Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Domanda PAC 2017, ecco tutte le nuove scadenze

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell'Ue è ufficiale la proroga al 15 giugno della scadenza per la presentazione della Domanda PAC per il 2017. Lo slittamento riguarda la Domanda Unica per i Pagamenti diretti (compresa la domanda di accesso alla Riserva nazionale per il 2017 e il termine ultimo per il deposito dei contratti di fornitura del pomodoro da industria) e la presentazione delle domande dello Sviluppo rurale relative alle misure a superficie e alle misure connesse agli animali. Per le misure dello Sviluppo rurale, è bene precisare che la proroga dovrà essere recepita dalle Regioni con proprio provvedimento.

Lo slittamento della domanda riguarderà anche l'aiuto "de minimis" ai produttori di grano duro in attuazione del DM n.11000/2016 il cui termine di presentazione è legato alla data di scadenza della Domanda Unica. Ma vediamo nel dettaglio tutte le altre novità, secondo quanto comunicato da Agea.

Per le domande di modifica ai sensi dell'art. 15 del Reg. (UE) n. 809/2014 (senza penalità) c'è la proroga dal 31 maggio al 15 giugno 2017.

La comunicazione per cause di forza maggiore e circostanze eccezionali va inoltrata entro i 15 giorni lavorativi a decorrere dal momento in cui sia possibile procedervi e, comunque, non oltre l'11 giugno 2018.

La comunicazione per cessione aziende va fatta non oltre l'11 giugno 2018. La presentazione tardiva della Domanda Unica Iniziale, cioè successivamente al 15 giugno (con penalità) può essere fatta fino al 10 luglio 2017.

Per la presentazione tardiva (successiva al 15 giugno 2017) delle domande di modifica ai sensi dell'art. 15 del Reg. (UE) n. 809/2014 (con penalità) il termine è il 10 luglio 2017.

Per quanto riguarda infine il trasferimento titoli campagna 2017, ferma restando la necessità della detenzione delle superfici da parte dell'agricoltore al 15 maggio 2017, gli atti possono essere sottoscritti e registrati fino alla data ultima di presentazione della domanda unica 2017, anche tardiva a norma dell'art. 13 del Reg. (UE) n. 640/2014, tenendo presente che, in ogni caso, la presentazione della domanda di trasferimento deve essere effettuata entro il termine improrogabile del 10 luglio 2017.

Fonte: www.ilpuntocoldiretti.it

Data di pubblicazione: 19/05/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/02/2018 Scoperte nel Sahara le prime forme di coltivazione di piante selvatiche
22/02/2018 Coldiretti: il gelo arriva dopo il quinto gennaio piu' caldo di sempre
22/02/2018 Giacomo Suglia commenta i dati sull'import-export ortofrutticolo 2017
22/02/2018 Bonduelle ha acquisito i diritti per usare il marchio Del Monte
22/02/2018 Serroplast: reti, teli e coperture per vigneti e piccoli frutti
21/02/2018 Le arance rosse di Sicilia Igp si danno al tennis
21/02/2018 Bonduelle ha acquisito i diritti per usare il marchio Del Monte
21/02/2018 Giansanti (Confagricoltura): 'Spesa agricola fondamentale. Le forze politiche s'impegnino per difesa della PAC'
21/02/2018 Coldiretti: rischio freddo per gli alberi gia' in fiore
21/02/2018 La qualita' di frutta e verdura puo' essere classificata in modo piu' efficace, rapido e uniforme
21/02/2018 Comunicare il messaggio direttamente al consumatore
21/02/2018 Alvarpack Group: proposte di packaging per la IV gamma
21/02/2018 Un nuovo sistema di imballaggio ecologico e versatile per gli ortofrutticoli
20/02/2018 Edipeel: spedizioni di prova di avocado mostrano un miglioramento della qualita' alla consegna
20/02/2018 Tecnologia e imballaggio unico significano una maggiore durata di conservazione
20/02/2018 Come raggruppare ed etichettare ortaggi sfusi
20/02/2018 PAC post 2020, Ministro Martina: meno regolamenti e piu' tutela del reddito degli agricoltori
20/02/2018 Fruitimprese: i dati sul commercio estero ortofrutticolo italiano nei primi 11 mesi del 2017
20/02/2018 Oggi le esequie di Antonio Giuliano, fondatore della omonima azienda pugliese Giuliano
20/02/2018 PSR Sicilia: a che punto siamo

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*