Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il commento sulla stagione agrumicola

Paimfrut allaccia rapporti con la Gdo francese

La Paimfrut Soc. Coop. Agricola a.r.l. nasce dall'iniziativa di dieci produttori agrumicoli e orticoli nell'ottobre del 2004, con l'obiettivo di aggregare le produzioni e commercializzarle in modo più consono alle esigenze dei mercati nazionali e internazionali. I soci aderenti al progetto sono circa ottanta, dislocati nei diversi territori di Calabria e Sicilia, con un potenziale di circa 800 ettari di superfice coltivate ad arance, limoni, uva, melograno e kiwi.



Come dichiara a FreshPlaza il presidente di Paimfrut, dott. Domenico Sergi; "Soprattutto i mercati stranieri richiedono sempre più, oltre ai notevoli livelli di qualità della materia prima, anche una maggiore trasparenza nel percorso di rintracciabilità che i prodotti agricoli seguono dai campi di produzione sino alle tavole dei consumatori".

Paimfrut è collocata in un comprensorio particolarmente attivo per quanto concerne il comparto agricolo e agroalimentare, tenuto conto che la stessa ricade nel contesto del polo produttivo dell'area catanese - caratterizzato da una forte concentrazione della produzione agrumicola - con il vantaggio di essere presente sui mercati da settembre a giugno.

"Disponiamo di una varietà di cultivar precoci e tardive e di una vasta gamma di coltivazioni molto apprezzate dai mercati esteri, arricchite in particolare dalle varietà pigmentate di agrumi riconosciute dal marchio IGP Arancia Rossa di Sicilia".


Dott. Domenico Sergi, presidente di Paimfrut

"Abbiamo rinnovato tutti gli impianti per debellare il virus Tristeza - prosegue il dott. Sergi - e da anni promuoviamo il nostro brand sui media nazionali e internazionali".

Il magazzino copre una superficie di 6000 metri quadri coperti in grado di lavorare 5000 tonnellate di arance al giorno. La struttura dispone di più linee di lavorazione per agrumi, uva da tavola, melograno e kiwi, impianti per la frigoconservazione, abbattimento e condizionamento, a temperatura, dei prodotti destinati al trasferimento sui mercati nazionali e internazionali. L'azienda sta implementando rapporti commerciali con nuovi mercati, in particolare con la Gdo francese.

"Il prodotto a marchio Paimfrut ha caratteristiche uniche legate alla condizione pedoclimatica del nostro territorio, che rende tutti i prodotti made in Sicily eccellenti".



L'azienda ha un indirizzo colturale a prevalenza agrumicolo, destinato soprattutto alla produzione per il consumo del fresco e in minor misura, per altri articoli derivati da colture protette. L'obiettivo è di puntare ad ampliare la gamma dei prodotti facendo riferimento, oltre al core-business rappresentato dagli agrumi, ad altre produzioni frutticole. Il traguardo che s'intende raggiungere è quello di orientare i soci produttori nell'evoluzione e innovazione delle tecniche colturali, in linea con la rispondenza alle tematiche della sostenibilità e del rispetto dell'ambiente. 



La qualità dei frutti è una priorità: il team degli agronomi della Paimfrut segue con cura le coltivazioni, dall'impianto sino alla maturazione, coniugando metodi tradizionali con interventi e tecnologia di ultima generazione.

"Oltre ai controlli effettuati sui campi, sottoponiamo i prodotti a ripetute campionature per analisi di laboratorio scadenzate periodicamente. L'azienda si avvale, inoltre, di un'attenta gestione del sistema di tracciabilità e controllo della filiera produttiva che permette di garantire la sicurezza di ogni singolo frutto, tramite certificazioni aziendali e di Enti terzi di Certificazione". 



La stagione agrumicola 2016/17
Secondo il presidente Sergi, la campagna commerciale 2017 si presenta diversa da quella dello scorso anno, sia per volumi di produzione, sia per pezzatura che per qualità organolettiche dei frutti. "Tuttavia è ancora prematuro fare un bilancio complessivo, anche in considerazione delle forti nevicate, vento e temperature rigide che hanno inaugurato il 2017".

"Abbiamo certamente meno prodotto, le cause sono da ricercare nella superproduzione dello scorso anno che, a seguito di un andamento climatico favorevole, ha determinato un eccessivo stress della pianta, facendo sì che quest'anno le produzioni siano sensibilmente inferiori, ma con una maggiore pezzatura dei frutti e migliore qualità organolettica. 



"Le escursioni termiche notevoli dell'ultimo periodo, hanno determinato una maggiore pigmentazione della polpa delle arance rosse, con presenza di sacche antocianiche rilevanti".

Paimfrut commercializza clementine, Navel, Tarocco, limoni, Navel tardive e Valencia da settembre a giugno nei mercati nazionali ed esteri. L'offerta è presenti nella Gdo italiana e viene destinata a piattaforme commerciali in Francia, Germania, Paesi Bassi e Belgio.

Clicca sul tasto Play per un video aziendale:


L'obiettivo strategico è quello di attrarre altri partner commerciali sul territorio internazionale, estero europeo ed internazionale oltreoceano, offrendo un servizio che valorizzi il prodotto con una comunicazione mirata che ne garantisca la visibilità.

Contatti:
Paimfrut Soc. Coop. Agricola arl
Contrada Passitti – S.S. 417 Km 63,300
95032 Belpasso (CT)
Tel.: (+39) 095 7130248 
Cell.: 348 8401625
Email: paimfrut@virgilio.it - paimfrut.info@gmail.com

Data di pubblicazione: 10/01/2017
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/01/2017 Campagna commerciale lenta e faticosa per le arance di Palagonia
24/01/2017 Cina, contea di Zigui: agrumi in calo, prezzo in crescita
23/01/2017 Gli esportatori turchi affrontano una bassa domanda sul mercato russo
23/01/2017 Agritalia: nessun competitor internazionale per l'arancia pigmentata siciliana
20/01/2017 Dopo l'ondata di maltempo, ripresa lenta della raccolta degli agrumi
19/01/2017 People of Sicily: nasce la Rete d'Impresa per l'export di agrumi siciliani a cominciare dalla Polonia
19/01/2017 Accelerare la decomposizione delle foglie nell'agrumeto contro gli agenti patogeni
19/01/2017 Le Rosse dell'Etna: la shelf life degli agrumi come elemento chiave per lavorare sui mercati esteri
19/01/2017 Pomelo, un agrume in crescita
18/01/2017 Lumia: agrume dimenticato, un po' cedro e un po' limone
18/01/2017 Agrumi italiani in Cina: evaporano le speranze di effettuare una prima spedizione di prova
18/01/2017 Sa pompia: l'agrume sardo buono da mangiare ma utilizzabile anche come medicina alternativa
17/01/2017 Cambiamento climatico nel Mediterraneo: migliorare l'efficienza idrica in agrumicoltura
17/01/2017 Tunisia: produzione record di agrumi, oltre 500 mila tonnellate
17/01/2017 BioInvio: arance siciliane certificate biologiche, a casa degli Italiani in un click
16/01/2017 Messico: visita a un produttore di limoni
16/01/2017 L'azienda agrumicola Altieri Giacomo & Figlio punta a rilanciare l'export su lunghe distanze
16/01/2017 Stagione impegnativa per gli agrumi egiziani
16/01/2017 Pirracchio: associazionismo e organizzazione mai decollati nel comparto dell'arancia rossa
13/01/2017 Programma per promuovere gli agrumi tunisini in Francia e altri paesi

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*