Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Libia, Egitto e Giordania, i nuovi mercati dell'azienda Bissolo Gabriele

"La Russia ha chiuso le frontiere a causa dell'embargo? Allora noi ci siamo concentrati sul Nord Africa". E' quanto ci ha raccontato Patrizio Destro, manager della Bissolo Gabriele, azienda di import-export e produzione con sede a Verona. Abbiamo incontrato Destro a Berlino, durante il Fruit Logistica.



"Per qualcuno può sembrare un azzardo - afferma il manager - ma in realtà gli affari con Paesi come Libia, Egitto e Giordania stanno andando bene, fermo restando che noi commercializziamo verso una miriade di Paesi. Abbiamo anche aperto un ufficio in Tunisia. Sono passati quasi 5 anni da quando abbiamo iniziato a lavorare con continuità in Nord Africa. Gli articoli che vendiamo di più sono mele, pere, kiwi e uva da tavola".

Quando si parla di Nord Africa, in tanti storcono il naso; mentre alla Bissolo guardano a quest'area geografica con grande fiducia. "Certo, serve accortezza e attenzione - dice Destro - perché ci si deve muovere con i piedi di piombo. Noi, per esempio, ci facciamo sempre anticipare un acconto. Abbiamo dei referenti consolidati, ma ciò non vuol dire che non ci facciamo pagare, almeno in parte, in anticipo. Se non ci sono tutte le garanzie, rinunciamo a spedire qualche container".


Patrizio Destro e Maria Crestani (responsabile finanziario)

Altro luogo comune che va sfatato, riguarda la qualità. "Non si pensi che in Libia o in Egitto si mandi un prodotto scadente. Tutt'altro. Richiedono frutta di alta qualità; ad esempio le mele devono essere sempre di bell'aspetto e buone al gusto. Nell'ultimo anno, in Egitto, a causa della svalutazione del 50% della moneta, i consumatori hanno problemi a fare acquisti".

La maggior parte delle mele commercializzate in Nord Africa, viene prodotta in Repubblica Ceca, paese dove la Bissolo possiede anche 25 ettari di ciliege.

Data di pubblicazione: 14/02/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/05/2017 Attesa concorrenza maggiore sul mercato delle nettarine biologiche
26/05/2017 L'olandese Hollyberry commenta l'andamento poco brillante dei piccoli frutti
26/05/2017 E' tempo di albicocche vesuviane
26/05/2017 Consorzio Ciliegia di Marostica IGP: nel 2017 grande stagione per qualita' e quantita'
26/05/2017 Frutta nelle scuole: albicocche spagnole in Romagna e i genitori protestano
25/05/2017 Egitto: attesa campagna angurie migliore di quella dell'anno scorso
25/05/2017 Spagna: la Catalogna prevede un aumento del 13% nella produzione di drupacee di buona qualita'
25/05/2017 Fragole al sud: annata terribile ma alcune varieta' si sono salvate
25/05/2017 Esordio dei primi quantitativi di nettarine con quotazioni inferiori alla campagna precedente
25/05/2017 Pesche: trattamento termico contro l'imbrunimento durante la conservazione
24/05/2017 Volumi minori e frutti piu' piccoli dai frutteti sudafricani di avocado
24/05/2017 Giappone: +30% nelle vendite di kiwi Zespri
24/05/2017 I piccoli frutti e i consumatori europei
24/05/2017 Polonia: perdite pari al 90% per le ciliegie
24/05/2017 Germania: le angurie d'importazione competono con drupacee e uva
24/05/2017 Le angurie greche sono le prime ad arrivare sul mercato rumeno
24/05/2017 Fragole di Verona: maggio si conferma il mese piu' remunerativo
24/05/2017 Italia: pessimismo per il prezzo dei meloni coltivati in serra
24/05/2017 Le aziende greche sfruttano i programmi dell'UE per migliorare la propria posizione di mercato
23/05/2017 Australia: espansione globale per l'achacha

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*