Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Ottimizzazione degli scaffali nei punti vendita? Con la tecnologia RFID si puo'

Una ricerca condotta dall'RFID Lab dell'Università di Parma ha concluso che l'uso di tag a radiofrequenza RFID della tipologia EPC Gen 2 (a frequenza ultra-elevata passiva) potrebbe migliorare la freschezza dei prodotti alimentari movimentati nelle catene di supermercati, riducendo la necessità di sovraccaricare gli scaffali.

Le risultanze sono emerse nell'ambito di un progetto pilota per tracciare i movimenti dei pallet di merce dentro e fuori un centro di distribuzione della catena Auchan, fin all'interno del singolo punto vendita e poi fino al compattatore rifiuti di quel negozio.

Il progetto è stato sostenuto da un consorzio di otto imprese, incluse Auchan, Coop Italia e Conad, come anche Danone, Lavazza, Nestlè, Parmacotto e Parmalat.

Durante il test pilota, lettori di tag RFID sono stati installati presso la piattaforma Auchan di Calcinate (Bergamo) e in due aree di ricevimento presso i punti vendita di Curno e Roncadelle. Nel corso dello studio, lo staff Auchan ha applicato tag RFID del tipo EPC Gen 2 a circa 30.000 casse di prodotti alimentari, inclusi pasta fresca e salse, formaggi, salumi, e beni deperibili, insieme a 14 diversi tipi di alimenti in scatola e non deperibili, come caffè e cibo per animali.

Le movimentazioni delle merci sono risultate in tal modo tracciabili: tanto il momento dell'uscita dal deposito, quanto l'arrivo nel punto vendita sono stati registrati dai lettori di tag RFID e trasmessi al server Auchan, dotato di apposito software. Una volta svuotate, le casse di prodotto collocato sugli scaffali sono state avviate al compattatore rifiuti, dove sono state tracciate ancora una volta, per segnalare che quella specifica merce era stata collocata in vendita.

Tale sistema permetterebbe di evitare tanto i "buchi" sullo scaffale dove un prodotto è andato esaurito, quanto un sovraccarico dello scaffale stesso, una pratica che può portare a sprechi di prodotto o a minore freschezza degli stessi.

Antonio Rizzi (in foto), fondatore e direttore dell'RFID Lab dell'Università di Parma presenterà i risultati dello studio in data 4 aprile 2012, presso la conferenza ed esposizione RFID Journal LIVE! ad Orlando (Florida).

Per maggiori informazioni:
Dott. Antonio Rizzi
Email: antonio.rizzi@unipr.it

Data di pubblicazione: 03/04/2012
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 A livello genetico c'e' molto potenziale nel modificare il sapore degli ortofrutticoli
22/09/2017 Potenziata la app MeteoFEM con la funzionalita' Citizen Science Monitoring
21/09/2017 Nuovo sistema di essiccazione pensato per le foglie di menta
20/09/2017 Il Sudafrica offrira' nuove varieta' e metodi di produzione per la guava
19/09/2017 Startupbootcamp FoodTech annuncia la batteria di startup foodtech del 2017
15/09/2017 Compac svela i suoi passi in avanti nella selezione delle ciliegie
14/09/2017 Trattori che si guidano da soli, droni e robot: ecco l'agricoltura del futuro
13/09/2017 Eqraft sviluppa un sistema di stampa laser direttamente sui sacchetti
12/09/2017 BG Door presenta un'unita' mobile di pre-raffreddamento di nuova generazione
11/09/2017 Messico: un sistema per coltivare piu' pomodori con meno acqua
08/09/2017 Frutta tropicale brasiliana: dalla buccia essiccata arriva l'alternativa salutare ai coloranti alimentari sintetici
08/09/2017 Ministro Martina: porteremo l'agricoltura di precisione nel 10% dei campi
07/09/2017 Acqua elettrolizzata per rimuovere i residui di insetticidi dagli ortofrutticoli
06/09/2017 MultiVegiClean: un progetto che studia l'uso degli ultrasuoni nella pulizia degli ortaggi a foglia
05/09/2017 De Nora protagonista con l'ozono al congresso mondiale IOA
05/09/2017 Informatico israeliano sviluppa un metodo facile per testare la freschezza della frutta
04/09/2017 Aria trattata con plasma per aumentare la shelf-life dei prodotti di IV gamma
01/09/2017 USA: l'Universita' dell'Arkansas sviluppa una nuova varieta' di uva da tavola
01/09/2017 Messico: vertical farming per far fronte all'aumento di popolazione e alla scarsita' di acqua e suolo
31/08/2017 Giappone: arriva il gelato che non si scioglie

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*