Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il pomodoro e' come le mele: i consumatori lo vogliono 365 giorni l'anno

L'articolo pomodoro, complici le condizioni meteo, da aprile 2017 sta mantenendo prezzi sostenuti. Il picco si è avuto nel periodo natalizio. In questa settimana, la seconda del 2018, le quotazioni all'ingrosso sono leggermente diminuite ma risultano ancora buone.



Questa la fotografia dell'articolo pomodoro descritta da due operatori all'ingrosso. Massimo Castrogiovanni spiega che "la tipologia datterino spunta circa 3 euro/kg, contro i 3,50 dei giorni scorsi; il piccadilly 2 euro contro 2,40 e il ciliegino 2,50 contro 2,80 euro. Sono comunque prezzi buoni, ma va detto che nelle scorse settimane la produzione non era elevata a fronte di richieste in crescita. Ora la disponibilità di prodotto sta aumentando, specie dalla Sicilia che è il nostro areale di riferimento".

Il pomodoro è il biglietto da visita di ogni grossista che commercializza verdure. Secondo Castrogiovanni, "è come le mele, cioè il consumatore vuole il pomodoro sulla tavola 365 giorni l'anno. E' un articolo destagionalizzato. Noi, come grossisti al Mercato di Cesena, puntiamo alla massima qualità cercando sempre il prodotto migliore".



La tipologia piccadilly sembra essere in forte crescita, anche perché ben si presta alla cottura e al consumo gratinato. Nelle scorse settimane non c'era molto prodotto, a causa di un'allegagione inficiata dalle alte temperature di settembre e ottobre. Ora le quantità sono in crescita.

Buone performance anche per il pomodoro verde. Il preferito è quello con colorazione omogenea, raccolto al momento giusto e da agricoltori professionisti che sanno trattarlo bene sia in campo, sia al momento del confezionamento. Per il verde, i prezzi si stanno aggirando attorno a 1 euro/kg.



Il prodotto italiano è quello maggiormente presente sui mercati, ma non mancano anche i pomodori spagnoli. La qualità del prodotto ispanico è variabile: c'è merce di alta gamma e altra di primo prezzo. Occorre fare attenzione anche al Nord Africa: Marocco ed Egitto sono potenzialmente competitor fortissimi.

Roberto Bortolotti di Agribologna opera al Caab di Bologna e conferma che la settimana è iniziata con prezzi al ribasso: "Non che sia rimasta merce invenduta, tutt'altro. Però le quotazioni sono diminuite rispetto una settimana fa. La qualità del prodotto è ottima".

Data di pubblicazione: 09/01/2018
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/01/2018 Cooperativa API: finocchi e zucchine di qualita', ma i prezzi non vanno bene
16/01/2018 Produttore polacco spera di raggiungere nuovi mercati con il pomodoro rosa
16/01/2018 Carciofi: prezzi non remunerativi sul mercato italiano, va meglio all'estero
16/01/2018 Standard di qualita' molto alti nel settore dei porri
16/01/2018 Sicilia, Open Day presso il Centro sperimentale e ricerca della Vvibes
16/01/2018 Alba Bio: il biologico siciliano certificato per i mercati nazionali ed esteri
15/01/2018 La nuova baby leaf che avvicina le distanze: Batdark di Enza Zaden
15/01/2018 Focus sul mercato mondiale dei pomodori
15/01/2018 Spagna: sta accadendo cio' che si temeva nel comparto orticole
15/01/2018 Lancio ufficiale di Momi - SVTS5096: il nuovo collettato di Seminis Monsanto resistente al TYLCV
12/01/2018 L'aglio nero croato e' un successo
12/01/2018 Aglio, da Sulmona buone notizie per mercato e semine
12/01/2018 Il clima mite genera prezzi bassi per le verdure invernali
12/01/2018 Pomodoro siciliano: buoni i prezzi per i rossi, meno bene l'inizio di campagna dei verdi
11/01/2018 Germania: molti gli ostacoli da superare per incrementare la popolarita' dell'indivia
11/01/2018 Dopo l'Epifania, mercati italiani pieni di carciofi
11/01/2018 Trifolati, tagliati, ripieni: ecco le ricette vincenti per i funghi
11/01/2018 Dalla lattuga Iceberg alla mini-Pak Choi
10/01/2018 Francia: la produzione di carote continua a diminuire
10/01/2018 Radicchi, non male ma neppure benissimo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*