Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Nuove varieta' di pomodori sul mercato statunitense

Sul mercato americano sono già disponibili svariate tipologie di pomodoro, alle quali si sono recentemente aggiunte tre nuove interessanti varietà, che descriviamo qui di seguito:





"Marmara"
Pomodoro ibrido di tipo Marmande, "Marmara" (primo a sinistra nella foto sopra) ha una spalla liscia, leggermente striata di verde, sapore dolce, e buona consistenza. Questi pomodori si prestano per la preparazione di insalate e piatti di pasta. Tagliati a fette, sono ottimi per i panini. Ogni frutto ha un peso di circa 140-170 grammi. La cultivar, che matura in un arco di tempo compreso tra 75 e 80 giorni, è tollerante al virus del mosaico del pomodoro (ToMV - Tomato mosaic virus). La varietà è stata sviluppata da Seminis.

"Sweet Treats"
Pomodoro di tipo ciliegino unico e attraente, di colore rosa e con ottimo profilo gustativo (al centro nella foto sopra). La varietà "Sweet Treats" si presenta vigorosa, con buona tolleranza alle spaccature. Sviluppa in altezza fino a 182 centimetri; la pianta va dunque sorretta durante lo sviluppo. Questo pomodoro è resistente ai ceppi ToMV 0 e 1, Fusarium 1 & 2, muffa grigia e marciumi apicali e radicali. La raccolta segue di 105-120 giorni il momento della semina, offrendo un prodotto molto gustoso. Sviluppato da Sakata Seed America.

"Sweet ‘n' Neat Cherry Red"
Varietà di pomodorino nano, a ramificazione multipla, idonea per essere coltivato sul davanzale (a destra, nella foto sopra). Questa varietà, sviluppata dall'azienda sementiera Vegetalis, produce per tutto il corso della stagione numerosi mini ciliegini, rossi, gustosi e di peso inferiore a 30 grammi ciascuno. Ideali come snack e per guarnizioni su piatti cucinati e insalate. Il prodotto è pronto per essere raccolto nel giro di 60 giorni. La piantina può raggiungere i 30-35 centimetri di altezza e necessita dunque di un supporto.

Fonte: www.wcfcourier.com

Data di pubblicazione: 13/04/2010
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it

 

 
 
tweet

rispondi
 
email
 
stampa
 
iscriviti

 

Altre notizie relative a questo settore:

02/03/2015 Spagna: dimezzati i prezzi delle zucchine in una settimana
02/03/2015 Pomorete sale a 14 aziende e il modello di Rete viene studiato dall'Universita' di Verona
02/03/2015 Resoconto dell'incontro Bayer CropScience su "Pomodoro da Industria: scelte varietali e nuove strategie di difesa"
27/02/2015 Il Consorzio di Tutela dell'Insalata di Lusia IGP riunito per approvare il bilancio 2014
27/02/2015 Le nuove proposte Meridiem Seeds nel cetriolo: da ortaggio tradizionale a snack
27/02/2015 Frutta e verdura di IV gamma: crescono le vendite unitarie, ma non il loro valore, ancora con il segno rosso
27/02/2015 Resoconto del convegno Syngenta su produzione integrata del pomodoro da industria
26/02/2015 Agricoltura: Istat, contrazione generalizzata delle superfici investite a pomodoro
26/02/2015 Mauro Gallerani: "Broccoli, e' la testa che fa la differenza!"
26/02/2015 La carota Naval F1 di Bejo si conferma protagonista del bunching a pieno campo
26/02/2015 Mercato delle zucchine verso la stabilizzazione dopo l'impennata dei prezzi delle ultime settimane
26/02/2015 Quotazioni in calo per quasi tutte le ortive, anche in coltura protetta
25/02/2015 Insalate pronte: da agosto scattano le nuove regole per la vendita
25/02/2015 ISI Sementi: resoconto dell'Open Day lattughe da serra a Fondi (LT)
25/02/2015 Il punto di vista dell'Azienda Buonafede sulla melanzana Gloria F1 di Southern Seed
25/02/2015 Cosa dicono le aziende agricole del peperone Makko di Enza Zaden
25/02/2015 A febbraio ci si depura con Fungo Bio di Hortoitalia
25/02/2015 Az. Agr. Pasquariello: "Rispetto allo scorso anno abbiamo perso circa il 20% di finocchio, ma i prezzi sono rimasti simili"
24/02/2015 Europa: periodo nero per il settore dell'aglio
24/02/2015 L'esperienza della Sempre Verde di Vittoria (RG) nel segmento del ciliegino: un'alternativa alla produzione di massa

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*