Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Irrigazione con deficit idrico controllato per gli agrumeti nei paesi del Mediterraneo

La coltivazione di arance è diffusa in tutto il mondo e il bacino del Mediterraneo è uno dei principali produttori. Il clima mediterraneo è caratterizzato da scarse risorse idriche che limitano la sostenibilità delle colture; inoltre il cambiamento climatico in atto responsabile di periodi di siccità sempre più lunghi così come di eventi meteorici sempre più frequenti, abbondanti e violenti rende più difficile la gestione nonché la previsione delle produzioni.

Ricercatori dell'Università di Almeria hanno valutato l'irrigazione in deficit idrico controllato come strategia per migliorare l'efficienza d'uso dell'acqua e quindi la sostenibilità delle produzioni. Per realizzare questo studio, una sperimentazione è stata condotta in agrumeti della Spagna meridionale per nove mesi in cui sono stati confrontati quattro trattamenti: 1) irrigazione convenzionale (tesi di controllo), 2) deficit idrico, 3-4) irrigazione con deficit idrico controllato. In relazione alla coltura, sono stati analizzati i parametri fisiologici, la produzione e la qualità degli agrumi e successivamente tutti i parametri sono stati correlati all'utilizzo dell'acqua.

"E' stata individuata una curva di efficienza d'uso dell'acqua secondo la quale il quantitativo ottimale di utilizzo dell'acqua è tra 700 e 800 mm - riferiscono i ricercatori - E' stato sperimentalmente determinato che l'irrigazione a deficit controllato riduce l'acqua utilizzata del 5% rispetto al costante deficit idrico e migliora la produttività del 4%. La conclusione principale è che le strategie di irrigazione a deficit controllato presentano alcuni vantaggi per la gestione delle produzioni e costituiscono un'alternativa alla riduzione delle riserve idriche con effetti minimi sulla produzione e sulla qualità della frutta, contribuendo così alla sostenibilità delle colture".

Fonte: Zapata-Sierra Antonio Jesús e Manzano-Agugliaro Francisco, 'Controlled deficit irrigation for orange trees in Mediterranean countries', 2017, Journal of Cleaner Production, Vol. 162, pag. 130-140.

Data di pubblicazione: 12/09/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 Spagna: la produzione di agrumi di Valencia diminuira' del 20%
26/09/2017 Prime previsioni sulla produzione di arance in Italia per la stagione 2017/18
26/09/2017 Cresce la domanda di pompelmo sui mercati asiatici
25/09/2017 Good Frutta: orientamento quasi integrale all'export nei Paesi dell'Est Europa
22/09/2017 Spagna: in passato settembre era il mese migliore per i mandarini
22/09/2017 I limoni bio PASAM: una scelta di sostenibilita' per un calendario di offerta piu' lungo
21/09/2017 Cipro del Nord: espansione per il settore agrumicolo
20/09/2017 Arancia rossa di Sicilia Igp, tempo di iscrizione
20/09/2017 Arancia di Ribera: iscrizione alla Dop fino al 30 settembre
20/09/2017 Cina: prezzi elevati per i mandarini
19/09/2017 Fare affari in Cina non e' cosi' difficile come molti potrebbero pensare
19/09/2017 Limoni turchi: si prevedono buoni prezzi
18/09/2017 Focus sul mercato mondiale dei mandarini
18/09/2017 Azienda egiziana mira a potenziare l'export di arance
15/09/2017 Ruby Valencia: l'arancia con il sapore e le caratteristiche del pompelmo
15/09/2017 La Cina e' il mercato a crescita piu' rapida per i ClemenGold
15/09/2017 Limone Costa d'Amalfi IGP: la UE approva le modifiche al disciplinare di produzione
14/09/2017 Limoni argentini: una media di 25 container da maggio a luglio verso l'Inghilterra
14/09/2017 Spagna: come produrre un buon volume di agrumi in un anno come questo?
14/09/2017 Stagione agrumicola 2017/18: previsto un calo nazionale del 5-10% in quantita'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*