Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Pesche e nettarine: bene ma non benissimo

L'annata delle pesche e nettarine, al 13 di luglio, può definirsi positiva, ma senza usare toni trionfalistici. I prezzi sono piuttosto buoni, ma occorre considerare il punto di vista di tutti gli operatori della filiera: al netto delle grandinate, delle piogge che hanno fatto perdere una percentuale non indifferente del raccolto, la PLV in campagna non sarà straordinaria. Si spera discreta, ma nessuno diventerà ricco.



Per gli operatori delle strutture di lavorazione, per i grossisti, l'annata è buona con una discreta marginalità. Lo afferma un operatore commerciale, un mediatore in poche parole, che acquista la frutta in campagna e la rivende alla GDO italiana e anche all'estero. Il suo è un giudizio che dà un colpo al cerchio e uno alla botte, in quanto i suoi genitori gestiscono ancora un'azienda frutticola e quindi sa bene cosa si vive e prova dall'altra parte della barricata.



"Prendiamo l'esempio di Big Top - dice il mediatore - che è la nettarina ancora più apprezzata. Il calibro A l'ho venduto ad alcune catene della Gdo estera attorno a 1,15 nei giorni scorsi, poi il prezzo è sceso a 1,05 euro/kg. Al produttore vanno in tasca 60-65 centesimi. E' più del doppio dello scorso anno, ma non sono cifre pazzesche. Sono niente di più di quanto guadagnavano 20 anni fa. Dovrebbe essere la normalità, il pavimento, non si può parlare di cifre da capogiro, anche perché le quantità in gioco sono poche e il maltempo ha abbassato le rese in campo".



L'operatore assiste ogni giorno al trionfo della Spagna: "Hanno qualità e prezzi bassi. Ho visto arrivare bilici di nettarine a 70 centesimi il chilogrammo scaricate in Italia, ed erano frutti di grosso calibro e ottima qualità. Loro hanno costi più bassi, non c'è che dire. Probabilmente hanno aziende così grandi che riescono a uniformare il prodotto, che risulta mediamente è buono, non certo di qualità inferiore a quello italiano".

Data di pubblicazione: 13/07/2018
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Basilicata: disponibile online la carta vocazionale del nocciolo
20/07/2018 Avocado: le differenze tra le varieta' Hass e Fuerte
20/07/2018 La stagione italiana delle uve procede senza intoppi
20/07/2018 Piante danneggiate dai topi: un fenomeno in aumento
19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*