Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Spagna: i funghi di Manchegan coltivati con l'energia termica

E' la prima infrastruttura del suo genere in Spagna e in Europa ed è il risultato dell'impegno della società locale MercaJúcar di ridurre le emissioni di anidride carbonica generate dalla coltivazione di funghi.

La cooperativa, con sede ad Albacete, è in attività da oltre 10 anni. Nell'espansione dei suoi impianti, il suo fabbisogno di energia termica è aumentato. La cosa non sorprende se si considera che l'azienda vende tra i 4 e i 5 milioni di kg di funghi all'anno. Ecco 
perché ha deciso di installare un pannello solare termico.

Si chiama Heliotube, è di origine austriaca e utilizza il sole per generare energia termica. Tenendo conto delle necessità di riscaldamento, la cooperativa ha deciso di scommettere su questa infrastruttura, che permetterà di ridurre il consumo di altri carburanti, come diesel e biomassa, per il riscaldamento dell'acqua.

L'Heliotube è un grande cilindro, in questo caso lungo 200 metri e alto 10, che concentra l'energia dell'irradiazione solare all'interno di una camera interna, attraverso la quale circola un liquido che trasporta il calore. Secondo Antonio Sáez, manager di Villarrus, la società di ingegneria con sede ad Albacete che serve da collegamento con la cooperativa, "i raggi del sole rimbalzano e si concentrano su un sensore che contiene un liquido all'interno che raggiunge la temperatura di 230°C e questa energia viene usata per generare calore". L'energia creata serve a MercaJúcar per produrre i funghi e quindi la sua fonte primaria di energia è il sole.



Esperienza pilota a La Solana
Quello installato ad Albacete è attualmente il pannello solare termico più grande al mondo, ma non il primo. Qualche anno fa, per testarne l'efficienza, operatività e capacità di generare energia, la società produttrice Heliovis ha contattato il consiglio comunale di La Solana, nella provincia di Ciudad Real, dove è stato installato un altro pannello, ma più piccolo (80 metri di lunghezza e 6 metri di diametro). Antonio ha spiegato: "Volevamo valutare la sua prestazione in una zona dove era presente un'elevata irradiazione solare". Questo comune era il posto ideale per farlo.

Antonio ha spiegato che il risultato del test a La Solana è stato "molto soddisfacente" e ciò li ha portati a considerare la zona come sito ideale per installare i pannelli solari che sono, come indicato dal direttore di Villarrus, più vantaggiosi in siti remoti, dove non esistono impianti che generano elettricità e dove i pannelli fotovoltaici e le turbine eoliche non possono essere installate. L'ideale per le industrie che si servono del calore, come le aziende agroalimentari. Infatti, e dopo questa prima esperienza a Villalgordo del Júcar, altre società nel Paese hanno mostrato interesse nell'utilizzo di questo pannello solare per ridurre le emissioni di CO2 nei loro processi di produzione.

Fonte: eldiario.es

Data di pubblicazione: 17/07/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/07/2017 Oscar Green 2017: giovani e innovazioni in agricoltura
21/07/2017 Contro i nematodi un nuovo formulato
19/07/2017 Prevedere il calibro della frutta, e migliorarlo, si puo'
18/07/2017 Progetto SOILVEG: produzione orticola biologica con la tecnica del rullo pacciamante
18/07/2017 Anche gli alberi da frutto fanno la doccia: un'esperienza olandese
14/07/2017 Fruit Logistica 2018: le nuove tecnologie aprono opportunita' di business
13/07/2017 Cina, Yangling: prodotta una nuova varieta' di mele
12/07/2017 Innovazione e tecnologia per un'agricoltura piu' competitiva
12/07/2017 Linfa, la mini-serra idroponica da tavola
12/07/2017 Scuotitori pneumatici per la raccolta dei mirtilli
11/07/2017 In Cina una nuova centrale a energia solare a forma di panda
10/07/2017 Spagna: Itumfifteen, la nuova varieta' di uva resistente all'oidio
07/07/2017 Nuovi ugelli antideriva: prove in campo in notturna. Guarda il video e la photogallery!
07/07/2017 L'acido acetico stimola la tolleranza alla siccita' nelle piante
07/07/2017 Vertical Farming: nei Paesi Bassi il piu' grande impianto d'Europa. L'Italia non resta indietro
05/07/2017 AclarTech, l’app israeliana che analizza la qualita' della frutta
04/07/2017 Predire il comportamento del consumatore con un body scanner
03/07/2017 Il progetto bava di lumaca conquista la medaglia d'oro al Genius Olympiad
03/07/2017 Un nuovo prodotto aiuta a mantenere fresco piu' a lungo l'avocado avanzato
30/06/2017 I giovani agricoltori pensano all’agricoltura di precisione

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*