Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Campania e' il secondo bacino fragolicolo nazionale

La fragola è uno dei frutti di maggiore interesse in Campania. "Perciò va salvaguardata dal punto di vista fitosanitario. Gli elevati standard imposti dal mercato, nonché le crescenti esigenze in termini produttivi inducono non solo a puntare su soluzioni tecniche in grado di limitare i costi di impianto, ma anche su un'adeguata scelta varietale". Così dichiara Giuseppe Capriolo del CREA-Centro di ricerca per Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, sede di Caserta, specializzato in particolar modo nella coltura e in piccoli frutti.



La Campania è il secondo bacino fragolicolo nazionale con 856 ettari, il 5% in più rispetto al 2016, annata molto produttiva. "Quest'anno purtroppo i danni da gelo non si sono limitati ai fiori, ma negli impianti tardivi sono andati un po' più in profondità, per cui si stima un calo di produzione che va dal 30 al 40% nello stesso arco temporale".

Per quanto riguarda la distribuzione varietale, il 66% è incentrata sulla cultivar Sabrina; seguono poi a molta distanza Melissa (10%), in evoluzione date le sue potenzialità produttive, Nabila (7%), Florida Fortuna (6%), Sabrosa a marchio commerciale Candonga® (3%), Amiga, Ventana e altre (complessivamente l'8%). "Chiaramente la scelta della fragola - continua Capriolo - è supportata dalla presenza della coltura in ogni mese dell'anno. Esistono infatti fragole unifere e rifiorenti".



Molti lamentano un'eccessiva frammentazione nel parco varietale della fragola in Italia. Abbiamo chiesto al dott. Capriolo, cosa ne pensa. "Contrariamente a quello che avviene al Sud Italia, nelle aree del Nord effettivamente c'è questa frammentazione, cioè le varietà sono abbastanza diversificate. Infatti, in Italia, sono attivi diversi programmi di miglioramento genetico sia pubblici che privati, tutti finalizzati a creare delle varietà a basso fabbisogno in freddo, adatte alle aree meridionali".

"Nel 2008 - continua il ricercatore - avevamo licenziato la varietà italiana Nora, adatta sia gli areali del Nord che gli areali del Sud; infatti era abbastanza diffusa in Sicilia e diffusissima nel Veronese. Poi è stata sostituita dalla Florida Fortuna, ben più produttiva. Ed è proprio questo il nostro lavoro, cioè creare delle varietà non solo adatte in particolar modo alle aree meridionali, ma che sposino sia le caratteristiche produttive sia quelle qualitative".

Contatti:
Giuseppe Capriolo
CREA-OFA Sede di Caserta
Via Torrino, 3
81100 Caserta (CE)
Tel.: +39 0823 256269
Web: www.entecra.it

Data di pubblicazione: 20/03/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

29/03/2017 Recrudescenza della batteriosi dell'actinidia in tutta Italia
29/03/2017 Il meteo favorisce la produzione greca di fragole
29/03/2017 Francia: informazioni extra sulle etichette dei prodotti Rougeline
29/03/2017 Meno domanda ma qualita' ottima per le fragole del Marocco
29/03/2017 HillFresh: forniture ridotte sul mercato dell'ananas
29/03/2017 Temperature leggermente sottozero. Emilia Romagna col fiato sospeso
29/03/2017 Duro o pronto al consumo: l'eterno dilemma dell'avocado
29/03/2017 In diretta dal campo: Bayer Crop Science parla di monilia delle drupacee con tecnici e produttori
29/03/2017 Molto soddisfacente il mercato degli avocado verdi
29/03/2017 The Greenery stila il bilancio della campagna commerciale della pera Sweet Sensation
29/03/2017 Melinda: il cambiamento essenziale del mondo riparte dalla terra
29/03/2017 Tribunale israeliano al fianco di Sun World in un caso di violazione sull'uva
28/03/2017 Riparte con la fragola il Progetto Ortofrutta d'Italia di CSO Italy
28/03/2017 Rucaray (Cile): quasi 500 tonnellate di uve Autumn Royal quest'anno
28/03/2017 Usa: mele Autumn Glory ® esaurite con mesi di anticipo
28/03/2017 Angeleno al bivio: o si torna alla qualita', o la susina perde valore
28/03/2017 I vigneti certificati Uvitaly - APOC sono in fase di ripresa vegetativa
28/03/2017 L'introduzione di una nuova varieta' deve avvenire in un contesto di viticoltura razionale e moderna
28/03/2017 Con una varieta' libera si e' molto piu' soggetti agli alti e bassi del mercato
27/03/2017 Flavia e Flaminia, due fragole adatte al sud d'Italia, Spagna e nord d'Africa

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*