Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Temperature glaciali: gli agricoltori polacchi hanno smesso di vendere mele

L'Europa centrale e orientale ha di nuovo subito delle gelate durante la notte del 9 maggio, con temperature minime che hanno raggiunto i 2-4 gradi sotto zero (cfr. FreshPlaza dell'11/05/2017).

Un importatore ed esportatore polacco ha affermato che è ancora troppo presto per fare una stima dei danni, aggiungendo che saranno necessari altri 2-3 giorni prima per valutare le conseguenze sulla fioritura, e un mese prima che si abbia un quadro completo della situazione.



Molti agricoltori polacchi hanno cominciato a usare fuochi nei frutteti, oltre all'irrigazione, per proteggere le mele. In generale le perdite non dovrebbero essere tante come in passato, dal momento che molti di loro hanno adottato nuove tecnologie per proteggere le coltivazioni.

"Quest'anno è stato decisamente insolito - ha detto l'importatore ed esportatore polacco - Che le gelate causino danni in alcune aree europee accade praticamente in ogni stagione, ma di solito, se la Polonia viene colpita, c'è comunque la possibilità di acquistare la frutta nelle nazioni confinanti, come Paesi Bassi, Belgio o Germania. Non ho mai affrontato una situazione del genere, in cui tutti hanno subito perdite. Più avanti nella stagione si verificheranno sicuramente problematiche legate alla fornitura".

"Di fatto stiamo già avendo problemi legati all'offerta in Polonia: gli agricoltori hanno smesso di vendere le mele che hanno nei magazzini, nella speranza di ottenere prezzi più elevati se aspettano. Ogni volta che ci presentiamo dagli agricoltori per acquistare nuove mele, il prezzo è più alto. Ho visto prodotto destinato all'industria della trasformazione essere reindirizzato sul mercato. Solo nelle ultime due settimane i prezzi delle mele sono aumentati del 10%. Per ora il mercato è controllato decisamente più dai venditori che dai compratori".

Data di pubblicazione: 12/05/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

18/06/2018 Il primo lotto di ciliegie turche arrivera' presto sul mercato cinese
18/06/2018 Crollo dell'export italiano in nord Africa nel 2017
18/06/2018 Impianti pilota pre-commerciali di nuove varieta' di pero grazie al progetto UniBo-CIV
18/06/2018 Drupacee: una prima parte di stagione non cosi' deludente
18/06/2018 I Paesi Bassi ri-esportano i fichi fioroni pugliesi nei Paesi scandinavi
18/06/2018 Focus sul mercato mondiale dei mirtilli
18/06/2018 La Corte d'Appello di Anversa si pronuncia in merito alla distribuzione esclusiva delle pere Corina
18/06/2018 Kiwi rosso a marchio Zespri: tra un paio d'anni sara' sul mercato
15/06/2018 Fondazione Edmund Mach e Apot, 11 anni di sinergia a favore della frutticoltura trentina
15/06/2018 I vantaggi dell'essere specializzati in pomacee d'oltremare
15/06/2018 Le mele polacche Idared e Gloster ben accolte dai consumatori indiani
15/06/2018 Fra meteo, insetti e malattie, annata difficile per le ciliegie
15/06/2018 Le esportazioni di ciliegie americane in Cina procedono bene
15/06/2018 Spagna: Estremadura rafforzera' le misure per colmare il divario dei prezzi delle ciliegie
15/06/2018 Ciliegie, stagione deludente. Si spera meglio con i fichi fioroni
14/06/2018 Le mandorle della California promosse dall’Almond Board
14/06/2018 Il kiwiberry ha del potenziale ma c'e' ancora tanto lavoro da fare
14/06/2018 Dole raddoppia e Milano risplende
14/06/2018 Fragole di montagna, un prodotto estivo che fa tendenza
14/06/2018 Il fico fiorone nero pugliese molto apprezzato sui mercati esteri

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*