Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Libia, Egitto e Giordania, i nuovi mercati dell'azienda Bissolo Gabriele

"La Russia ha chiuso le frontiere a causa dell'embargo? Allora noi ci siamo concentrati sul Nord Africa". E' quanto ci ha raccontato Patrizio Destro, manager della Bissolo Gabriele, azienda di import-export e produzione con sede a Verona. Abbiamo incontrato Destro a Berlino, durante il Fruit Logistica.



"Per qualcuno può sembrare un azzardo - afferma il manager - ma in realtà gli affari con Paesi come Libia, Egitto e Giordania stanno andando bene, fermo restando che noi commercializziamo verso una miriade di Paesi. Abbiamo anche aperto un ufficio in Tunisia. Sono passati quasi 5 anni da quando abbiamo iniziato a lavorare con continuità in Nord Africa. Gli articoli che vendiamo di più sono mele, pere, kiwi e uva da tavola".

Quando si parla di Nord Africa, in tanti storcono il naso; mentre alla Bissolo guardano a quest'area geografica con grande fiducia. "Certo, serve accortezza e attenzione - dice Destro - perché ci si deve muovere con i piedi di piombo. Noi, per esempio, ci facciamo sempre anticipare un acconto. Abbiamo dei referenti consolidati, ma ciò non vuol dire che non ci facciamo pagare, almeno in parte, in anticipo. Se non ci sono tutte le garanzie, rinunciamo a spedire qualche container".


Patrizio Destro e Maria Crestani (responsabile finanziario)

Altro luogo comune che va sfatato, riguarda la qualità. "Non si pensi che in Libia o in Egitto si mandi un prodotto scadente. Tutt'altro. Richiedono frutta di alta qualità; ad esempio le mele devono essere sempre di bell'aspetto e buone al gusto. Nell'ultimo anno, in Egitto, a causa della svalutazione del 50% della moneta, i consumatori hanno problemi a fare acquisti".

La maggior parte delle mele commercializzate in Nord Africa, viene prodotta in Repubblica Ceca, paese dove la Bissolo possiede anche 25 ettari di ciliege.

Data di pubblicazione: 14/02/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/02/2017 ISAAQ ®, licenza per mordere: la mela snack biologica
20/02/2017 Ben 13 mele BIO Val Venosta a marchio Mela Alto Adige IGP
20/02/2017 Austria: presentate a Fruit Logistica le mele Frisch-saftig-steirisch ed EVA
20/02/2017 A rischio estinzione il cocco di mare, che produce il frutto piu' grande al mondo
20/02/2017 Peru': fino al 40% di avocado in piu' in questa campagna
20/02/2017 La Russia ha risparmiato 40 miliardi di dollari grazie all'embargo
20/02/2017 Nuova Zelanda: le stime di febbraio confermano un calo del 30% nella fornitura di kiwi verdi
20/02/2017 Solo riducendo i costi, il consumo di mirtilli aumentera'
20/02/2017 Il passaggio ai piccoli frutti porta profitti elevati per i coltivatori polacchi
20/02/2017 Finalmente risolta la vicenda della nocciola delle Langhe
20/02/2017 I ragazzi di MelaPiu' in azione presso grossisti e dettaglianti per diffondere la conoscenza del brand
20/02/2017 Origine Group: vendite kiwi a Guangzhou e Shenzhen
20/02/2017 Il perche' della moria del kiwi nel Vercellese
20/02/2017 Metodo per rilevare le infezioni latenti di cancro rameale su piante di melo in vivaio
20/02/2017 Piemonte: e' online l'elenco dei vivaisti corilicoli autorizzati
17/02/2017 Un nuovo ibrido di pera potrebbe incrementare la produzione in Canada
17/02/2017 Prezzi elevati per le uve indiane
17/02/2017 La mela Kanzi raggiunge 20 milioni di consumatori in piu'
17/02/2017 Fragole confezionate come cioccolatini e tante altre idee di imballaggio!
17/02/2017 L'assetto varietale italiano non e' adeguato al potenziale asiatico

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*