Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Prezzi della verdura svizzera stabili rispetto a quelli esteri

I prezzi al consumo delle verdure sono di solito molto più alti in Svizzera rispetto all'estero. Un'analisi dell'evoluzione dei prezzi dal 2014 mostra però che, nell'arco dell'anno, le quotazioni svizzere subiscono oscillazioni meno forti rispetto alle vicine Francia e Germania.

Per seguire le evoluzioni dei prezzi nei diversi Paesi, per ognuno di essi è stato calcolato un indice dei prezzi con le quotazioni al consumo locali della verdura. In tale calcolo sono stati considerati ortaggi a frutto, tuberi e radici, ortaggi a bulbo e cavoli nonché insalate (escl. bio).



Indici in Germania e Francia
Nell'evoluzione dei prezzi dal 2014, è sorprendente che quelli della verdura in Germania e in Francia da giugno ad agosto siano nettamente più convenienti rispetto ai mesi invernali. Questa situazione rispecchia la maggiore offerta estiva che determina di conseguenza prezzi più vantaggiosi rispetto al periodo invernale.

All'inizio del 2017 l'ondata di freddo abbattutasi sull'area mediterranea ha determinato una particolare penuria dell'offerta di ortaggi a livello europeo, quindi i prezzi della verdura osservata a febbraio 2017 hanno segnato un rincaro di circa il 70% rispetto a luglio 2014. A causa della riduzione delle forniture in questo periodo anche in Svizzera si è registrato un forte aumento dei prezzi nel commercio.

Effetti della protezione doganale
Normalmente in Svizzera nella stagione orticola si registra un'impennata dei prezzi. In questo periodo sul mercato è presente merce locale che, a causa degli elevati costi di produzione, è più cara rispetto alla merce estera. Si importa soltanto se l'offerta indigena non copre il fabbisogno, altrimenti si applicano le elevate aliquote di dazio fuori contingente. Con il regime di protezione doganale si riduce quindi l'offerta di merce estera per cui la verdura nel commercio al dettaglio svizzero subisce un rincaro.

Da aprile a giugno l'indice dei prezzi della verdura svizzera è quindi aumentato per diminuire nuovamente da settembre a novembre. Questa evoluzione dei prezzi è inversa a quella registrata in Francia e in Germania dove si osservano differenze di prezzo tra estate e inverno più nette rispetto alla Svizzera. La protezione doganale contribuisce quindi a mantenere il livello dei prezzi della verdura in Svizzera stabilmente elevato rispetto ai Paesi vicini osservati.

Fonte: www.blw.admin.ch

Data di pubblicazione: 14/09/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/06/2018 Il Pomodoro giallo del Cilento ha la sua Comunita'
19/06/2018 Europa: comincia la stagione della carota novella
19/06/2018 Nasce iLcamone, quello vero: un marchio unico di Syngenta a tutela dell'originale
19/06/2018 Al via la raccolta dell'aglio rosso di Sulmona
19/06/2018 Datterino Miele, un alleato di gusto per le produzioni invernali
18/06/2018 Il cancro batterico del pomodoro
18/06/2018 E' mania per la Coppa del Mondo: verdure tedesche con un look ad hoc per l'occasione
18/06/2018 Di Meo Remo amplia le superfici con obiettivo produzione di erbe aromatiche 100% bio
15/06/2018 Lattughe e pomodori da pieno campo: buona la richiesta
15/06/2018 Certificazione BRC per l'azienda di germogli Vivo
15/06/2018 Rucola della Piana del Sele a un passo dall'IGP
15/06/2018 Piano Conti punta sul Cuore di Bue per soddisfare la GDO nazionale
14/06/2018 Cina: la lattuga idroponica e' la preferita dai ristoranti
14/06/2018 Prodotti regionali rari insieme alle specialita' orticole, anche a domicilio
13/06/2018 Sipo lancia le insalate pronte con germogli Super Veggies
13/06/2018 Svizzera: il 2018 e' iniziato con troppe carote e poche mele
13/06/2018 Grecia: sono i giovani a dare valore agli ortaggi biologici
13/06/2018 Cambiamenti climatici: in futuro a rischio la produzione di pomodori, legumi e verdure
12/06/2018 Alto Adige: buona la stagione degli asparagi, oltre 62 tonnellate prodotte
12/06/2018 La rucola della Piana del Sele sara' IGP

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*