fatto stiamo già avendo problemi legati all'offerta in Polonia: gli agricoltori hanno smesso di vendere le mele che hanno nei magazzini, nella speranza di ottenere prezzi più elevati se aspettano. Ogni volta che ci presentiamo dagli agricoltori per acquistare nuove mele, il prezzo è più alto. Ho visto prodotto destinato all'industria della trasformazione essere reindirizzato sul mercato. Solo nelle ultime due settimane i prezzi delle mele sono aumentati del 10%. Per ora il mercato è controllato decisamente più dai venditori che dai compratori".

Data di pubblicazione: 12/05/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

11/12/2017 Mela Val Venosta: la qualita' e' anche sui social
11/12/2017 Nocciola Piemonte: a Cravanzana (CN) si e' parlato di cimice asiatica e qualita' del prodotto
11/12/2017 Il gelo influenza volumi e prezzi delle mele
11/12/2017 Presentata la gamma melone per il 2018 di Enza Zaden
11/12/2017 Cile: Vitroplant protagonista all'8° Simposio Internazionale del Noce
11/12/2017 Per Coferasta nuova Linea Premium con imballaggio speciale
11/12/2017 Kiwi: importanti flussi in importazione in Italia dalla Grecia
11/12/2017 Egitto: fragole di ottima qualita' e a prezzi elevati
11/12/2017 Cina: kiwi di Chengdu esportati con successo in Europa
07/12/2017 Situazione disastrosa per i kaki di Valencia a causa delle gelate notturne
07/12/2017 Fragole italiane per una fornitura 12 mesi l'anno
07/12/2017 Valencia: kaki danneggiati dal gelo e produzioni agrumicole in anticipo
07/12/2017 Fertilizzante con nanoparticelle di calcio per diminuire cracking su melagrana
07/12/2017 Grecia: notevole aumento dell'esportazione di kiwi in Italia
07/12/2017 Azienda francese vince i diritti esclusivi a livello mondiale sulla varieta' di mela Juliet
07/12/2017 Cina: la produzione di pere Crown di Hebei cala del 30-50% per via della maculatura bruna
06/12/2017 Bulgaria: produzione 2017 di drupacee leggermente in aumento nonostante le avversita' meteorologiche
06/12/2017 A rischio il commercio di kiwi italiani in Australia
06/12/2017 Italfrutta Di Manno lancia il nuovo marchio aziendale
06/12/2017 In Belgio pere piu' piccole ma anche piu' dolci a causa del gelo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*