Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A causa del virus TYLCV

Vittoria: estirpato oltre il 70% del pomodoro in raccolta tra novembre e dicembre

Una violenta virosi sta minacciando in questi giorni le coltivazioni di pomodoro nella cosiddetta fascia trasformata (area sud-orientale della Sicilia che va da Pachino a Licata), rianimando i timori di diversi produttori che operano soprattutto nel territorio di Vittoria. La colpa potrebbe essere attribuita alle temperature anomale che colpiscono il territorio in questo periodo.

"Purtroppo il problema c'è ed è molto preoccupante - conferma a FreshPlaza un produttore di Vittoria - perché quasi tutti i trapianti di agosto e settembre, oltre a una parte di quelli di ottobre sono stati colpiti dal Tomato Yellow Leaf Curl Virus (TYLCV), comunemente chiamata virosi del pomodoro o virus dell'accartocciamento giallo delle foglie di pomodoro".

Tutto questo ha ripercussioni sulle produzioni, che si dimezzeranno. I produttori agricoli, già colpiti dalla crisi economica e da quella commerciale, dovrebbero trapiantare nuovamente il pomodoro, con spese raddoppiate e ritardi nella produzione e nella raccolta. Invece di iniziare a raccogliere il pomodoro nel mese di novembre e dicembre, si dovranno aspettare i mesi di marzo e aprile, periodo in cui anche gli altri paesi incominciano a raccogliere, il che si traduce in prezzi bassi di mercato.

Secondo quanto riferitoci, ad oggi si sta estirpando più del 70% del pomodoro che andava in raccolta tra novembre e dicembre. Il tutto si ripercuote sull'economia della città di Vittoria e della fascia trasformata che vivono grazie all'agricoltura e alle serre di pomodoro, in particolare.

Come riporta reteiblea.it, l'amministrazione vittoriese ha chiesto l'aiuto della Regione e il supporto delle istituzioni. Il sindaco Giovanni Moscato si è così espresso: "La nostra agricoltura sta vivendo un momento di grande sofferenza a causa della crisi globale e rischia di pagare un dazio ancora più alto per via della diffusione del virus. Sono al fianco dei nostri produttori e abbiamo già sollecitato le istituzioni regionali per trovare insieme delle contromisure a tutela della nostra agricoltura e delle nostre produzioni".

Data di pubblicazione: 19/10/2016
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/07/2017 Funghi Funghi (Belgio): sono arrivati i primi gallinacci dalla Bielorussia
24/07/2017 Il ciliegino Mandello e il portinnesto Kaiser sono approdati in Tv
24/07/2017 Ad agosto ricomincia la messa a dimora dei funghi coltivati
21/07/2017 Cina: i prezzi dei broccoli sul mercato interno sono migliori di quelli ottenuti all'estero
21/07/2017 Bejo: Namibia F1, soddisfazione e conferme dalla piana del Fucino
21/07/2017 Arriva anche in Italia il pomodoro Monterosa: attrattivo fuori, gustoso dentro
21/07/2017 Pomodoro tondo insalataro SAIS: resoconto di un'esperienza decennale
20/07/2017 Spagna: se non piovera' presto si dovranno affrontare seri problemi
20/07/2017 Aromatiche, un mercato che da' soddisfazioni
20/07/2017 Le alte temperature riducono l'offerta di zucchine, insalate e fagiolini. Prezzi all'origine in rialzo
20/07/2017 Koppert Cress lancia il crescione Liita Cress
19/07/2017 Filippine: insalata da 1,2 ton
19/07/2017 Commercio internazionale dei funghi sotto pressione
19/07/2017 Murcia (Spagna): una cooperativa scommette sul cavolo rapa
19/07/2017 Canada: in azione la prima macchina per il controllo delle infestanti e di altre comuni patologie dell'asparago
19/07/2017 Agroyal: l'eccellenza del pomodorino in terra di Pachino
19/07/2017 Verduyn: leader di mercato per la fornitura di carote e altri prodotti freschi per l'industria
18/07/2017 Irlanda: le specialita' di verdure a foglia diventano piu' popolari
18/07/2017 La Linea Verde avvia l'ampliamento dello stabilimento con positive ricadute occupazionali
18/07/2017 Millionaire F1, il pomodoro ciliegino 'full-resistances' per le aziende bio

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*